CONVEGNO GIUDICI TOSCANI: AVANTI CON IMPEGNO E PROFESSIONALITA’

PIOMBINO(LI).- Ottimo successo di partecipazione all’annuale Convegno Tecnico dei Giudici di Gara della Toscana svoltosi nell’accogliente Country Resort Poggio all’Agnello, nella zona di Piombino. Tre ore e mezzo intense al termine delle quali è emerso come la Toscana sia in una fase di ringiovanimento dei suoi giudici, e come la passione e la professionalità siano la bussola che guida il loro lavoro e quello della Commissione Regionale presieduta da Linda Bottoni con i due collaboratori Sergio Sbrilli e Antonio D’Alessandro. Ospiti del convegno i componenti la Commissione Nazionale, Ilenia Menini e Michelangelo Costa (il presidente Antonio Pagliara impegnato nel convegno tecnico in Basilicata ha fatto pervenire in video i saluti e gli auguri), Maurizio Ciucci consigliere nazionale della Federciclismo, il presidente del Comitato Regionale Toscana Giacomo Bacci, con il vice Maria Bruni ed il consigliere Maurizio Marchesini. Primo argomento trattato quello delle “Neutralizzazioni in gara: dal regolamento alla pratica” con i vari casi illustrati dai giovani Sofia Guarducci, Marco Malanima e Alessandra Paolini, con il coordinamento di Federica Occhini. Seconda relazione quella di Marco D’Isep sul settore fuoristrada con le novità che riguardano la norme attuative, alla luce anche dell’inserimento di nuove specialità come lo Snow Bike ed il Pump Track. E’ stata invece Francesca Mannori, Commissario Internazionale, a relazionare sulle modifiche attuate nel regolamento operativo dei giudici di gara. Nel suo intervento la rappresentante della Commissione Nazionale Ilenia Menini, ha ricordato come sia nella sua fase finale il progetto a suo tempo intrapreso dalla Commissione Nazionale che ha cercato di risolvere alcuni degli aspetti che i giudici reclamavano da tempo, come le divise nuove ed i rimborsi spese, apprezzando l’operato dei giudici di gara della Toscana impegnati in servizi di prestigio e sul loro modo di comportarsi. Molto apprezzato l’intervento del dott. Fabio Forzini, ex corridore, responsabile del ciclocross e componente il Settore Studi e Corsi del Comitato Toscana, che ha parlato di “Teoria e tecnica della comunicazione in un ciclismo che cambia”. Temi importanti ed utili per i giudici, come il modo di confrontarsi e comportarsi verso gli atleti e direttori sportivi, le modalità di come relazionarsi e come sia utile sempre evitare il conflitto. Sergio Sbrilli componente la commissione regionale ha illustrato la nuova modulistica di gara, aspetto che il segretario della commissione nazionale Michelangelo Costa ha reso possibile con un apprezzato lavoro assieme alla Commissione. Molto soddisfatta nella sua relazione si è detta la presidentessa dei giudici toscani Linda Bottoni. La Toscana nel 2018 ha ospitato con grande successo anche il 35° Cicloraduno nazionale dei giudici sulla pista del ciclodromo di Coltano ed a Tirrenia, mentre i servizi assegnati sono stati 1205, cinquantuno in meno rispetto al 2017. Sottolineati i buoni rapporti con il Comitato Regionale, con le altre commissioni, con il consigliere referente Maurizio Marchesini. Linda Bottoni ha proseguito parlando dei nuovi giudici e dei giovani che si sono avvicinati alla categoria, annunciando che ci sarà un nuovo corso in primavera e dicendosi orgogliosa del lavoro svolto con incarichi di prestigioso a livello internazionale e nazionale, e che importante è la preparazione ringraziando gli internazionali Gianluca Crocetti (sarà quest’anno presidente di giuria al Tour de France) e Francesca Mannori che hanno tenuto specifiche lezioni. Soddisfazione espressa per il lavoro della commissione anche dal presidente del Comitato Bacci, e dai suoi colleghi Maria Bruni e Maurizio Marchesini, mentre il consigliere nazionale Ciucci ha sottolineato l’importanza del ruolo ricoperto dai giudici ed i notevoli passi in avanti che la categoria ha compiuto per seguire l’evoluzione del ciclismo ed i vari cambiamenti.

