LA TOSCANA FRANCESCA MANNORI PRESIDENTE DI GIURIA ALLE OLIMPIADI

 

Francesca Mannori

Firenze,22 luglio 2024 – Mercoledì mattina volerà da Firenze a Parigi. Dopo essere stata nel 2022 la prima donna presidente di giuria nella storia del Tour de France, ed al Var in una grande corsa a tappe (Giro d’Italia 2023 e 2024), la fiorentina Francesca Mannori sarà alle prossime Olimpiadi di Parigi 2024 come Presidente di Giuria del Collegio Commissari per le gare di ciclismo su strada maschili e femminili (crono e prove in linea). Per lei una grande soddisfazione personale e professionale, a compimento di una carriera importante, riconosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Un traguardo, le Olimpiadi che rappresenta il punto più alto della carriera della giudice fiorentina che ricopre l’incarico di Commissario Internazionale UCI.

“E’ una grande soddisfazione per il Comitato Regionale Toscana – ha dichiarato il presidente Saverio Metti -. Per Francesca non è stato un percorso facile, ma alla fine è riuscita a raggiungere questo importantissimo e prestigioso evento. Averla alle prossime Olimpiadi di Parigi è sicuramente una grande risorsa per la Toscana e per tutto il ciclismo italiano”. Francesca divenne giudice regionale nel 1993, quindi passò nazionale 5 anni più tardi (svolgendo servizi anche come giudice in moto al Giro d’Italia) e divenne internazionale nel 2010. Ha svolto servizi in 6 Giri d’Italia, tre Tour de France, un Giro di Spagna, 6 Campionati del Mondo, tutte le gare monumento (Milano-Sanremo, Giro di Lombardia, Parigi-Roubaix, Giro della Fiandre, Freccia Vallone, Gand-Wevelgem, Liegi Bastogne Liegi), oltre a servizi anche al Tour de Ruanda in Africa e negli Emirati Arabi. Nella spedizione italiana per le Olimpiadi di Parigi è giusto ricordare anche lei.

 

 

ALLIEVI: MAZZARELLO TRIONFA IN CASA SUL TRAGUARDO DI PONTICINO

 

Tommaso Mazzarello

Ponticino di Arezzo,21 luglio 2024 – E’ finita in trionfo per il Pedale Toscano Ponticino la “Giornata Azzurra” con esordienti al mattino e allievi nel pomeriggio. Dopo la gioia per il successo nella gara di apertura del tredicenne esordiente di Castiglion Fibocchi Niccolò Iacopi, è infatti arrivata nel pomeriggio la bella vittoria di Tommaso Mazzarello, uno degli allievi toscani sicuramente più continui nel rendimento e bravi, che lungo l’ultima salita a 4 km dalla conclusione ha dato vita alla fuga decisiva in compagnia del sempre ottimo e bravo Cianti. I due hanno mantenuto una quindicina di secondi fino al traguardo ed in volata netto il successo di Mazzarello mentre esplodeva l’entusiasmo per la sua vittoria, costruita con diversi attacchi e poi concretizzata con la fuga a due e con uno sprint vigoroso. Anche la gara allievi (82 i partenti) era nel ricordo di Pieri Aligi e non c’è dubbio che il Pedale Toscano Ponticino con le due vittorie conseguite ha onorato il suo nome ed i ricordi che ha lasciato nella società aretina. Oltre a Mazzarello e Cianti da ricordare la bella fuga di Salomone e Ghirelli, quindi il combattuto finale con il trionfo del corridore di casa.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Tommaso Mazzarello (Pedale Toscano) km 67,500, in 1h44’32”, media km 38,744; 2)Niccolò Cianti (Iperfinish) a 2”; 3)Matteo Ghirelli (Pol. Fiumicinese) a 18”; 4)Tommaso Roggi (Iperfinish); 5)Sacha Salomone (Olimpia Valdarnese); 6)Marco Parigi (Club Ciclo Appenninico 1907); 7)Leonardo Pavi Degl’Innocenti (Uc Empolese); 8)Guido Paladini (Team Franco Ballerini); 9)Duccio Kovatz (Butese); 10)Leonardo Anichini (Uc Empolese).

