GRAN FONDO DEL GALLO NERO DOMENICA A RADDA IN CHIANTI

L’AVVENIMENTO 

Iniziative collaterali – I due percorsi – 1500 al via

RADDA IN CHIANTI(SI).- Domenica mattina nel territorio di produzione del Chianti Classico, si corre la sesta edizione della Gran Fondo del Gallo Nero, tra le province di Firenze e Siena tra scenari mozzafiato e contest enogastronomici, non solo per i corridori, con partenza ed arrivo a Radda in Chianti. Il Chianti è da sempre uno degli scenari più amati da ciclisti e cicloturisti di tutto il mondo; per questo il Consorzio Vino Chianti Classico ha fatto nascere e crescere, con la collaborazione della Ciclistica Grevigiana questa Granfondo del Gallo Nero, inserita nel “Prestigio” 2017, il circuito che da 22 anni raccoglie le manifestazioni ciclistiche più importanti in Italia.

Gli oltre 1500 ciclisti avranno a disposizione due tracciati. La Gran Fondo di 135 km (2.620 mt di dislivello complessivo) attraverserà prima il versante fiorentino per poi scendere a sud verso quello senese. Chi vuole un percorso non eccessivamente impegnativo, può disputare Mediofondo di 83 km (1.525 mt dislivello). Il percorso si snoda nel territorio del Gallo Nero attraversando cinque comuni e la partenza è prevista per le ore 9. Tra i valori aggiunti della gara un “Village delle eccellenze” che accoglierà atleti e accompagnatori a fine gara con un pranzo a base dei migliori prodotti DOP della zona, a partire dal vino Chianti Classico, che sarà servito nel nuovo calice del Gallo Nero, in omaggio a tutti i partecipanti.

Pacco gara davvero special con una maglia tecnica Sportful modello bodyfit che per i primi 1000 iscritti sarà in versione limited edition 2018. Il disegno della maglia ufficiale, ogni anno affidato ad un artista diverso, è stato ideato da Andrea Nicita, che ha riportato sulla maglia alcuni elementi distintivi del vino e della bicicletta. Partner dell’evento sono anche quest’anno i main sponsor Chianti Banca e Wilier Triestina. La realizzazione della Gran Fondo del Gallo Nero è resa possibile anche dalla collaborazione di alcune delle migliori energie locali che fanno capo all’associazionismo del territorio, come: la Misericordia di Radda in Chianti, l’Associazione Culturale Pro Loco di San Donato in Poggio, La Racchetta Onlus, Circolo il Castagno di Castagnoli, Podistica Valdipesa di San Casciano, la Bulletta Bike di Castelnuovo Berardenga.

ANTONIO MANNORI

 

FIORINO D’ORO ALLA MEMORIA DI GASTONE NENCINI

L’EVENTO

LUNEDI’ IN PALAZZO STROZZI A FIRENZE

FIRENZE.- Lunedì prossimo 1 ottobre alle ore 19 nella Sala Ferri del Gabinetto Vieusseu a Palazzo Strozzi il sindaco di Firenze Dario Nardella, consegnerà il Fiorino d’oro alla memoria di Gastone Nencini. L’importante e prestigioso riconoscimento sarà ritirato dai familiari del grande campione di ciclismo sindaco.

Un evento eccezionale in quanto è la seconda volta nella storia che viene concesso il “Fiorino D’Oro” alla memoria dopo quello a suo tempo concesso allo storico Giovanni Sartori. La cerimonia sarà preceduta dalla proiezione, a partire dalle 16.30, del lungometraggio-documentario dedicato a Nencini realizzato dall’associazione Giglio Amico. Il video inedito, dal titolo ‘Gastone Nencini. Storia di un campione’, ripercorre dettagliatamente le imprese DEL “Leone del Mugello”, dagli esordi come allievo alla conclusione della carriera da professionista, attraverso le memorabili vittorie del Giro d’Italia nel 1957 e del Tour de France nel 1960.

