corso di formazione ASA

Comunicato n. 2

Del 26 aprile 2021 

CORSO DI FORMAZIONE PER ASA

San Miniato Basso (Pisa) 

 

Il Settore Studi Regionale in collaborazione con la C.R.D.C.S. ha programmato un Corso di Formazione per ASA il giorno 08 maggio 2021.

Il Corso si svolgerà presso la Casa Culturale in via Giuseppina Pizzigoni n°. 10 a San Miniato Basso (Pi), con i seguenti orari 08.30 – 12.30 e 13.30 – 18.30.

Il corso ha frequenza obbligatoria; vedi dettagli nella normativa.

L’esame finale si svolgerà, in data 08 maggio 2021 presso Casa Culturale a San Miniato (Pi) al termine del corso.

Gli interessati devono inviare richiesta di ammissione al corso per fax o per e-mail al Comitato Regionale Toscana (e-mail: toscana@federciclismo.it e direttoricorsa@fci-crt.it) entro il 06 maggio 2021 compilando il modulo di iscrizione pubblicato sul sito FCI, in ogni sua parte ed in maniera chiara e leggibile.

Per l’iscrizione a questo corso è previsto il pagamento di € 20,00. I versamenti andranno effettuati sul c/c bancario intestato a:

FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA – Comitato Regionale Toscana Banca Nazionale del Lavoro

IBAN: IT11 M010 0502 8000 0000 0006 718

Causale: corso ASA San Miniato e nominativo corsista

Copia della ricevuta di pagamento andrà allegata alla scheda di iscrizione. Le domande incomplete non verranno considerate valide.

In caso di pagamenti cumulativi andranno indicati, nella causale, i nominativi degli aspiranti corsisti. 

Il Settore Studi Regionale si riserva di chiudere anticipatamente le iscrizioni, al raggiungimento del numero massimo di domande (minino 20 – massimo 40).

 

Firenze, 26 aprile 2021

 

Presidente del CR. Toscana

Saverio METTI

 

riunione pubblica per un bilancio sui primi 100 giorni

il 22 di aprile 2021 saranno passati 100 giorni dall’elezione del nuovo comitato regionale della toscana, per fare un bilancio di questi primi 100 giorni e indicare le prossime attività del comitato è stata convocata una riunione pubblica su piattaforma teams per mercoledì 21 aprile alle 21 al link

i primi 100 giorni

sono invitate tutte le componenti del movimento ciclistico toscano

società, atleti, direttori sportivi, commissari di gara, direttori di corsa, scorte tecniche, organizzatori

 

elezioni2021

JUNIORES: CRESCIOLI PIEGA KAJAMINI A CASETTE DI MASSA

Ludovico Crescioli primo a Casette di Massa.

Finale incandescente sulle Apuane nel Trofeo Madonna del Cavatore con arrivo a Casette. Il toscano Ludovico Crescioli della Casano Matec ed il bolognese Florian Kajamini hanno dato vita a un finale entusiasmante, un vero e proprio braccio di ferro al termine del quale ha prevalso Crescioli. Dopo il bravo Kajamini terzo Giordani a completare il successo della squadra diretta da Giuseppe Di Fresco, Daniele Della Tommasina e Christian Benenati tra l’entusiasmo degli sportivi massesi e spezzini. Sono stati in otto a dar vita a una finale bellissimo dopo il passaggio sulla salita di Evam-San Carlo, mentre è stata la salita finale verso Casette a sgranare il plotoncino con un Crescioli che ha confermato lo splendido periodo di forma che gli ha permesso nuovamente di salire sul gradino più alto del podio dopo il secondo posto di sette giorni prima a Bagnolo di Montemurlo. La corsa di Casette di Massa era la seconda prova della “Challenge delle Terme e del Marmo” dopo quella del giorno prima a Casciana Terme vinta da Diego Bracalente. In virtù dei risultati nelle due gare vince la speciale Challenge Ludovico Crescioli mentre la sua società Casano Matec è risultata prima nella speciale classifica e quindi gloria e meriti per la troika tecnica ricordata più.