Addetto stampa C.R.T. Antonio Mannori  

ESORDIENTI: NICCOLO’ IACOPI E MENICI DETTANO LEGGE NELLA “PIERI ALIEGI”

 

Duccio Menici al centro sul podio del Campionato Toscano

Un personaggio ancorché apprezzato direttore sportivo amato e stimato da tutti, Pieri Aligi, è stato ricordato a Ponticino in provincia di Arezzo con una giornata di ciclismo giovanile, settore che Pieri Aligi amava profondamente, organizzata dal Pedale Toscano. Poco più di 80 complessivamente i partecipanti alle due gare con la presenza anche dei due Campioni Toscani Mattia Iacopi e Duccio Menici. Nella gara del primo anno ha vinto il fratello del campione regionale, Niccolò Iacopi per la grande gioia e soddisfazione dei dirigenti ciclistici locali. Niccolò nel finale ha provato per due volte ad allungare ed alla fine è riuscito a giungere sul traguardo acclamato dai suoi sportivi e tifosi con 2” di margine su Di Salvo che aveva provato a seguirlo mentre il gruppo regolato per il terzo posto da Staccioli è giunto con 12” di ritardo.

Dominio incontrastato e trionfo del pratese e campione toscano su pista e su strada Duccio Menici nella gara del secondo anno. Menici ha confermato di attraversare uno splendido periodo di forma e sul traguardo il suo margine di vantaggio sulla coppia livornese formata da Mori e Gabbrielleschi ha toccato quasi i tre minuti.

ORDINE DI ARRIVO (1° anno): 1)Niccolò Iacopi (Pedale Toscano) km 33,800 in 59’39”, media km 33,998; 2)Diego Di Salvo (Uc Empolese) a 2”; 3)Matteo Staccioli (Uc Donoratico) a 12”; 4)Diego De Stefano (Butese); 5)Tommaso Marini (Coltano Grube); 6)Muscia; 7)Toscani; 8)Maffei; 9)Brocchi; 10)Frasconi.

ORDINE DI ARRIVO (2° anno): 1)Duccio Menici (Fosco Bessi) km 50,600, in 1h26’21”, media Km 35,159; 2)Andrea Mori (Uc Donoratico) a 2’56”; 3)Gioele Gabbrielleschi (idem); 4)Leonardo Cerofolini (Pedale Toscano) a 3’37”; 5)Laerte Scappini (Team Valdinievole) a 3’44”; 6)Frosini; 7)Gallo; 8)Boscaini; 9)Fratoni; 10)Tarara Carrara.

 Addetto stampa C.R.T. Antonio Mannori

ELITE/UNDER 23: IL VALDARNESE REGNANTI IL PIU’ FORTE A CORNIOLA

Corniola di Empoli,20 luglio 2024 – Dopo 17 anni è tornato il ciclismo dilettanti sul circuito collinare empolese di Corniola ed al termine di una gara selettiva con soli 23 arrivati sui 94 partenti, è stato il valdarnese di Incisa Matteo Regnanti ad aggiudicarsi il Gran Premio Emmetex organizzato dalla Maltinti Lampadari-Banca Cambiano in collaborazione con la Commissione Sviluppo sport ciclismo del Comune di Empoli ed il Circolo Arci di Corniola presieduto da Maurizio Alderighi. E’ stata una gara che ha visto per protagonisti società e atleti della zona empolese. Regnanti, 23 anni il prossimo sabato al suo primo successo stagionale, corre nella Hopplà Petroli Firenze dell’empolese Claudio Lastrucci, il secondo Di Camillo appartiene alla Maltinti Banca Cambiano, il quarto Crescioli abita a Lazzeretto. Infine nella Top ten anche i due campioni regionali entrambi griffati Maltinti, Salvadori e Niccoli. La gara ad eliminazione con 8 giri del circuito di Corniola (arrivo in salita) e otto con quella di Casette, si è decisa a 30 km dalla conclusione con l’uscita dal gruppo dei 15 battistrada di Di Camillo promotore della fuga raggiunto da De Totto e Regnanti. Quest’ultimo per due volte ha provato anche la soluzione di forza, ma il terzetto si è presentato unito sul traguardo e Regnanti è stato il più forte.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Matteo Regnanti (Hopplà Petroli Firenze Don Camillo) Km 104, in 2h42’42”, media km 38,353: 2)Lorenzo Di Camillo (Maltinti Banca Cambiano); 3)Andrea De Totto (Sissio Team); 4)Giosuè Crescioli (idem) a 42”; 5)Pietro Salvadori (Maltinti Banca Cambiano) a 47”; 6)Senesi; 7)Niccoli a 1’30”; 8)Boschi; 9)Di Felice; 10)Veneri.

Addetto stampa C.R.T. Antonio Mannori

PERSONAGGI ALLE OLIMPIADI: STEFANO SCARSELLI IN AZZURRO

 

Da sx Stefano Scarselli, Betarice Bertolini. Del Medico e il

dottor Panzera.