Il video, a cura di Marco Vichi e Sandro Picchi, è stato realizzato con la collaborazione della sede Rai Toscana, delle Teche nazionali Rai e grazie agli archivi di numerosi collezionisti privati. Collaborano Gabinetto Vieusseux, Comune di Firenze, Unione Nazionale Veterani dello sport Firenze, Associazione nazionale Atleti olimpici azzurri d’Italia e Rai Toscana. Il ricavato sarà destinato alla raccolta fondi per le attività istituzionali di Giglio Amico.

Dopo l’anteprima nazionale nella sede Rai fiorentina, Giglio Amico rende omaggio al campione con questa nuova proiezione a Palazzo Strozzi, con il contributo di Fondazione CR Firenze, Toscana Aeroporti e Solo Experience Hotel. Interverranno gli autori e i familiari di Gastone Nencini, con la conduzione del collega Massimo Sandrelli. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti; consigliata la conferma di presenza (cell. 3497320489 – email: info@giglioamico.it).

ANTONIO MANNORI

 

OTTIMO SUCCESSO PER LA COPPA TOSCANA XCO 2018

MOUNTAIN BIKE 

Domenica l’ultima prova in programma a Guasticce

GAVORRANO(GR).- Ultime battute stagionali anche per la Coppa Toscano XCO 2018 riservata agli esordienti e allievi, sia del settore maschile che femminile. Il penultimo impegno per questa bella rassegna che ha avuto un ottimo successo si è svolta a Gavorrano in provincia di Grosseto. Queste le relative classifiche che abbiamo ricevuto dal responsabile del settore fuoristrada Emiliano Ferri.

ESORDIENTI (1° anno): 1)Federico Bartolini (Team Siena Bike); 2)Federico Tonarelli (Giovo Team); 3)Niccolò Pieri Niccolo (Gs Daccordi).

ESORDIENTI (2° anno): 1)Jonier Ricci Grigioni (Avis Pratovecchio); 2)Gabriele Leonardi (Borgonuovo); 3)Luca    Gargiani Luca (Avis Pratovecchio).

ALLIEVI (1° anno): 1)Giorgio Coli (Elba Bike); 2)Michael Nesi (Team Siena Bike); 3)Manuel  Moretti ( Avis Pratovecchio).

ALLIEVI (2° anno): 1)Mattia Citi Mattia (Team Mamma e Papa Fanini); 2)Taddeo Poli Taddeo (New Bike 2008); 3)Fabio Mansani (Team Mamma e Papa Fanini).

DONNE ESORDIENTI (1° anno): 1)Letizia Barra (Elba Bike); 2)Sonia Santini (Team S.Fiora).

DONNE ESORDIENTI (2° anno): 1) Giorgia Giannotti (S.C.Garfagnana); 2)Azzurra Puccetti (idem).

ALLIEVE (1° anno): 1)Anastasia Soavi (Team Torpado).

Le tre tappe che si sono svolte hanno interessato tre province toscane: Pratovecchio (AR) il 14 luglio scorso, Barga (LU) il 27 maggio valevole come prova unica Campionato Toscano MTB XCO, Vescovado di Murlo (SI) il 26 agosto, dove si è registrato un alto numero di partecipanti, grazie alla collaborazione delle società sportive che si sono adoperate e rese disponibili.

L’ultima prova si svolgerà domenica 30 settembre a Guasticce alla periferia di Livorno, presso la tenuta Bellavista. Si preannuncia una bella sfida fino all’ultimo metro, per aggiudicarsi la maglia del Trofeo “Coppa Toscana 2018”.

ANTONIO MANNORI

NOTA: Allegata foto partenza gara esordienti a Gavorrano.