Il convegno si è chiuso quindi con le tradizionali premiazioni. Riconoscimenti ai giudici fuori ruolo Giulio Monaci, Giampiero Pigoni, Antonio Sferruzza, Lido Magini e Nino Lamanda. I premi speciali nel ricordo di Giancarlo Vichi e Angelo Pardini, sono stati consegnati a Matteo Martorini (sarà componente in moto al prossimo Giro d’Italia) e Andrea Goti. Infine riconoscimenti a Ilenia Menini, Maurizio Marchesini e Maurizio Ciucci.

IL CONVEGNO

Si svolgerà al Country Resort a Poggio all’Agnello

DOMENICA A PIOMBINO RADUNO TECNICO DEI GIUDICI TOSCANI

PIOMBINO(LI).- Questa volta l’annuale Convegno tecnico dei Giudici di Gara della Toscana si sposta in provincia di Livorno, lungo la Costa degli Etruschi, nella zona di Piombino, a due Km dal Golfo di Baratti, di fronte all’Isola d’Elba, e vicino all’antica cittadina etrusca e romana di Populonia, ricca di un’ampia area archeologica. Sarà infatti l’accogliente Country Resort in località Poggio all’Agnello ad ospitare domenica mattina 10 febbraio il convegno tecnico, appuntamento tradizionale prima della ripresa dell’attività, organizzato dalla Commissione Regionale Giudici di Gara sotto la presidenza di Linda Bottoni. Programma intenso che si aprirà alle 10 con la presentazione del convegno e i saluti delle personalità presenti. Primo tema in discussione le neutralizzazioni in gara con il gruppo di lavoro formato da Sofia Guarducci, Marco Malanima, Alessandra Paolini, coordinatrice Federica Occhini. Si parlerà poi del settore fuoristrada e delle norme attuative in materia per il 2019 con Marco D’Isep, quindi delle modifiche al regolamento operativo dei giudici di gara, relatrice Francesca Mannori. Poco dopo le 11 la “scaletta” prevede l’intervento del rappresentante della Commissione Nazionale Giudici di Gara, quindi si parlerà di “Teoria e tecnica della comunicazione in un ciclismo che cambia” a cura di Fabio Forzini. La relazione dell’attività svolta nella stagione 2018 e la programmazione per il 2019, al centro dell’intervento della presidentessa regionale Linda Bottoni, cui seguiranno eventuali interventi. La premiazione con la consegna del 4° Memorial Giancarlo Vichi e del Memorial Angelo Pardini, i riconoscimenti ai Giudici di Gara fuori ruolo ed altre premiazioni, anticiperanno il pranzo al termine dell’intensa mattinata.

ANTONIO MANNORI

 

DESIGNAZIONI 1/2019

Data
N° gara
ID gara
LUOGO SVOLGIM./PROV.
Categoria
tipo
PRESIDENTE
COMPONENTE
GIUDICE DI ARRIVO
SEGRETARIO
Cod. Società
Società Organizzatrice
20/01/2019
1
147414
Montecchio vesponi(AR)
Tutte
CX
COLLIGIANI
MATTEI
LAMANDA
GOTI
08 C 0150
G.G. OLIMPIA VALDARNESE A.S. DILETT.
27/01/2019
2
147426
BIBBIENA (AR)
Tutte
CX
NENCETTI
OCCHINI
BONDI
OCCHINI F.
08 J 2713
MTB CASENTINO BIKE ASD
BATELLI

RIUNIONI TECNICHE

COMUNICATO N. 1_2019

La C.R.G.G. Toscana indice le seguenti riunioni tecniche di aggiornamento e formazione in preparazione della stagione 2019:

Sabato 12/01/2019 ore 10.00 c/o la sede del CONI a Lucca – Viale Einaudi per i giudici delle province di Lucca, Livorno, Pisa, Massa-Carrara.