ORDINE DI ARRIVO: 1) Ludovico Crescioli (Casano Matec) Km 109,200, in 2’40’, alla media di Km 40,950, 2) Florian Samuel Kajamini (Italia Nuova Borgo Panigale) a 2”; 3) Lorenzo Giordani (Casano Matec) a 10”; 4) Marco Andreaus (Assali Stefen Omap); 5) Raffaele Mosca ( Forno Pioppi); 6) Riccardo Palumbo (Big Hunter Beltrami Tsa Seanese); 7) Oscar Santiago Garzon Alfonso (Team Work Service Speedy Bike); 8) Flavio Serafini (Big Hunter Beltrami Tsa Seanese); 9) Maurizio Cetto (Assali Stefen Omap) a 2’; 10) Gianmarco Carpene (Assali Stefen Omap).

Antonio Mannori

 

 

 

 

 

ELITE-UNDER 23: LUCCA PER DISTACCO NELLA COPPA BOLOGNA A MONTALLESE

Il podio della Coppa Francesco Bologna a Montallese (Foto Sandro Manzi)

Con una lunga e travolgente fuga solitaria il ventiquattrenne Riccardo Lucca della General Store Essegibì F.lli Curia ha vinto la 51^ Coppa Grande Ufficiale Francesco Bologna che ha avuto un avvio di corsa travagliato. Infatti per problemi in merito al servizio di ordine lungo il percorso (la società organizzatrice aveva fatto tutto quello che c’era da fare) il via alla corsa è avvenuto con 45 minuti di ritardo sull’orario previsto costringendo la direzione di gara e la giuria, ad accorciare di Km 38,200 la lunghezza della corsa prevista per rientrare nell’orario dell’ordinanza relativa ai permessi. Lucca è stato autore di una prestazione magnifica giocando di anticipo per conquistare un successo in una gara di prestigio che conta oltre 50 edizioni. Dietro di lui tre inseguitori che hanno cercato di avvicinarlo ma il vantaggio di Lucca era tale che ha permesso al vincitore di giungere a braccia alzate sul traguardo. Posti d’onore per Zambanini e l’inglese Double e con loro il russo Ivanov. Al via della corsa 186 corridori dei 194 iscritti e solo un terzo sul traguardo di Montallese.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Riccardo Lucca (General Store Essegibì F.lli Curia) Km 114,6, in 2h55’45”, media Km 39,124; 2)Edoardo Zambanini (Zalf Euromobil Desirèe Fior) a 1’10”; 3)Paul Double (MG Kvis VPM); 4)Viacheslav Ivanov (Naz. Russia); 5)Lucio Pierantozzi (Futura Team Rosini) a 1’43”; 6)Manuele Tarozzi (InEmiliaRomagna) a 2’01”; 7)Michele Gazzoli (Team Colpack Ballan); 8)Davide Baldaccini (Petroli Firenze Hopplà Don Camillo); 9)Jacopo Menegotto (General Store Essegibì F.lli Curia); 10)Alex Tolio (Zalf Euromobil Desirèe Fior).

Antonio Mannori

 

ALLIEVI: AL MASSESE STELLA LA PISA-VOLTERRA CON UN ALLUNGO FINALE

  Alex Stella primo sul traguardo della Pisa-Volterra

Il massese Alex Stella ha scelto un traguardo di prestigio, quello della Pisa-Volterra per conquistare il primo successo stagionale (meritatissimo) grazie a una progressione vincente che lo ha visto presentarsi con una decina di secondi di vantaggio in Viale I Ponti all’ingresso nel centro storico della splendida città come sempre meta di turisti. Stella guidato dall’ex iridato under 23 Francesco Chicchi era felicissimo per questa vittoria che arriva dopo una serie di ottime prove e di vari piazzamenti.