UFFICIALE IL PROGRAMMA DEL CORSO TM1 A MONTIGNOSO MASSA NOVEMBRE 2018

A un mese dalla prevista data di inizio del corso TM1 in programma a Novembre a Cinquale Montignoso (MS) la commissione Cultura e Corso ha ufficializzato il programma delle lezioni che trovate di seguito:

CORSO DI FORMAZIONE DI 1° LIVELLO TM1 – MONTIGNOSO (MS)
date:  3-4-10-11-24-25 novembre 2018
GIORNO 1 – 3 NOVEMBRE 2018
8.30/12.30 Ritrovo e prova pratica di ammissione

link per vedere filmato che ne illustra le caratteristiche

https://www.federciclismo.it/it/album/2017/07/19/presentazione-prova-pratica-maestro-istruttore-di-1-livello/30304/

 3 Istruttori BALDUCCI – PRATI- BOGGIA
14.15-14.30 Presentazione del corso – Benvenuto Comitato Regionale CANTINI
14.30/15.30 I corsi della FCI – Nuova Normativa di riferimento, Corso per Cat.Giovanissimi. Interdisciplinarietà e multidisciplinarietà. Docente LAPUCCI
15.30/18.30 Il Maestro-Istruttore di Ciclismo:- Il ruolo del Tecnico nella Categoria Giovanissimi. La Scuola di Ciclismo Docente LAPUCCI
GIORNO 2 – 4 NOVEMBRE 2018
8.30/10.30 Tecnica Ciclistica  (Strada-Pista-Fuoristrada) – Lezione 1: PRATICA
Preliminari (abbigliamento, mezzo, posizione, comunicazione).
Esercizi fondamentali. Tecnica individuale pratica
 3 Istruttori BALDUCCI – PRATI- BOGGIA
10.30/12.30 Tecnica Ciclistica (Strada-Pista-Fuoristrada) – Lezione 2: PRATICA
Abilità specifiche di base: Esercizi del gruppo A + B. Tecnica in gruppo pratica
 3 Istruttori BALDUCCI – PRATI- BOGGIA
14.30/16.30 La bicicletta: cenni generali e posizione del bambino in bicicletta Docente Giovanni Stefania
16.30/18.30 I modelli di prestazione nelle diverse discipline ciclistiche giovanili Docente Francesco Bruni
GIORNO 3 – 10 novembre 2018
09.00/11.00 Le capacità condizionali: definizioni, classificazione e loro prima conoscenza Docente Gianni Cedolini
11.00/13.00 Le capacità coordinative: definizioni, classificazione e loro miglioramento Docente Gianni Cedolini
14.00/16.00 L’attività generale cat. G1-G2-G3 – Teorica. Il gioco educativo Docente Elisa Maggini
16.00/18.00 L’attività generale cat. G4-G5-G6 – Teorica. Il preatletismo Docente Elisa Maggini
18.00/19.00 Correre in sicurezza per la categoria Giovanissimi Direttore di Corsa Paolo Maraffon
GIORNO 4 -11 novembre 2018
9.00/13.00 Tecnica Ciclistica Fuoristrada – Lezione 3+4: PRATICA
Abilità specifiche di base: esercizi del gruppo C
Esercizi tecnici specifici MTB e BMX
 3 Istruttori BALDUCCI – PRATI- BOGGIA
14.30/16.30 Regolamento Tecnico e Norme attuative nella categoria dei Giovanissimi: Strada – Pista – Fuoristrada Giudice di Gara Gianluca Crocetti
16.30/18.30 L’organizzazione dell’attività motoria nel ciclismo giovanile (Strada-Pista-Fuoristrada) Docente Francesco Bruni
GIORNO 5 – 24 novembre 2018
8.30/10.30 L’attività generale in palestra cat. G1-G2-G3 – PRATICA. Esercizi, Circuiti, Progressioni didattiche, Giochi presportivi e sportivi. 2 Docenti Cedolini Benazzi
10.30/12.30 L’attività generale in palestra cat. G4-G5-G6 – PRATICA. Esercizi, Circuiti, Progressioni didattiche, Giochi presportivi e sportivi. 2 Docenti Cedolini Benazzi
14.00/18.00 Psicopedagogia: La comunicazione efficace tra l’allenatore e il bambino Docente Fabio Forzini
18.00/19.00 L’approccio alla disabilità (prima parte) Docente Fabio Forzini
GIORNO 6  – 25 novembre 2018
8.30/10.30 Tecnica Ciclistica (Strada-Pista-Fuoristrada) – Lezione 5: PRATICA
Abilità specifiche di base: Esercizi del gruppo D: circuito e percorsi di abilità e giochi
suggeriti 3 Istruttori BALDUCCI – PRATI- BOGGIA
10.30/12.30 Tecnica Ciclistica Strada-Pista – Lezione 6 (1° parte): PRATICA
Circuiti di esercizi su percorso asfaltato.
Circuito tipo GIMCANA.
Circuito di esercizi individuali e in gruppo su percorso tipo strada.
suggeriti 3 Istruttori BALDUCCI – PRATI- BOGGIA
14.00/16.00 Tecnica Ciclistica Fuoristrada – Lezione 6 (2° parte): PRATICA
Circuiti di esercizi su percorso naturale
Circuito tipo XC/CC.
Circuito tipo ability-gravity
suggeriti 3 Istruttori BALDUCCI – PRATI- BOGGIA
16.30/17.30 Questionario modulo generale (argomenti comuni di carattere generale)