Domenica 20/01/2019 ore 10.00 c/o la sede del CONI a Firenze – Via Irlanda per i giudici delle province di

Firenze, Prato, Pistoia, Arezzo, Siena, Grosseto.

Domenica 10/02/2019 Convegno Tecnico Regionale. Il programma di svolgimento del Convegno sarà oggetto di un successivo comunicato.

C.R.G.G. TOSCANA

 

UN CORSO PER GIUDICI DI GARA IN TOSCANA

FIRENZE.- Terminata la stagione 2018 e dopo l’organizzazione esemplare del Cicloraduno Nazionale a Coltano di Pisa, la Commissione Regionale Giudici di Gara della Toscana presieduta da Linda Bottoni, ha indetto un corso per giudici di gara regionali, le cui iscrizioni terminano il prossimo 10 novembre. Anche con la fine dell’annata 2018 alcuni giudici toscani hanno raggiunto l’età (70 anni) per essere dismessi dai servizi, e quindi occorrono forze nuove in prospettiva futura. Tutte le modalità e quanto c’è da conoscere per iscriversi, è pubblicato nella locandina che è stata stampata e che ritrae in una splendida immagine la pluricampionessa iridata, europea e italiana, Vittoria Guazzini, meravigliosa protagonista della stagione.

ANTONIO MANNORI

35° CICLORADUNO NAZIONALE GIUDICI DI GARA

Dodici i titoli italiani assegnati tra mountain bike e strada – Ottimo successo per la rassegna di Coltano

AL VENETO QUATTRO MAGLIE, TRE ALLA LOMBARDIA, DUE ALLA TOSCANA ED AL PIEMONTE, UNA AL FRIULI VENEZIA GIULIA

COLTANO (PI).- Un bel successo per il 35° Cicloraduno Nazionale dei giudici svoltosi ai margini della tenuta presidenziale di San Rossore alla periferia di Pisa, in una splendida mattinata di sole. Dodici le maglie assegnate, delle quali 4 nel mountain bike e le altre nelle due prove svoltesi sulla pista del ciclodromo di Coltano lunga un Km e 350 metri, messa a disposizione dalla Coltano Grube Costruzioni, con un grazie particolare alla famiglia Stefanucci. Presente la Commissione Nazionale Giudici presieduta da Antonio Pagliara, il consigliere nazionale della Federciclismo Maurizio Ciucci, il presidente del Comitato Regionale Toscana Giacomo Bacci con la vice Maria Bruni, il consigliere Maurizio Marchesini, il giudice sportivo Enrico Bartoli, il Cav. Uff. Giannetto Poppi. Prima gara quella del mountain bike che ha interessato la pista ciclabile in asfalto ma anche la pineta. Ha vinto in assoluto il veneto Matteo Stocco nei confronti del friulano Cozzarini mentre terzo è terminato il toscano D’Isep. Tra le donne (sei quella al via) doppietta per la Toscana con il primo posto di Federica Zanobini davanti alla Michelotti e alla veneta Benetton. A seguire le due batterie su strada con 10 giri in programma nella prima (30 i partenti) e 18 giri nella seconda (al via in 21). I successi assoluti per il friulano Luigino Cozzarini e per il veneto Matteo Stocco che ha realizzato così un bel bis. Dopo le gare la vestizione delle maglie e la consegna dei fiori ai vincitori da parte di tre ospiti di eccezione, la pluricampionessa mondiale, europea e italiana Vittoria Guazzini che indossava la maglia con i colori dell’iride, Matilde Bertolini campionessa italiana allieve a cronometro e Gregorio Butteroni campione italiano allievi su pista. Nel “medagliere” quattro titoli italiani al Veneto, tre alla Lombardia, due alla Toscana ed al Piemonte, uno al Friuli Venezia Giulia. Poi tutti a Calambrone a due passi da Livorno presso l’Hotel Mercure Tirrenia Green Park per il pranzo e la consegna da parte degli organizzatori toscani del Cicloraduno (complimenti a Linda Bottoni presidentessa della Commissione Regionale Giudici della Toscana con i due componenti la stessa Commissione, Sergio Sbrilli e Antonio D’Alessandro, e l’ausilio di Andrea Goti, Simone Lamanda, Giovanni Guidi). Qui premiazione ai primi cinque delle varie classifiche, a tutte le Regioni presenti al cicloraduno, alla Commissione Nazionale, al Veneto, Regione presente con il maggior numero di giudici alle gare, mentre premio combattività a Andrea Fabian (Lazio) e Federica Guarniero (Veneto), e premio per la “Combinata” a Matteo Stocco (Veneto) e Federica Zanobini (Toscana). Infine un premio speciale accompagnato da una lettera dei tre figli (tutti giudici) per il toscano Nino Luigi Lamanda alla sua ultima stagione avendo raggiunto i limiti di età.