Ponsacco,19 luglio 2024 – Nato a Cascina ma ora risiede a Ponsacco Stefano Scarselli è da sempre nel ciclismo, dove ha svolto molteplici ruoli, sempre prezioso ed importante. Nei giorni scorsi ha raggiunto il suo ambito traguardo, quello di essere presente alle Olimpiadi di Parigi che si apriranno ufficialmente venerdì 26 luglio con la cerimonia di inaugurazione. Scarselli già da alcuni giorni ha preso alloggio alle porte di Parigi con il pullman della Nazionale Italiana in qualità di componente dello staff azzurro. Prima della trasferta francese lo abbiamo incontrato al Velodromo Enzo Sacchi a Firenze in occasione dei Campionati Italiani su pista juniores, e quindi a Grosseto per la manifestazione tricolore a cronometro individuale, dagli allievi ai professionisti.

“I momenti più importanti della mia vita ciclistica vicino ai gruppi sportivi – dice Scarselli – la Sanremo, Tirreno-Adriatico e Giro di Lombardia nel 1985, il Tour de France nell’86”.

– E con lo staff della Nazionale Italiana?

“Nel 1987 la mia prima maglia Azzurra al Tour de La Cee, manifestazione che aveva preso il posto del Tour de l’Avvenir”.

– E invece quando sei salito sul primo bus azzurro.

“E’ stato nel 1992, quindi l’anno dopo il Campionato del Mondo in linea. Ma vorrei ricordare la presenza come addetto ai lavori anche alla Vuelta di Spagna, la Parigi-Nizza, le classiche nel nord Europa dalla Parigi-Roubaix al Giro delle Fiandre, la Freccia-Vallone e la Liegi-Bastogne-Liegi”.

– Sempre presente vicino alle squadre ed all’ambiente della Nazionale.

“Tanti momenti belli e di soddisfazione assieme agli atleti e alle atlete, ai tecnici e dirigenti. Nel 2017 ai Campionati Europei, nel 2022 ai Campionati del Mondo su pista, nel 2023 anche alla prova iridata di ciclocross ed ai Mondiali Paralimpici, dove ho trascorso momenti altrettanto belli e ricchi di soddisfazioni personali”.

– E siamo alle Olimpiadi di Parigi 2024.

“Mi mancavano i Giochi Olimpici, sono giorni di grande gioia, il lavoro è ancora maggiore, ma cresce anche la soddisfazione per aver raggiunto il mio massimo traguardo, io ho già vinto le mie Olimpiadi”.

Addetto stampa C.R.T. Antonio Mannori

PISTA: A GAGGIOLI, NIERI, GASTASINI E MENICI I TITOLI TOSCANI

Da sx i 4 neo campioni toscani Gastasini, Nieri, Gaggioli e Menici con i 

                                                       dirigenti  Metti e Renzoni  (Foto Asia Mazzuola).

Firenze, 19 luglio 2024 – Dominio delle società e degli atleti fiorentini nei Campionati Toscani esordienti e allievi organizzati dalla Pol. Virtus VII Miglio di Settimello sulla pista del Velodromo Enzo Sacchi a Firenze. Nell’inseguimento individuale allevi nuova prodezza per Luciano Gaggioli (Team Valdinievole) che ha chiuso cinque giorni fantastici con la vittoria in salita a Volterra, il titolo toscano cronoal Mugello e questo su pista a Firenze. Restando agli allievi è stato Niccolò Nieri della Fosco Bessi di Calenzano ad ottenere la maglia di campione regionale nell’Omnium, ovvero la classifica finale comprendente le prove di scratch, tempo race, eliminazione e corsa a punti. Nella categoria esordienti il titolo dell’Omnium per Duccio Menici sempre della Fosco Bessi di Calenzano, mentre il torneo di velocità ha visto il successo di Mattia Gastasini dell’U.C. Empolese. La cerimonia di premiazione con consegna di maglie e medaglie da parte del presidente del Comitato Regionale Toscana Saverio Metti, del vice Mauro Renzoni e del presidente della società organizzatrice Paolo Traversi. Prossima riunione a Firenze mercoledì 24 luglio (ore 16,30) con la prova del Trofeo delle Regioni.  ALLIEVI (Inseguimento Ind.): 1)Luciano Gaggioli (Team Valdinievole); 2)Pietro Menici (Fosco Bessi); 3)Matteo Capodarca (Sancascianese). OMNIUM: 1)Niccolò Nieri (Fosco Bessi); 2)Gaggioli; 3)Capodarca. ESORDIENTI (Velocità): 1)Mattia Gastasini (Uc Empolese); 2)Gabriele Fratoni (Fosco Bessi); 3)Duccio Menici(id.). OMNIUM: 1)Duccio Menici (Fosco Bessi); 2)Mattia Gastasini (Empolese); 3)Francesco Dodducci (Itala 1907).