Questionario modulo specifico (argomenti specifici di Strada-Pista-Fuoristrada) Questionario di Gradimento

Docente Cedolini – Lapucci -Forzini- Cantini
ESAME ABILITAZIONE  26-27 gennaio 2019
Con il colore VERDE la PROVA DI AMMISSIONE e le lezioni del MODULO TECNICO-PRATICO
Con il colore GIALLO le LEZIONI PRATICHE in PALESTRA

tutte le lezioni scritte in verde sono prove pratiche da fare in bici MTB o da strada

 

NONA VITTORIA DEL VERONESE PETRUCCI A RIGNANO SULL’ARNO

JUNIORES

Fuga finale di un sestetto e successo del forte azzurro

RIGNANO SULL’ARNO(FI). Una bella edizione quella del ventennale del Trofeo Commercio Industria e Artigianato di Rignano sull’Arno riservato alla categoria juniores, organizzato dalla Cipriani e Gestri Unicash di San Giusto di Prato e dal Comitato locale capitanato dall’appassionato Davide Bettini. Il successo per uno dei maggiori favoriti della corsa fiorentina, il veronese Mattia Petrucci del Team GCD Autozai Contri, riserva in Patria del Campionato del Mondo in Austria che ha regolato i cinque bravissimi compagni di fuga con altri nomi di spicco, vincitori di e già in nazionale con la maglia azzurra. Per Petrucci la conferma come la Toscana sia per lui terra di conquiste. I successi precedenti ottenuti a Casale di Loro Ciuffenna, Donnini di Reggello e martedì scorso a Laterina, ne sono la testimonianza. Un bel corridore, completo, brillante e forte, intelligente e veloce.

Ai posti d’onore il toscano Nencini e Menegotto, altri nomi di spicco della categoria come del resto Zambanini (bel primo anno questo giovane) e Marabini.