“Domenica scorsa – dice il D.S. Chicchi – ero un po’ a arrabbiato con i ragazzi che non si erano comportati nella maniera giusta. Oggi invece sono stati esemplari e bravi e le qualità e doti di Stella non si scoprono qui a Volterra dopo questa vittoria. Spero in altre soddisfazioni dalla squadra in questi due mesi finali di attività”. Un’altra bella edizione per la Pisa-Volterra che ha ricordato ancora una volta Ettore Stefanucci, un dirigente che fino a quando è stato in vita ha dato molto alla società Coltano Grube ed a questa manifestazione patrocinata dal Comune di Volterra rappresentato sulla linea del traguardo dallo stesso sindaco Giacomo Santi. Al via dalla pista del ciclodromo di Coltano 129 corridori dei 140 iscritti in rappresentanza di 27 società e due gli episodi rilevanti della gara. Nella prima parte la fuga di Canziani della Butese e quindi i dieci chilometri finali tutti in salita da Saline a Volterra. Qui sono saliti in cattedra Stella, Ferranti, Venomi e nella parte finale anche Di Girolamo e Franchi. Il quintetto ha guadagnato una ventina di secondi su primi inseguitori tra i quali il campione toscano Cipollini e l’atteso Amati, e si è giocato il successo nell’ultimo Km quando Stella ha allungato con decisione riuscendo ad avere ragione del bravo e brillante aretino Franchi e sul livornese Di Girolamo, un giovane che migliora di gara in gara. Dopo il podio Ferranti e Venomi quindi Attolini anticipava Amati e Cipollini a 35”. Un bel finale che promuove sempre i più forti e stavolta Stella ha avuto qualcosa di più rispetto agli altri, dimostrando quel coraggio nell’iniziativa che occorre per cercare di vincere. Infine i complimenti alla Coltano Grube Costruzioni e quindi alla famiglia Stefanucci, esempio di sportività, impegno e passione.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Alex Stella (Speedy Bike Work Service) Km 82, in 2h25’23”, media Km 33,842; 2)Samuele Franchi (Pol. Albergo) a 8”; 3)Michael Di Girolamo (Uc Donoratico); 4)Federico Ferranti (O.P. Bike); 5)Flavio Venomi (Uc Donoratico) a 15”; 6)Luca Attolini (Team Logistica Ambientale) a 30”; 7)Federico Amati (idem) a 35”; 8)Edoardo Cipollini (Fosco Bessi); 9)Matteo Perselli (Pol. Milleluci); 10)Davide Bufalini (Uc Donoratico).

Antonio Mannori

JUNIORES: BRACALENTE IN VOLATA A CASCIANA TERME

La vittoria di Bracalente a Casciana Terme (Foto Valerio Pagni)

Regolando in volata i compagni di fuga ad iniziare dal neo campione provinciale pratese Gavilli, Diego Bracalente della S.C.A.P. Trodica Morrovalle, ha vinto la Coppa Comune Casciana Terme Lari, valida anche per i Memorial Mario Rifiuti e David Savino, organizzata dalla società “Una Bici X Tutti”. Era anche la prima delle due prove della “Challenge delle Terme e del Marmo” istituita dalla stessa società di Pontedera e che vivrà domani l’atto finale con la Coppa Madonna del Cavatore a Casette di Massa. Una gara impegnativa quella sulle colline pisane resa tale anche dal pomeriggio di gran caldo. Oltre al vincitore i complimenti scorrendo l’ordine di arrivo al pratese Gaddo Gavilli giunto secondo a Cetto, Buti e Buda terminati tutti sul traguardo di via Magnani con lo stesso tempo del brillante vincitore, mentre ad appena 9 secondi sono giunti Bartalesi e Pasquotto autori anch’essi di una prestazione volitiva. Tagliato fuori dalla fuga invece il grande favorito grande favorito della gara di Casciana Terme lo slovacco Martin Svrcek al quale non è rimasto che vincere la volata del gruppo degli inseguitori a quasi tre minuti di ritardo conquistando l’ottavo posto. Alla bella gara 151 gli iscritti, dei quali in 126 hanno preso il via con 45 arrivati.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Diego Bracalente (S.C.A.P. Trodica di Morrovalle) Km 109,4, in 2h50’, media Km 38,612; 2)Gaddo Gavilli (Big Hunter Beltrami Seanese); 3)Maurizio Cetto (Assali Stefen Omap); 4)Andrea Buti (Fosco Bessi); 5)Michele Buda (Italia Nuova); 6)Edoardo Bartalesi (Pol. Monsummanese) a 9”; 7)Alessandro Pasquotto (Autozai Petrucci Contri); 8)Martin Svrcek (Team Franco Ballerini) a 2’50”; 9)Raffaele Mosca (Forno Pioppi); 10)Giuliano Santarpia (CPS Professionale Team).