Addetto stampa C.R.T.  Antonio Mannori

A GAGGIOLI E GINEVRA BACCI I “TOSCANI” ALLIEVI CRONO

 

Il podio al Mugello

Un’altra splendida vittoria per l’allievo William Luciano Gaggioli che dopo aver dato spettacolo nelle gare in linea vincendo anche con l’arrivo in salita (vedi domenica nella Pisa-Volterra) si è aggiudicato la maglia di campione toscano a cronometro sulla pista dell’Autodromo Internazionale del Mugello dopo una sfida avvincente con Menici (4 secondi il distacco tra i due) sui 10 km e 490 metri della prova. Nella gara delle allieve il successo per Ginevra Bacci della Vangi Ladies Cycling Team mentre a completare questo 4° Trofeo Unione Montana del Mugello (era presente il suo rappresentante nonché sindaco di Scarperia San Piero a Sieve Federico Ignesti) le due gare valide per il 13° Memorial Tommaso Cavorso per esordienti del 1° e 2° anno con i successi di Diego De Stefano della Butese e del campione toscano in linea Duccio Menici della Fosco Bessi. Novantacinque i concorrenti che sono scesi in gara sul magnifico circuito del Mugello nel tardo pomeriggio in questa manifestazione ciclistica organizzata dalla Pol. VII Miglio e grazie ancora una volta alla disponibilità del direttore generale dell’impianto di Scarperia Paolo Poli.

La vittoria di Gaggioli che era tra i favoriti principali della crono, conferma la bravura del giovane del Team Valdinievole e la sua crescita in un periodo magico dove riesce a compiere prodezze esaltanti. Menici e Capodarca finiti ai posti d’onore e altrettanto bravi, hanno fatto di tutto per contrastare il successo di Gaggioli con una prova senza sbavature lungo i due giri della pista, cedendo solo per pochissimi secondi. Stesso distacco di 4 secondi tra la prima e la seconda anche nella gara femminile con la Bacci che ha fatto meglio della sua compagna di squadra Masi con terzo posto per la Micheloni. Sfida infine avvincente nella gara esordienti del 2° anno con i primi tre (Menici, Gastasini e Scappini) racchiusi in appena 4 secondi, mentre più “tranquilla” la vittoria di De Stefano nel primo anno. La consegna delle due maglie regionali da parte del vice presidente vicario del Comitato Regionale Toscana Mauro Renzoni.

ORDINE DI ARRIVO (Allievi): 1)William Luciano Gaggioli (Team Valdinievole) km 10,490, in 14’10”, media km 44,428: 2)Pietro Menici (Fosco Bessi) a 4”; 3)Matteo Capodarca (Sancascianese) a 8”; 4)Bruno Jacopo Taddei (Empolese) a 23”; 5)Luca Iavazzo (Team Valdinievole) a 29”; 6)Agnini a 34”; 7)Kolarski a 42”; 8)Cialdini a 49”; 9)Anichini a 49”; 10)Cianti a 58”.

ORDINE DI ARRIVO (Allieve): 1)Ginevra Bacci (Vangi Ladies Cycling Team) km 10,490 in 18’12”, media km 34,582; 2)Aurora Masi (idem) a 4”; 3)Vivian Micheloni (idem) a 2’15”.

ORDINE DI ARRIVO (Esordienti 2° anno): 1)Duccio Menici (Fosco Bessi) km 5,245, in 7’29”, media km 42,053; 2)Mattia Gastasini (Empolese) a 1”; 3)Laerte Scappini (Team Valdinievole) a 4”; 4)Leonardo Cerofolini (Pedale Toscano) a 17”; 5)Andrea Castrucci (Team Valdinievole) a 25”; 6)Gabbrielleschi a 27”; 7)Cerone a 27”; 8)Mori a 27”; 9)Giraldi a 41”; 10)Di Stefano a 44”.

ORDINE DI ARRIVO (1° anno): 1)Diego De Stefano (Butese) km 5,245, in 8’08”, media km 39,689; 2)Diego Di Salvo (Empolese) a 8”; 3)Leonardo Leonetti (idem) a 12”; 4)Matteo Staccioli (Donoratico) a 14”; 5)Federico Municchi (Olimpia Valdarnese) a  27”; 6)Marini a 29”; 7)Maffei a 30”; 8)Nesti Cupelli 48”; 9)Battini a 54”; 10)Lepri a 1’04”.