Ben 149 gli atleti dei 189 iscritti che hanno preso il via alla gara con diversi azzurri e plurivittoriosi della stagione 2018 risultati alla fine protagonisti ammirati e brillanti della corsa, patrocinata dal Comune. Il percorso era quello tradizionale con dieci giri di un circuito ondulato di 8 chilometri e mezzo attorno a Rignano prima di affrontare il finale con la salita di Bombone-Le Corti dove era posto anche il gran premio della montagna. Sulla salita si è decisa la corsa con la fuga di ben cinque azzurri, Petrucci, riserva al campionato del mondo di Innsbruck, Nencini, Menegotto, Zambanini, Raimondi oltre a Marabini. Il sestetto riusciva a guadagnare mezzo minuto di vantaggio sugli inseguitori e si giocava il successo nel centro di Rignano dopo una gara condotta a oltre 42 e mezzo di media. La vittoria era del veronese Petrucci della Autozai Contri al nono successo stagionale, che aveva la meglio sul toscano Nencini, su Menegotto, e gli altri. Con un ritardo di 24 secondi era Matteucci a vincere la volata del gruppo nei confronti di Consolaro, Mugnaini e dell’ex tricolore ed attuale campione toscano Acco.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Mattia Petrucci (GCD Autozai Contri) Km 104, in 2’26’42”, media Km 42,536; 2)Tommaso Nencini (Fosco Bessi); 3)Jacopo Menegotto (Industrial Forniture Moro); 4)Edoardo Zambanini (Campana Imballaggi); 5)Alex Raimondi (Aspiratori Otelli Carin); 6)Nicolò Marabini (Team Alice Bike); 7)Gabriele Matteucci (Work Service Romagnano) a 24”; 8)Christopher Consolaro (GCD Autozai Contri); 9)Ettore Mugnaini (Fosco Bessi); 10)Alessio Acco (Work Service Romagnano).

ANTONIO MANNORI

LA COPPA 29 MARTIRI A DELLE FOGLIE SU TORTOMASI      

ELITE UNDER 23 

A Figline di Prato in gara elite under 23

FIGLINE DI PRATO.- Regolando in volata il compagno di fuga Tortomasi, Michael Delle Foglie del Team Cervèlo guidato da Andrea Bardelli e Francesco Ghiarè, ha vinto la 55^ Coppa 29 Martiri con partenza da Vaiano e conclusione in leggera salita a Figline di Prato. E’ successo tutto negli ultimi 20 Km quando a gruppo compatto i corridori hanno affrontato la micidiale salita della “Svolte” dopo essere transitati dalla zona di arrivo. Qui la selezione e la fuga che ha deciso la classica organizzata dalla Ciclistica Pratese 1927, che ha visto al via 73 atleti, degli 89 iscritti con 32 arrivati. Bravissimo il tandem e generoso il finale di Murgano, La Terra e del pratese Bellini.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Michael Delle Foglie (Team Cervèlo) Km 132, in 3h04’, media Km 43,043; 2)Leonardo Tortomasi (Pol.Tripetetolo St. Rich.); 3)Marco Murgano(Maltinti Banca Cambiano) a 50”; 4)Giuseppe Pirrè La Terra (Mastromarco Sensi Nibali); 5)Daniele Bellini (Gragnano Sporting Club Caselli); 6)Diego Frignani (Big Hunter Beltrami TSA Seanese) a 1’05”; 7)Alessio Finocchi (Uc Pistoiese) a 1’10”; 8)Niccolò Ferri (Mastromarco Sensi Nibali); 9)Bruno Asllani (Gragnano Sporting Club Caselli); 10)Manuel Allori (Big Hunter Beltrami TSA Seanese).