Infine a margine del Cicloraduno, Antonio Pagliara ha informato che l’anno prossimo la manifestazione si svolgerà in Lombardia, mentre nel 2020 l’appuntamento sarà a San Giovanni Rotondo in Puglia.

 

LE CLASSIFICHE DI CATEGORIA

 

MOUNTAIN BIKE (Categoria A): 1)Marco D’Isep (Toscana); 2)Fabio Montagner (Veneto); 3)Stefanp Pavignano (Piemonte); 4)Daniele Balzi (Lombardia).

CATEGORIA B: 1)Matteo Stocco (Veneto); 2)Luigino Cozzarini (Friuli Venezia Giulia); 3)Roberto Del Giudice (Toscana); 4)Davide Costantini (Veneto); 5)Simone Lamanda (Toscana).

CATEGORIA C: 1)Renato Buratto (Veneto); 2)Maurizio Colligiani (Toscana).

DONNE: 1)Federica Zanobini (Toscana); 2)Michela Michelotti (idem); 3)Stefania Benetton (Veneto); 4)Federica Guarniero (idem); 5)Nathalie Novembrini (Lombardia).

GARE SU STRADA (Categoria A): 1)Federico Calosso (Piemonte); 2)Marco D’Isep (Toscana); 3)Francesco Buso (Veneto); 4)Francesco Dalla Balla (Veneto); 5)Francesco Fagnoni (Piemonte).

CATEGORIA B: 1)Simone Grattarola (Piemonte); 2)Antonio Sammartino (Basilicata); 3)Roberto Del Giudice (Toscana); 4)Soldian Deda (Toscana); 5)Lorenzo Magri (idem).

CATEGORIA C: 1)Matteo Stocco (Veneto); 2)Giovanni Laino (Basilicata); 3)Giorgio Bianchi (Lazio); 4)Ivan Paradiso (Lombardia); 5)Simone Lamanda (Toscana).

CATEGORIA D: 1)Luigino Cozzarini (Friuli Venezia Giulia); 2)Pier Luigi Berti (Toscana); 3)Fabrizio Sansottera (Lombardia); 4)Lodovico Flavio Bonandrini (Lombardia); 5)Claudio Siclari (Liguria).

CATEGORIA E: 1)Angelo Vittorio Fenaroli (Lombardia); 2)Angelo Corti (Lombardia); 3)Michele Di Cesare (Lazio); 4)Fabio Falaschi (Toscana).

CATEGORIA G: 1)Mario Frutti (Lombardia); 2)Giuseppe Didonè (Veneto); 3)Lorenzo Domenico Lamboglia (Basilicata); 4)Luigi Patrizi (Lazio); 5)Albino Bertazzon (Veneto).

DONNE F1: 1)Martina Marchetti (Veneto); 2)Federica Zanobini (Toscana); 3)Michela Michelotti (idem); 4)Martina Filippini (LombardiA); 5)Giulia Laghi (Emilia Romagnana).

DONNE F2: 1)Elena Facchinetti (Lombardia); 2)Federica Guarniero (Veneto); 3)Alessandra Lamanda (Toscana); 4)Sabi Lorella Seregni (Lombardia); 5)Simona Lamanda (Toscana).

ANTONIO MANNORI