Addetto stampa C.R.T.  Antonio Mannori

ALLIEVI: IL POKER DI GAGGIOLI NELLA CLASSICA PISA-VOLTERRA

 

Il podio della Pisa-Volterra (Foto R. Fruzzetti)

Poker stagionale per il brillante allievo William Luciano Gaggioli a confermare il suo splendido periodo di forma. Dopo i due successi fuori dalla Toscana e la vittoria nella classifica finale della gara a tappe il Giro dei Tre Comuni a Ponsacco, Gaggioli ha vinto la 29^ edizione della Pisa-Volterra-Memorial Ettore Stefanucci, una classica della categoria che si conclude dopo 10 km finali tutti in salita, da Saline al Viale i Ponti nella splendida Volterra. Gaggioli ha allungato a 3 km dal traguardo riuscendo poi a resistere al brillante ritorno del laziale Tarallo e del toscano Cianti finiti nella scia, e che hanno occupato i due posti d’onore. Per Gaggioli che martedì 16 luglio sarà al Mugello nel Campionato Toscano a cronometro, un’altra vittoria di prestigio. Alla gara hanno preso il via da Navacchio 109 allievi di 27 società. Qualche tentativo di fuga lungo la Valdera quindi il finale con Sezzatini primo attaccante, il gruppo che si frantumava e quindi l’uscita di Gaggioli, giovane che promette bene per il futuro.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Luciano Gaggioli (Team Valdinievole) km 75,3, in 1h58’12”, media km 38,170; 2)Andrea Tarallo (Il Pirata Vangi); 3)Niccolò Cianti (Iperfinish); 4)Raffaele Cascione (Il Pirata Vangi) a 11”; 5)Tommaso Mazzarello (Ped. Toscano) a 19”; 6)Verdirame a 21”; 7)Mazzoleni; 8)Bonciani; 9)Paladini; 10)Rota.

Addetto stampa C.R.T. Antonio Mannori   

ELITE/UNDER 23: AL GIOVANISSMO VESCO IL GIRO DELLE DUE PROVINCE

 

Il podio del Giro delle Due Province (Foto R. Fruzzetti)

Marciana di Cascina,13 luglio 2024 – Il giovanissimo Leonardo Vesco, non ha ancora 19 anni essendo nato il 30 luglio 2005, ha vinto un’edizione record per la media (Km 45,255) nonostante il gran caldo, del Giro delle Due Province, la corsa nata nel 1911 e della quale si è disputata l’edizione n.83. Al termine della classica nazionale sul traguardo di Marciana di Cascina, Vesco ha regolato i tre bravi e brillanti compagni di fuga, tentativo il cui promotore è stato il toscano Crescioli a 18 km dalla conclusione ai piedi della salita del Termine di Buti percorsa dai corridori per 4 volte. Crescioli prima del gran premio della montagna è stato ripreso da Guerra e poco dopo anche da Arrighetti e Vesco, un tandem di giovani, 20 e 19 anni. Si è formato così il quartetto che è volato verso il traguardo mentre dietro gli inseguitori non erano in grado di annullare la fuga. In volata Vesco aveva la meglio in uno sprint serrato di Arrighetti che forse ha iniziato troppo tardi la rimonta sul corridore della MBHbank Colpack Ballan al suo primo successo tra gli under 23 per la gioia del Ds Valoti e di Rossella Di Leo, che hanno guidato la squadra bergamasca in questa trasferta in provincia di Pisa. Sono stati 139 i partenti di 24 squadre per una classica frenetica nel ritmo fino dalla battute iniziali e con almeno una decina di tentativi di fuga prima di quello decisivo. Naturalmente felicissimo Vesco della vittoria raggiunta, quando la condizione sembra davvero ideale per altri buoni risultati. Bravo Arrighetti che voleva fare il bis per la Biesse Carrera dopo il successo di D’Amato nel 2023. Tanti elogi anche a Guerra tra i più vivaci e brillanti per tutta la corsa ma tagliato fuori in volata non avendo spunto veloce, mentre Crescioli è stato il promotore dell’azione dimostrando che il toscano della Sissio Team può essere ancora un ottimo protagonista. Efficace l’organizzazione dell’A.C. Marcianese con il presidente Sergio Casarosa e il direttore organizzativo Massimiliano Anichini, premiato con una targa dal presidente del Comitato Provinciale di Pisa delle Federciclismo Nicola Procino, grazie alla collaborazione di numerosi sponsor e del comune di Cascina rappresentato alla partenza e quindi alla cerimonia di premiazione dal sindaco Michelangelo Betti e dall’assessora allo sport Francesca Mori.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Leonardo Vesco (MBHbank Colpack Ballan ) km 151, in 3h20’12”, media km 45,255; 2)Nicolò Arrighetti (Biesse Carrera); 3)Andrea Guerra (Zalf Euromobil Desirèe Fior); 4)Giosuè Crescioli (Sissio Team); 5)Matthew Kingston (MG Kvis Colors For Peace) a 11”; 6)Matteo Niccoli (Maltinti Banca Cambiano) a 18”; 7)Lorenzo Boschi (Gragnano Sporting Club); 8)Matteo Regnanti (Hopplà Petroli Firenze Don Camillo); 9)Raffaele Veneri (Sissio Team); 10)Andrea Colnaghi (Onec Team) a 25”.