ANTONIO MANNORI

SAVINO SUL TRICOLORE BELLETTA E CAPRA I DUE VINCITORI DEL G.P.CITTA’ DI MONSUMMANO TERME

ESORDIENTI

MONSUMMANO TERME(PT).- Bella vittoria per il quattordicenne pisano Federico Savino della Coltano Grube nel Gran Premio Città di Monsummano Terme, una classica per la categoria esordienti. Superare in volata il campione italiano Belletta non era facile ma in Piazza Giuseppe Giusti a Monsummano lo sprint di Savino questa volta non ha concesso scampo a nessuno e per il campione toscano del 2° anno si è trattato di una bella soddisfazione. In precedenza la gara del primo anno era stata tutta degli atleti extraregionali con il primo posto di Thomas Capra del Veloce Club Borgo, ed i due posti d’onore dei siciliani Basile e Leone, mentre il primo dei toscani è risultato Lorello della Fosco Bessi. Due bella gare con 90 e 106 partenti che si sono risolte in volata nonostante le previsioni tenuto conto che gli organizzatori monsummanesi avevano inserito la salita di Vico nella seconda parte. Dal culmine dell’asperità al traguardo c’erano comunque diversi chilometri e ciò ha consentito il recupero a coloro che erano rimasti leggermente indietro in salita. Oltre a Savino e Lorello, dei toscani al via buone prove per Belloni, Sergiampietri e Frius, mentre l’atteso campione toscano del primo anno Cipollini ha concluso in ottava posizione.

ORDINE DI ARRIVO (1° anno): 1)Thomas Capra (Veloce Club Borgo) Km 38,3, in 1’07’33”, media Km 34,019; 2)Elia Basile (Il Pirata Sicilia); 3)Paolo Leone (Spercenigo Sicilia); 4)Riccardo Lorello (Fosco Bessi); 5)Giacomo Belloni (Vecchianese); 6)Crognali; 7)Del Frate; 8)Cipollini; 9)Cuel; 10)Sbrana.

ORDINE DI ARRIVO(2° anno): 1)Federico Savino (Coltano Grube) Km 50, in 14’30”, media km 40,349; 2)Igor Dario Belletta (Busto Garolfo); 3)Gabriele Paolini (Vecchianese); 4)Andrea Sergiampietri (Team Stradella); 5)Alessio Frius (Team Valdinievole); 6)Giusti; 7)Conforti; 8)Catarzi; 9)Condello; 10)Caprioli.

ANTONIO MANNORI

AL VENETO GUZZO PER DISTACCO LA FIRENZE-FAENZA

JUNIORES

Ai posti d’onore Graziato e Benedetti – Rubino decimo

FAENZA.- Il veneto Federico Guzzo al quarto successo stagionale, ha vinto per distacco la Firenze-Faenza “Sulle strade del Passatore” presentandosi da solo dopo un finale eccellente in Piazza della Libertà. Ai posti d’onore Graziato e Benedetti, mentre il campione italiano Samuele Rubino ha conquistato la decima posizione. La gara valevole per il 4° Trofeo Caviro organizzata dalla Pol. Zannoni con la collaborazione per quanto riguarda il ritrovo e la partenza della Fosco Bessi di Calenzano, ha preso il via da Sesto Fiorentino, di fronte alla casa di Alfredo Martini, presente la figlia Silvia ed il vice sindaco di Sesto Damiano Sforzi. Novantasei i corridori al via dei 124 iscritti (ne giungeranno al traguardo 28) e dopo pochi chilometri la prima salita quella delle Croci di Calenzano. A seguire la lunga e snervante asperità della Colla-Passo Sambuca dove si mettevano in evidenza il toscano Chiocchini della Pitti Shoes Taddei-Conceria Mancini e l’azzurro friulano Frigo della Danieli 1914 Cycling Team, che vinceva il gran premio della montagna. Rientrata la fuga entrava in azione nel finale uno scatenato Guzzo, portacolori della Sanvendemiano Cycling Team che negli ultimi chilometri sapeva brillantemente resistere al ritorno degli inseguitori andando a conquistare con pieno merito il successo nel centro storico di Faenza.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Federico Guzzo (Sanvendemiano Cycling Team) Km 124,2, in 3h11’, media Km 39,016; 2)Nicola Graziato (GCD Autozai Contri Omap) a 14”; 3)Gabriele Benedetti (Work Service Romagnano) a 28”; 4)Marco Frigo (Danieli 1914 Cycling Team); 5)Giosuè Crescioli (Pitti Shoes Cicli Taddei-Conceria Angelo Mancini) a 38”; 6)Mattia Petrucci (GCD Autozai Contri) a 40”; 7)Alessandro Fancellu (Canturino 1902); 8)Filippo Baroncini (Italia Nuova Borgo Panigale); 9)Matteo Domenicali (Sidermec F.lli Vitali) a 47”; 10)Samuele Rubino (Team LVF) a 48”.