Antonio Mannori

 

 

ELITE-UNDER 23: STOCCATA FINALE DI TAROZZI NEL GP CITTA’ DI MALMANTILE

 

Il podio di Malmantile (Foto Sandro Manzi)

Il ventitreenne Manuele Tarozzi della formazione InEmiliaRomagna si conferma finisseur di classe aggiudicandosi con cinque secondi di vantaggio l’XI° Trofeo Città di Malmantile. E’ il margine che Tarozzi ha guadagnato e conservato fino all’arrivo nei confronti dei sei compagni di fuga con i quali si era portato sulla testa della corsa a 4 Km dal traguardo rispondendo alla grande all’allungo di Marcellusi e Verza. Il colpo di mano, indice ancora di forza nelle gambe e di coraggio, è stato sferrato da Tarozzi a 700 metri dall’arrivo, nonostante il gran ritmo della gara e la giornata di caldo con 37 gradi. Sono stati 30 chilometri finali esaltanti per questa gara fiorentina alla quale ha assistito anche il c.t. della nazionale Under 23 Marino Amadori, tra l’altro mossiere ufficiale della gara come hanno desiderato gli organizzatori del Team Malmantile, assieme al presidente del Comitato Regionale Toscana Saverio Metti. Nei due giri finali con il “muro” del Castello di Montelupo Fiorentino, la gara si è accesa quando dal gruppo dei 10 battistrada (bravi e generosi) schizzato davanti alla corsa dopo 45 Km, è uscito il grossetano Aposti a 27 Km dalla fine. Un’azione solitario per una dozzina di chilometri prima di essere ripreso da sette dei compagni di fuga ma sul plotoncino piombava un terzetto di lusso formato da Verza, in ottima forma, da Marcellusi, in crescita di condizione e dal brillante Tarozzi. Sull’erta del Castello il drappello si sgretolava mentre rinveniva con un’azione poderosa Martinelli. Davanti era Marcellusi a fare il diavolo a quattro con Verza, Tarozzi, Garibbo e Aposti a replicare. Il quintetto scollinava con un vantaggio minimo ed erano Martinelli e Cavallo a riportarsi davanti. Il “settebello” volava verso Malmantile quando a meno di un Km dal traguardo Tarozzi che aveva provato anche ai -3 allungava e stavolta l’emiliano non era più raggiunto per quella che è stata la seconda vittoria in Toscana dopo il Giro delle Due Province a Marciana di Casciana il 10 luglio. Al via della gara di Malmantile 154 atleti di 24 squadre e gara valida per la speciale “Combinata” Mauro Mancini che è stata vinta da Manuel Pesci del Team Malmantile, grazie al 2° posto nella gara di Montelupo Fiorentino ed al decimo ottenuto qui a Malmantile.

OREDINE DI ARRIVO: 1)Manuele Tarozzi (InEmiliaRomagna) Km 146,4, in 3h37’, media Km 42,435; 2)Alessio Martinelli (Team Colpack Ballan) a 5”; 3)Riccardo Verza (Zalf Euromobil Desirèe Fior); 4)Martin Marcellusi (Mastromarco Sensi Nibali); 5)Nicolò Garibbo (Maltintri Banca Cambiano); 6)Luca Cavallo (Lan Service Granmonferrato); 7)Leonardo Aposti (Team Malmantile La Seggiola); 8)Giovanno Bortoluzzi (Work Service Group Dinbatek) a 16”; 9)Michele Gazzoli (Team Colpack Ballan) a 23”; 10)Manuel Pesci (Team Malmantile La Seggiola).

Antonio Mannori

JUNIORES: LA LIVORNESE PACCALINI CAMPIONESSA ITALIANA SU PISTA

 

Alessia Paccalini neo campionessa italiana su pista

La diciassettenne livornese Alessia Paccalini e non pisana di Chianni, è nata a Livorno il 28 gennaio 2004, abita sempre nella città labronica dove frequenta il Liceo Federico Enriques, si è brillantemente laureata nuova Campionessa Italiana juniores nella prova dei 500 metri con partenza da ferma. La conquista della maglia tricolore della brillante atleta della Pol. Vallerbike di Castelfiorentino, al Velodromo Glauco Servadei a Forlì dove oltre al titolo conquistata dall’atleta toscana sono stati assegnati anche quelli dell’inseguimento individuale, scratch e corsa a punti. La portacolori della società della Valdelsa ha fatto segnare il tempo finale di 37″448 che gli ha permesso di indossare la fiammante maglia tricolore, un altro successo di prestigio per una ragazza già protagonista anche nelle categorie minori. Medaglia d’argento per Sara Fiorin (Gauss Fiorin), il bronzo a Gaia Bolognesi (Ciclismo Insieme). Naturalmente grande gioia per Alessia, per i dirigenti della Pol. Vallerbike di Castelfiorentino ad iniziare da Burgassi, per i dirigenti del Comitato Regionale Toscana ciclismo ad iniziare dal presidente Saverio Metti.