Addetto stampa C.R.T. Antonio Mannori

ALLIEVI: UNA SERATA SPECIALE IN ONORE DELLA COPPA DINO DIDDI

Il campione italiano allievi Brandon Fedrizzi (Foto Fruzzetti)

Una leggerissima e gradita brezza che arrivava dal Lago 1 Maggio per una serata piacevole e festosa in onore della 76^ Coppa Dino Diddi, a 50 giorni dal suo svolgimento fissato quest’anno per domenica Primo Settembre. Un’occasione per confermare quanto sia amata e vicina a tutti gli aglianesi questa classica che si corre dal 1948. Sotto il tendone della festa una gigantografia di Tadej Pogacar l’attuale maglia gialla del Tour de France che disputò la gara nel 2015 e che è rimasto sempre in ottimi rapporti grazie anche a suo padre Mirko, tecnico delle rappresentative giovanili della Slovenia che guiderà la squadra anche quest’anno alla Coppa Coppa Diddi. La vicinanza e la collaborazione dell’amministrazione comunale è stata confermata dalla presenza del sindaco Luca Benesperi, così come quella degli sponsor, commercianti, artigiani, imprenditori, orgogliosi di far parte di questa manifestazione, dei dirigenti del ciclismo regionale Andrea Vezzosi e Simone Lamanda, di tanti amici. Due le novità dell’edizione 2024. Essa sarà dedicata quest’anno dopo quelle a Franco Ballerini e Fabrizio Fabbri, a un altro grande personaggio e campione del ciclismo, Gastone Nencini, vincitore del Tour de France 1960 e del Giro d’Italia nel 1957, mentre dopo 33 anni ha lasciato la carica di presidente Claudio Taffini (che preziosissimo rimane però nel consiglio). Dopo 4 anni da consigliere del G.S. Diddi nominato nella massima carica Maurizio Mangoni, che porta il suo entusiasmo e la voglia di fare, per continuare la storia di un gruppo ciclistico e di una corsa, esempio illuminante in campo nazionale. Il neo presidente naturalmente avrà il grande sostegno di Franco Vettori direttore organizzativo inappuntabile e di Claudio Taffini che cura il rapporto con gli sponsor. L’edizione n.76 della Coppa Diddi avrà tutti i migliori allievi nazionale (vera e propria rivincita del Campionato Italiano) con la presenza del neo tricolore in linea bolzanino Brandon Fedrizzi, di altri campioni italiani (ciclocross e pista), di una decina di rappresentative regionali per arrivare a 200 iscritti. L’ultimo vincitore il campano Michele Pascarella del G.S. Cesaro.

Addetto stampa C.R.T. Antonio Mannori

PISTA: SETTE TITOLI ASSEGNATI AI CAMPIONATI TOSCANI DI FIRENZE

 