ANTONIO MANNORI

AL FIORENTINO PIERALLI E PAOLINI IL MEMORIAL CAVORSO

IL PREMIO

  Conclusa dopo sei prove la Challenge per esordienti

FIRENZE.- Dopo le sei prove in programma (Pontassieve, S.Bartolo a Cintoia, Luco, San Casciano, Figline e Galliano) si è concluso l’ottavo Memorial Tommaso Cavorso riservato agli esordienti, promosso dopo la morte di Tommaso nell’agosto del 2010, dalla società Aquila di Ponte a Ema e dalla famiglia Cavorso. A Galliano domenica l’atto finale con la vittoria tra gli esordienti del primo anno del fiorentino Pietro Pieralli della Fosco Bessi di Calenzano, che ha preceduto nella speciale classifica determinata dalla sei gare, Alberto Cavallaro della Coltano Grube e Thomas Del Frate (Team Valdinievole) vincitore della corsa organizzata dalla Sc Gastone Nencini. Fra gli esordienti del secondo anno il successo è andato al pisano Gabriele Paolini portacolori del Gruppo Ciclistico Vecchianese che ha avuto ragione di Lorenzo Conforti e Federico Savino, quest’ultimo vincitore della gara sulle strade del Mugello. Paolini sarà premiato il 19 novembre a Pontenuovo di Calenzano, dove è in programma la cerimonia del 45° Giglio D’Oro.

Antonio Mannori

 

ALLO SPAGNOLO LOBATO LA 66^ COPPA SABATINI A PECCIOLI

PROFESSIONISTI

Ha sorpreso tutti a 300 metri dal traguardo – Secondo Colbrelli- A Gianni Moscon la Challenge Alfredo Martini

PECCIOLI(PI).– Seconda premondiale sulle strade della provincia di Pisa con una classica del ciclismo il Gp Città di Peccioli-66^ Coppa Sabatini, in una bella giornata di sole e con tanti sportivi, dopo il “Toscana” del giorno prima firmato da un grande Moscon. Allo stadio comunale il ritrovo, da Piazza del Carmine la partenza ufficiale. Ha vinto a sorpresa il ventinovenne spagnolo Juan Jose Del Valle Lobato della Nippo Vini Fantini-GM Europa Ovini guidata da Mario Manzoni, in un ultimo Km denso di emozioni. Dopo la lunga fuga di sei atleti e soprattutto di Masnada che ha continuato anche da solo fino 22 Km dal traguardo, ha provato il francese Bardet ripreso da Visconti, Henao e Meurisse, e subito dal gruppo che compatto ha iniziato l’ultimo Km in salita. Ha provato il toscano Albanese guadagnando qualche decina di metri ma in curva finiva a terra senza peraltro provocare altre cadute. Ed era qui che schizzava via lo spagnolo Lobato che riusciva a conservare dieci metri di vantaggio sulla linea di arrivo nei confronti di Colbrelli, che cercava il tris in questa corsa. Terzo era Moscon a confermare la sua splendida condizione, ed il piazzamento unito alla vittoria del giorno prima consentiva al trentino del Team Sky di vincere la Challenge Alfredo Martini. Per Lobato un successo importante in una stagione difficile, e per la Nippo Vini Fantini una bella soddisfazione grazie anche al quarto posto di Canola a completare la prova.

