IL TOSCANO GIANLUCA CROCETTI ALLA GUIDA DELLA COMMISSIONE NAZIONALE GIUDICI DI GARA

Ha vissuto tutte le emozioni che il ciclismo regala. Cinquantadue anni, toscano di Pontremoli, assicuratore nella vita di tutti i giorni, Gianluca Crocetti è stato nominato con delibera del presidente della Federciclismo Cordiano Dagnoni, nuovo presidente della Commissione Nazionale Giudici di Gara, dopo l’improvvisa scomparsa di Antonio Michele Pagliara avvenuta nei giorni scorsi. Crocetti giudice di ciclismo dal 1988, nazionale dal 1998 e internazionale dal 2004, ha un palmares prestigioso, dalla designazione alle Olimpiadi 2016 di Rio de Janeiro, a presidente di giuria al Tour de France 2019, oltre ad altre designazioni nel collegio di giuria delle principali gare del calendario UCI World Tour e, unico commissario italiano, addetto al VAR. Conosciuto ed apprezzato per la sua competenza tecnica e per le sue qualità umane di grande disponibilità e fautore da sempre dell’importanza del “fare squadra”, affronta ora questo nuovo incarico di presiedere per 4 anni la Commissione Nazionale composta da altri conosciuti ed apprezzati giudici di gara come  Ernesto Maggioni e Gabriele Rigoletti (internazionali), Federica Guarniero (internazionale MTB), e Giovanni Passarelli (nazionale) che sapranno mettere a disposizione della categoria la loro preparazione ed esperienza. A questa nuova Commissione dunque il compito di guidare i Giudici di Gara italiani con nuovi progetti per la crescita e qualificazione professionale della categoria.

Per la Toscana ciclistica un motivo di ulteriore grande soddisfazione, espressa dal presidente regionale Saverio Metti per questa importante nomina con agli auguri di buon lavoro a Gianluca Crocetti ed alla commissione che va a presiedere da parte di tutto il movimento ciclistico regionale e nazionale.

Antonio Mannori

MARTIN SVRCEK FIRMA LA PRIMA PER IL TEAM FRANCO BALLERINI

Una vittoria con dedica, la prima della stagione per il Team Franco Ballerini ottenuta dal forte e promettente slovacco Martin Svrcek. L’atleta guidato dai tecnici Bardelli e Francesconi, l’ha conquistata nella “Giornata Azzurra” di Pasquetta sulle strade umbre a Castiglion della Valle in provincia di Perugia regolando in volata tre compagni di fuga con i quali aveva preso il largo nel corso dell’ultimo giro. Dopo il terzo posto nella cronometro di San Benedetto del Tronto ed il secondo sul circuito di Calenzano superato nello sprint da Russo, è arrivato il successo.

“Una vittoria – dice il Ds Bardelli – che vogliamo dedicare alla Vini Zabù che sta attraversando un momento delicato, per il caso di doping di Matteo De Bonis, al team manager Angelo Citracca ed al direttore sportivo Luca Scinto, amareggiati e affranti per quanto successo. Martin ha dimostrato il suo valore, è un atleta da seguire con interesse che ha iniziato veramente forte la stagione 2021”. Lo slovacco, che a inizio corsa aveva dovuto cambiare la bici per un problema meccanico, ha attaccato nell’ultimo giro in compagnia di altri tre corridori.

“E’ una vittoria bellissima, la prima con questa maglia – ha affermato Svrcek – ci ho provato tante volte in questo primo mese di corse e finalmente l’ho raggiunta. Un grazie ai miei compagni di squadra che mi hanno assistito fin dalle prime battute della corsa, ai direttori sportivi Bardelli e Francesconi e al presidente Franco Miniati che mi hanno accolto in Italia e che mi stanno facendo sentire come a casa”.

Il successo di Svrcek riporta alla mente le prodezze ottenute l’anno scorso da un altro atleta juniors straniero Andrii Ponomar.

“Ho lavorato con Martin per far capire come si corre in Italia; a livello juniores Svrcek è forse più forte anche di Ponomar. La squadra in Umbria è stata speciale con un lavoro perfetto, voglio ringraziare tutti i miei giovani e premiarli per la dedizione alla causa e per un successo davvero bello ed importante”.

Antonio Mannori

 

 

 

 

ESORDIENTI TOSCANI BRILLANO IN UMBRIA

Giulio Pavi Degl’Innocenti campione toscano ciclocross

Brillante gli esordienti toscani in Umbria, al Trofeo Saccarelli-Comune di Marsciano. Tra gli esordienti del 1° anno successo di Tommaso Banini dell’Olimpia Valdarnese, 5° posto per Andrea Bonciani suo compagno di squadra e sesto per Massimo Mezzasalma del Team Valdinievole. Nella classifica del 2° anno terzo posto per il fiorentino Giulio Pavi Degl’Innocenti (Sancascianese Ciclismo), mentre quarto è giunto Gerolamo Manuele Migheli del V.C.Empoli e quinto Riccardo Del Cucina dell’Olimpia Valdarnese. In evidenza anche le femmine del Team Zhiraf  Guerciotti con le fiorentine, Nicoletta Berni ed Emma Meucci, oltre a Emma Franceschini e Angelica Coluccini.

LUCA MENICHETTI GIUDICE SPORTIVO REGIONALE

L’avvocato civilista fiorentino Luca Menichetti su proposta del Comitato Regionale Toscana di ciclismo, è stato nominato dal Consiglio Federale nuovo giudice sportivo regionale. Prende il posto di Enrico Bartoli che ha ricoperto il ruolo negli ultimi due quadrienni.

Luca Menichetti è stato in passato un ex corridore, quindi giudice di gara nazionale nel ciclismo, ed ha fatto parte fino alle fine del 2020, della Procura Sportiva di Appello della Federciclismo. Da parte del Comitato Regionale Toscana il grazie a Enrico Bartoli per il lavoro svolto in tanti anni; a Luca Menichetti gli auguri di buon lavoro.

SARANNO RECUPERATE LE GARE DI PASQUETTA A CALENZANO

Buone notizie per le tre gare ciclistiche che erano previste per il lunedì di Pasqua a Settimello di Calenzano e rinviate per l’emergenza sanitaria con l’entrata in “zona rossa”. La Fosco Bessi società organizzatrice delal manifestazione ha infatti deciso di recuperare le due gare per esordienti e quella degli allievi nella mattinata di domenica 18 aprile. Le gare sono previste sul Circuito del Colle con ritrovo presso il Circolo MCL Don Minzoni di Settimello. In palio la 73^ Coppa Comune di Calenzano-19° Trofeo degli Assi sul circuito di 3 Km e mezzo che interessa via delle Cantine (zona di partenza e arrivo), via delle Vigne, via del Colle. Apertura con la partenza alle ore 9 della gara esordienti 1° anno con sei giri in programma per 21 chilometri. Alle 10,20 il via agli esordienti 2° anno (otto i giri previsti) mentre alle 11,40 verrà data la partenza alla gara allievi sulla distanza di 56 chilometri pari a 16 giri. Le due gare esordienti saranno limitate nella partecipazione per motivi di sicurezza, a un massimo di 80 atleti ciascuna, mentre potranno prendere il via solo 100 allievi.