I nei campioni e campionesse toscane 2024

Nell’infuocato catino del velodromo Enzo Sacchi a Firenze (con temperatura vicino ai 40 gradi) si è svolta la prima giornata dei Campionati Toscani su pista, con 5 titoli per il settore femminile e due per gli juniores uomini, mentre la seconda giornata, con titoli per allievi ed esordienti, è in programma giovedì 18 luglio sempre a Firenze con inizio alle ore 17. La reginetta dei “toscani” Letizia Tasciotti che ha ottenuto due titoli nella prova dell’inseguimento individuale e nello scratch, mentre nelle allieve (inseguimento) ha prevalso Aurora Masi e nelle esordienti le due livornesi Nina Lisorini ed Elena Geppi. Dal punto di vista tecnico due belle gare quelle maschili juniores con il titolo toscano conquistato da Francesco Matteoli nell’inseguimento e da Marco Merola nella corsa a punti. La manifestazione alla quale ha presenziato il vertice del Comitato Regionale Toscana con il presidente Saverio Metti ed il vice Mauro Renzoni, è stata organizzata dalla Pol. Virtus VII Miglio di Settimello di Calenzano sotto la regìa del suo presidente Paolo Traversi con la preziosa collaborazione di Marco Lapucci direttore di riunione e tecnico regionale della pista, mentre presidente di giuria era l’aretino Marcello Occhini. Questo il dettaglio delle sette prove che hanno assegnato altrettanti titoli toscani per la stagione 2024.

DONNE JUNIORES (Inseguimento individuale): 1)Letizia Tasciotti (BFT Burzoni); 2)Ginevra Tinchella (Zhiraf Pagliaccia); 3)Ginevra Di Girolamo (Horizons Cycling Club); 4)Fioravanti. SCRATCH: 1)Letizia Tasciotti (BFT Burzoni); 2)Tinchella; 3)Di Girolamo; 4)Fioravanti.

DONNE ALLIEVE (Inseguimento Ind.): 1)Aurora Masi (Vangi Ladies Cycling Team); 2)Ginevra Bacci (idem).

DONNE ESORDIENTI (Omnium): 1)Nina Lisorini (Cicl. Cecina); 2)Sara Colzi (G.S. Capannori); 3)Elena Geppi (Uc Donoratico). VELOCITA’: 1)Elena Geppi (Uc Donoratico); 2)Matilde Semoli (Team Fabiana Luperini San Miniato-S.Croce); 3)Bianca Capitoni (idem).

JUNIORES (Inseguimento Individuale): 1)Francesco Matteoli (Stabbia Dover Andia Fora); 2)Emanuele Ferruzzi (Pol. Monsummanese); 3)Gerolamo Manuele Migheli (Pool Cantù GB Junior Team); 4)Pisani. CORSA A PUNTI: 1)Marco Merola (Pol. Monsummanese); 2)Zeno Pisani (Regia Congressi Seiecom Valdarno); 3)Francesco Matteoli (Stabbia Dove); 4)Ferruzzi.

Addetto stampa C.R.T. Antonio Mannori

COMUNICATO COMITATO REGIONALE TOSCANA N° 42/2024 DEL 11/07/2024.

Firenze, 11 luglio 2024.

Comunicato n° 42/2024.

STRUTTURA TECNICA REGIONALE – SETTORE STRADA

CRITERIO DI PARTECIPAZIONE ATLETI ALLA GARA DI CAMPIONATO REGIONALE A CRONOMETRO

In relazione alla gara in oggetto organizzata dalla Soc. “A.P.D. Virtus VII Miglio Settimello” (08M3324) e denominata “4° Trofeo Unione Montana del Mugello” (ID 173354) la S.T.R. – Settore Strada, su richiesta degli organizzatori, ha deciso di aumentare il numero massimo di partecipanti per Società, come di seguito esposto:

  • Categoria ALLIEVI: da un numero massimo di 3 (tre) ad un numero massimo di 5 (cinque).
  • Categoria ESORDIENTI: da un numero massimo di 3 (tre) ad un numero massimo di 4 (quattro).

 

Il Coordinatore S.T.R./Strada-Pista. – C.R. Toscana

Emilio Farulli

 

COMUNICATO GIUDICE SPORTIVO REGIONALE N° 07/2024 DEL 08/07/2024

Comunicato del Giudice Sportivo della Toscana nr. 07 del 08 luglio 2024.

Delibera del Giudice Sportivo Regionale

  Il Giudice Sportivo, letto il dispositivo n. 38/24, del 26 giugno 2024, del Tribunale Nazionale Antidoping, relativo al procedimento disciplinare a carico del sig. CINI FABIO, tesserato FCI, con il quale, visti gli artt. 2.1, 11.2.1 del CSA in vigore, si afferma la responsabilità dello stesso in ordine all’addebito di cui sopra e gli infligge la sanzione della squalifica per anni quattro (4) a decorrere dal 6 marzo 2024, con scadenza al 5 marzo 2028 e dispone l’annullamento, ex art. 11.10, del risultato conseguito al termine della competizione in questione,

DELIBERA

che il sig. CINI FABIO, tesserato (Licenza F.C.I. A303961, Cod. UCI 10076310587), per l’anno 2024, con la Società “Team Promotech – MG K-VIS” (08P3189), cat. Master 2, è escluso dall’ordine d’arrivo della gara “19° Trofeo Ricordando Marco Pantani” (ID 169780), gara valida come campionato provinciale F.C.I., svoltasi a Lucca, il 17.02.2024, Org.: 08Z0028.