Antonio Mannori

ESORDIENTI: BATTISTELLI E DAMIANO NEL TROFEO LASA – MEMORIAL GIOVANNA

Grazie ad Emore Baglioni, dirigente di Siena da sempre legato al ciclismo (è stato giudice di gara, organizzatore, direttore di corsa e dirigente del ciclismo regionale e provinciale) il ciclismo giovanile è tornato nella Città del Palio. Baglioni infatti con l’ausilio dell’attuale presidente del C.P. di Siena Paolo Maraffon e dell’U.C. Valdelsa, ha voluto organizzare il Trofeo Lasa-Memorial Giovanna per ricordare sua moglie prematuramente scomparsa. Le due gare per esordienti con 51 atleti del primo anno e 52 del secondo erano valevoli anche per il Campionato Provinciale. La prima gara firmata dall’umbro Pietro Battistelli in volata davanti a un folto gruppo, con ottimo quinto posto per la vice campionessa italiana Elisa Ferri e titolo provinciale senese a Filippo Postpischl del Pedale Senese. Nella seconda fuga a tre e successo per il pistoiese Mirco Damiano su Barra e Ferruzzi. Qui il titolo provinciale per Gabriele Lamorte sempre del Pedale Senese. Due belle gare e grazie a Paolo Maraffon per la collaborazione.

ORDINE DI ARRIVO (1° anno): 1)Pietro Battistelli (Velo Racing Club Assisi) Km 39,9, media Km 34,326; 2)Danil Lizak (Piano di Mommio); 3)Leonardo Anichini (Mobilieri Ponsacco); 4)Matteo Capodarca (Sancascianese); 5)Elisa Ferri (Olimpia Valdarnese).

ORDINE DI ARRIVO (2° anno): 1)Mirco Damiano (Pol.Milleluci) Km 50, media Km 35,287; 2)Cristian Barra (Uc Donoratico); 3)Emanuele Ferruzzi (Sancascianese); 4)Francesco Galigani (Pol. Milleluci) a 1’25”; 5)Giulio Pavi Degl’Innocenti (Sancascianese).

Antonio Mannori

ALLIEVI: A MACCAFERRI LA COPPA LANDO VINICIO GIUSFREDI A VANGILE

  Il podio della gara di Vangile (Foto Sandro Manzi)

Tutti a tifare sul traguardo di Vangile al termine della 59^ Coppa Lando Vinicio Giusfredi per Tommaso Pini, ma il brillante allievo della Giusfredi Macolive si è dovuto accontentare del 2° posto alle spalle del romagnolo Luca Maccaferri della Santerno Fabbi di Imola. Per il vincitore primo alloro stagionale in quanto in precedenza Maccaferri aveva ottenuto quali migliori risultati dell’annata 2021 due quarti posti tra i quali quello del 2 giugno scorso a San Casciano Val di Pesa. Accanto a lui sul podio di questa classica pistoiese svoltasi lungo le strade della Valdinievole, il sempre bravo Pini portacolori della società locale che ha cercato fino all’ultimo di conquistare il successo in questa particolare occasione, mentre terzo un altro giovane interessante e di proverbiale continuità, il livornese Creatini che nella prossima stagione debutterà come juniores nelle file della Polisportiva Monsummanese. La corsa si è fatta interessante e combattuta nel rispetto delle previsioni con i due passaggi sulla salita di Massa ed il finale è stato interessante con il romagnolo Maccaferri che si è dimostrato il più bravo di tutti.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Luca Maccaferri (Santerno Fabbi) Km 70,7 in 1h59’, media Km 35,439; 2)Tommaso Pini (Giusfredi Macolive); 3)Matteo Creatini (U.C. Donoratico); 4)Tommaso Perselli (Milleluci); 5)Federico Cozzani (Termo La Spezia); 6)Venomi; 7)Cepa; 8)Bertolli; 9)Andrenacci; 10)Cavallaro.