Delibera del Giudice Sportivo Regionale

  Il Giudice Sportivo, letto il dispositivo n. 38/24 del 26 giugno 2024, del Tribunale Nazionale Antidoping, relativo al procedimento disciplinare a carico del sig. CINI FABIO, identificato come risulta dalla delibera sopra adottata, con il quale si infligge la sanzione della squalifica per anni quattro (4) a decorrere dal 6 marzo 2024, con scadenza 5 marzo 2028 e dispone l’annullamento, ex art. 11.10, del risultato conseguito al termine della competizione in questione;

visto il proprio provvedimento, pubblicato con il Comunicato n. 01/2024 del 14/03/2024, con il quale si omologava la gara “19° Trofeo Ricordando Marco Pantani” (ID169780), Org.: 08Z0028,

DELIBERA

la modifica del provvedimento di omologazione, pubblicato con il Comunicato n. 01/2024 del 14/03/2024, della gara “19° Trofeo Ricordando Marco Pantani” (ID 169780), Org.: 08Z0028, mediante l’esclusione del sig. CINI FABIO dall’ordine di arrivo della gara sopra indicata e, in base all’art. 6.2 del Regolamento Organizzativo Interno dell’Attività di Supporto ai Controlli Antidoping/FCI, dichiara la invalidazione della posizione conseguita dal sig. CINI FABIO, nella gara “19° Trofeo Ricordando Marco Pantani” (ID 169780), Org.: 08Z0028, e che la stessa sia acquisita dagli atleti classificati dopo di lui; di conseguenza, tutti gli atleti, regolarmente classificati, scalano di una posizione in avanti.

 

Il Giudice Sportivo Regionale

Rag. Franco Benesperi

 

ANNIVERSARIO: UN BEL TRAGUARDO I 90 ANNI DI ROMANO GIANNONI

Un compleanno speciale per Romano Giannoni, storico dirigente pistoiese del ciclismo. Giannoni ha infatti tagliato il traguardo dei 90 anni, e tanti siamo certi saranno stati gli auguri arrivati a Romano che ha trascorso una vita nel ciclismo. Dirigente del Comitato Regionale Toscano, fondatore dell’Ocip (Organizzazione Ciclistiche Pistoiesi), organizzatore di tante manifestazioni importanti, testimone ed osservatore di tanti eventi di prestigio. All’amico Romano Giannoni aggiungiamo rallegramenti vivissimi per la ricorrenza e il traguardo raggiunto, anche da parte nostra.

Addetto stampa C.R.T. Antonio Mannori

ALLIEVI: FEDRIZZI NON PERDONA IN VOLATA – SUO IL TITOLO ITALIANO

 

Lo spunto di Brandon Fedrizzi (Foto R. Fruzzetti)

L’ultimo titolo in palio dei sei previsti in questa bella due giorni tricolore in provincia di Lucca, è stato conquistato con un guizzo stupendo dal bolzanino Brando Fedrizzi uno dei favoriti della prova tricolore dall’alto delle sue 11 vittorie conquistate che ora porta a dodici, Il rappresentante del Comitato di Bolzano che corre nel Club Ciclistico Forti e Veloci, ha superato tutti alla testa di un folto gruppo relegando ai posti d’onore i due veneti Campagnolo e Padovan. La corsa si è animata con i 5 passaggi sulla salita di Montecarlo dal versante di Poggio Baldino, dove il gruppo dei 151 partenti si è sfoltito e non sono mancati alcuni tentativi di fuga. Nell’ultimo giro un gruppo numeroso ha guadagnato la testa della gara ed in volata Fedrizzi si è dimostrato il più forte di tutti conquistando il titolo.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Brandon Fedrizzi (Bolzano) km 74, in 1h47’55”, alla media di km 41,143; 2)Lorenzo Campagnolo (Veneto); 3)Nicola Padovan (Veneto); 4)Nicola Cerame (Piemonte); 5)Andrea Endrizzi (Veneto); 6)Filippo Colella (Lombardia); 7)Luca Fabbri (Emilia Romagna); 8)Paolo Marangon (Piemonte); 9)Marco Zoco (Lombardia); 10)Vincenzo Carosi (Lazio).

Addetto stampa C.R.T. Antonio Mannori