                             Antonio Mannori                          

JUNIORES: RICCI FA IL VUOTO A BAGNOLO – GAVILLI CAMPIONE PRATESE

  Il podio di Bagnolo di Montemurlo

Esaltante galoppata solitaria dello junior umbro Riccardo Ricci nella 51^ Coppa Sportivi di Bagnolo. L’atleta del Team Fortebraccio si è involata al secondo dei quattro passaggi sulla salita della Rocca quando mancavano 22 km alla conclusione e nessuno è stato più in grado di avvicinarlo. Ai posti d’onore il toscano Crescioli e l’abruzzese Palumbo della Big Hunter Beltrami Seanese società che esulta per la conquista del titolo provinciale pratese di Gaddo Gavilli. Alla corsa pratese, 116 corridori di 20 società. Prima del via premiato il campione toscano Christian Scelfo dall’assessora allo sport del Comune di Montemurlo Valentina Vespi, il suo Ds David Lenzi per mano di Enrica Cappelli comandante della Polizia Municipale dello stesso comune e l’atleta di casa Alessandro Nannini da parte di Chiara Savelli del bravissimo Comitato Organizzatore di Bagnolo. La gara pratese su 16 giri dei quali 12 pianeggianti più i 4 finali con il “muro” della Rocca di Montemurlo, trampolino di lancio per la vittoria di Ricci.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Riccardo Ricci (Team Fortebraccio) Km 124, media Km 40,576; 2)Ludovico Crescioli (Casano Matec) a 54”; 3)Riccardo Palumbo (Big Hunter Seanese); 4)Lorenzo Conforti (Iperfinish) a 1’10”; 5)Valentino Romolini (Team Fortebraccio); 6)Masoni; 7)Djordjevic; 8)Mosca; 9)Pellegrini; 10)Frius.

Antonio Mannori

PISTA: GLI ATLETI E LE ATLETE TOSCANE PER I TRICOLORI IN FRIULI

Su segnalazione del Tecnico Regionale Settore Pista Alberto Conti, il Consiglio Regionale del Comitato Regionale Toscana ha convocato gli atleti e le atlete che faranno parte della Rappresentativa Regionale ai Campionati Italiani Giovanili della Pista, in programma presso il Velodromo Comunale di San Giovanni al Natisone (UD) dal 28 luglio al 31 dello stesso mese.

ALLIEVI:

Creatini Matteo (UC Donoratico)

Del Medico Fabio (GS Borgonuovo)

Failli Alessandro (GS Olimpia Valdarnese)

Lorello Riccardo (Fosco Bessi Calenzano)

Merola Marco (Fosco Bessi Calenzano)

Rizzo Thomas (Fosco Bessi Calenzano)

DONNE ALLIEVE:

Leardini Ilaria (Fosco Bessi Calenzano)

Meucci Emma (Team Zhiraf Guerciotti)

Tasciotti Letizia (Ciclistica S.Miniato-S.Croce)

ESORDIENTI:

Matteoli Francesco (Sancascianese Ciclismo)

Migheli Manuele Gerolamo (Velo Club S.C. Empoli)

Pisani Zeno (Velo Club S.C. Empoli)

DONNE ESORDIENTI:

Berni Nicoletta (Team Zhiraf Guerciotti)

Cappellini Vittoria (Ciclistica S. Miniato-S. Croce)

Ferri Elisa (Olimpia Valdarnese)

Formisano Silvia (Ciclistica S. Miniato-S. Croce)

Nesti Melissa (Ciclistica S. Miniato-S. Croce)

La Rappresentativa Regionale sarà accompagnata da Mauro Renzoni, Vice Presidente vicario del C.R. Toscana, dal tecnico regionale della pista Alberto Conti, da Cesar Carlo Fabian Componente Struttura Tecnica Regionale – Settore Strada/Pista, da Laura Pampaloni, dipendente federale e dal meccanico Rolando Ricciardi.

Il ritrovo della suddetta Rappresentativa Regionale è fissato per il giorno 27/07 (martedì) alle ore 9, presso il Velodromo “Enzo Sacchi”, via del Fosso Macinante n° 13 a Firenze; nel luogo citato si dovranno presentare gli atleti Matteo Creatini, Fabio Del Medico, Ilaria Leardini, Riccardo Lorello, Marco Merola e Letizia Tasciotti. I restanti atleti convocati nella Rappresentativa si ritroveranno il giorno 28/07 (mercoledì) alle ore 7,30 presso “The Gate Hotel” Area di servizio Firenze Nord della Autostrada A1, Loc. Sesto Fiorentino (FI), dove sarà ad attenderli un pullman fornito dal C.R. Toscana.

Antonio Mannori

JUNIORES: DI GIROLAMO PRIMO A PONTE A EMA E VENOMI AL TEAM PIERI

Da sx Di Girolamo e Venomi

Due dei protagonisti più ammirati delle ultime gare in Toscana, Michael Di Girolamo vincitore domenica scorsa a Ponte a Ema della 72^ Coppa Sei Martiri-Memorial Gino Bartali, ed il suo compagno di squadra nell’U.C. Donoratico Flavio Venomi terzo classificato nella stessa gara fiorentina debutteranno nella categoria juniores nel 2022 con il Team Pieri. Lo ha annunciato dopo l’ultima prodezza lo stesso team fiorentino di Settimello di Calenzano attraverso lo stesso presidente del sodalizio Piero Pieri. Sono i primi due acquisti della campagna di rafforzamento e rinnovamento che la società calenzanese intende attuare per la prossima stagione per continuare ancora il suo impegno a livello juniores in atto da diverse stagioni. Lo stesso presidente Pieri ha annunciato per il prossimo anno altre imminenti novità. Sicuramente ci saranno altri arrivi e la formazione per il 2021 sarà composta da una dozzina di corridori.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA NOVITA’: LA A.C. “UNA BICI X TUTTI” HA AGGIORNATO IL PROGRAMMA

Continua il lavoro incessante da parte dell’Associazione Ciclistica “Una Bici x Tutti” presieduta da Claudio De Angeli. Dopo aver reso noto l’istituzione della “Challenge delle Terme e del Marmo” con le due gare juniores del 31 luglio a Casciana Terme e del 1° agosto a Casette di Massa, la società di Pontedera ha aggiornato gli altri impegni organizzativi per la stagione 2021, oltre nel contempo a proseguire con soddisfazione l’attività con giovanissimi ed esordienti che si stanno comportando in maniera brillante e con lo spirito giusto. Ricordiamo che “Una Bici x Tutti” ha già organizzato il Trofeo Rosa a Lajatico lo scorso 6 giugno, mentre dopo la gara di Casciana Terme del 31 luglio ci sarà una manifestazione di giovanissimi il 26 agosto sempre a Casciana Terme, ed un raduno cicloturistico il giorno 12 settembre a La Rotta di Pontedera. Ma non è finita in quanto la vera novità dell’ultimo momento è la “Due Giorni di Lajatico” sempre per la categoria juniores inserita nel calendario regionale per i giorni 18 e 19 settembre prossimo. Eventi imperdibili per contribuire al rilancio in grande stile del ciclismo giovanile toscano, come è nel programma e negli auspici della società di Pontedera, ricca di idee e di iniziative.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PROFESSIONISTI: NOVITA’ PER IL GIRO DELLA TOSCANA E COPPA SABATINI

Torneranno a metà del mese di settembre organizzate dalla U.C. Pecciolese le due classiche professionistiche, Giro della Toscana e Gran Premio Città di Peccioli – Coppa Sabatini. Il “Toscana” si svolgerà mercoledì 15 settembre, la “Sabatini” il giorno successivo. Entrambe le gare saranno valide per la Challenge Memorial Alfredo Martini. Le due gare quest’anno avranno delle interessanti novità nel percorso e verranno presentate nel tardo pomeriggio del 3 settembre al Palazzo Senza Tempo di Via Carraia a Peccioli.

JUNIORES: MOSCA METTE TUTTI IN FILA A SILLICAGNANA IN GARFAGNANA

CASALGUIDI – A Ponte a Ema alla porte di Firenze dove era nato nel 1914, Gino Bartali è stato ricordato con una gara per allievi, mentre qui al grande campione fiorentino definito “L’Intramontabile” è stato reso onore con una gara juniores il VI° Gran Premio Garfagnana svoltosi a Sillicagnana nel comune di San Romano in Garfagnana e valevole anche per il Memorial Eugenio Mariani. Ritrovo, partenza ed arrivo della corsa organizzata dall’Unione Ciclistica Lucchese, presso gli impianti sportivi di Sillicagnana e tracciato non facile con due tratti in linea, all’inizio e alla fine, divisi da un circuito percorso per 5 volte dai corridori. Al via 129 corridori e vittoria del forte e brillante umbro Raffaele Mosca che ha rimontato in maniera perentoria il ligure Noviero Raccagni che a 400 metri dal traguardo in costante salita aveva cercato di sorprendere tutti. Mosca si è lanciato alla sua caccia ha recuperato il terreno perduto e negli ultimi 50 metri è andato a segno confermando le sue ottime qualità di scalatore che aveva messo in evidenza in Toscana anche nella recente gara di Fiesole vinta da Crescioli. Una gara dal percorso selettivo con il fiorentino Piccini della Fosco Bessi di Calenzano vincitore della speciale classifica del gran premio della montagna e con un finale combattuto soprattutto dopo il triangolo rosso dell’ultimo chilometro, quando ci sono statik alcuni allunghi e quello veemente di Noviero Raccagni al quale ha saputo rispondere un brillante Mosca che è salito sul gradino più alto del podio.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Raffaele Mosca (Forno Pioppi) Km 114, in 2h53’, media km 38,321; 2)Andrea Noviero Raccagni (Speedy Bike Work Service); 3)Samuel Florian Kajamini (Italia Nuova); 4(Oscar Alfonso Garzon (Work Service); 5)Alessio Frius (Pol. Monsummanese); 6)Conforti; 7)Masoni; 8)Buti; 9)Cordovani; 10)Sesana.

Antonio Mannori

ALLIEVI: AL VENETO CECCHIN LA COPPA CADUTI DI CASALGUIDI-11^ ROUBAIX

Il podio della gara di Casalguidi

Tredici tratti di strade bianche attorno a Casalguidi e nel territorio comunale di Quarrata con la foresta de La Magia per la 61^ Coppa Caduti di Casalguidi per allievi, denominata anche “11^ Roubaix-Classicissima Franco Ballerini” in quanto questa gara ha ricordato il campione e più tardi commissario tecnico della nazionale di ciclismo. Una gara difficile e impegnativa (basta dare un’occhiata alla media generale fatta segnare) lunga oltre 80 chilometri con l’ultimo sterrato quello di via Forti lungo 500 metri, poco prima di entrare sulla pista della stadio dove il primo a tagliare il traguardo è stato il veneto Alessandro Cecchin della Postumia 73 Dino Liviero che ha regolato 5 compagni di fuga conquistando la seconda vittoria stagionale dopo quella colta in provincia di Treviso ai primi di maggio. Il sestetto ha guadagnato con un’azione decisa un buon margine di vantaggio (oltre un minuto e mezzo) giocandosi sulla pista la vittoria. Bravissimo ma ancora una volta secondo il toscano Lorello e terzo Bertolli, due toscani bravi e brillanti che hanno tenuto testa ai veneti cedendo solo nella volata finale.  Dei 90 partenti soltanto 32 al traguardo dove erano presenti tra i dirigenti del ciclismo toscano il presidente Metti con il vice Renzoni ed il presidente del Comitato Provinciale di Pistoia Becherucci.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Alessandro Cecchin (Postumia 73 Dino Liviero) Km 81,700, in 2h22’50”, alla media di Km 34,320; 2)Riccardo Lorello (Fosco Bessi Calenzano); 3)Samuel Bertolli (Giusfredi Macolive); 4)Daniel Longo (Scuola Ciclismo Vò); 5)Federico Di Vita (Giusfredi Macolive); 6)Tommaso Farsetti (Ped. Toscano); 7)Tommaso Perselli (Pol. Milleluci) a 1’38”; 8)Edoardo Camatta (Postumia 73 Dino Liviero): 9)Mattia Cincinelli (Ped.Toscano); 10)Tommaso Bambagioni (idem).

Antonio Mannori