SONO state due giornate magnifiche di sport, senza nessun incidente, con circa 4 ore di diretta televisiva per i due avvenimenti e questo sul piano della promozione del territorio e dell’immagine è stato un supporto importante. L’edizione 2018 ha significato il decollo completo della “Due Giorni” ed il futuro non può essere che roseo.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Juan Jose Del Valle Lobato (Nippo Vini Fantini GM Europa Ovini) Km 195,9, in 4h41’37”, media Km 41,345; 2)Sonny Colbrelli (Bahrain Merida); 3)Gianni Moscon (Team Sky); 4)Marco Canola (Nippo Vini Fantini GM Europa Ovini); 5)Alexis Vuillermoz         (Ag2R-La Mondiale); 6)Francesco Gavazzi (Androni Sidermec); 7)Julien Simon (Cofidis); 8)Dion Smith (Wanty Group);  9)Benoit Cosnefroy (Ag2r La Mondiale); 10)Warrem Barguil (Team Fortuneo).

ANTONIO MANNORI

MOSCON IN FORMA MONDIALE VINCE IL GIRO DELLA TOSCANA A PONTEDERA

PROFESSIONISTI

Ha regolato in volata il francese Bardet e Pozzovivo

PONTEDERA(PI).- Lo spettacolo dei tre passaggi su Monte Serra con la presenza di tanti sportivi ed appassionati, la battaglia che si è scatenata al terzo passaggio con tre splendidi protagonisti saliti in cattedra, Moscon, Bardet e Pozzovivo, due dei momenti più belli del 3° Giro della Toscana-Memorial Alfredo Martini, assieme all’epilogo sul traguardo di via De Gasperi a Pontedera che ha visto sfrecciare per primo uno splendido Gianni Moscon già vincitore sabato scorso della Coppa Agostoni. Il ventiquattrenne trentino di Cles del Tean Sky, ha dimostrato una forma mondiale e sarà senza dubbio il punto di riferimento della nazionale azzurra di Davide Cassani al mondiale in Austria, soprattutto se Vincenzo Nibali non sarà al top della condizione. Dopo 5 settimane di riposo per la squalifica, Moscon è tornato alle gare con tanta rabbia e grinta sprigionando un’energia incredibile che unita alla classe e talento, gli hanno consentito di vincere questa prima prova della Challenge Alfredo Martini davanti a un avversario forte e temibile come il francese Bardet. Ottimo terzo Pozzovivo che ha sicuramente fugato i dubbi sul ruolo di titolare nella squadra azzurra, mentre il quarto posto di Visconti, che ha vinto la volata del gruppo a poco più di un minuto è sicuramente un fatto importante in quanto Visconti è il più serio candidato ad occupare l’ottavo posto nella squadra italiana per il mondiale di Innsbruck.

LA CRONACA: Al via 139 atleti di 20 squadre. Dopo 10 Km la solita fuga protagonisti Filosi, Carlini, Gazzara, Teklehaimont raggiunti da Fedeli. I cinque al passaggio dall’arrivo dopo 38 Km con 6’25 sul gruppo. Al primo passaggio da Monte Serra (tanti gli sportivi presenti) è Teklehaimonot a transitare per primo il gruppo a 4 minuti così come in zona arrivo dopo 90 Km. La fuga proseguiva fino al secondo passaggio dal Monte Serra quando restava in testa dei fuggitivi il solo Filosi ripresa da Celano e Irisarri. Il terzetto dopo il passaggio da Pontedera con 48” era raggiunto ai piedi della salita di Monte Serra a 35 Km dall’arrivo. In salita grande lavoro del Team Sky soprattutto di Dumbar che poi si sganciava con Moscon, Bardet e Pozzovivo e poco perdeva contatto. Restavno in tre ed al gran premio della montagna era Moscon a transitare per primo con Bardet a ruota e Pozzovivo a 13”. In discesa rientrava Pozzovivo, il terzetto volava verso l’arrivo mentre dietro si radunavano in 19 con 50” di ritardo.

ORDINE DI ARRIVO

1)Gianni Moscon (Team Sky) Km 203, in 5h13’03”, media Km 38,888; 2)Romain Bardet (Ag2r-La Mondiale); 3)Domenico Pozzovivo (Bahrain Meridiana) a 3”; 4)Giovanni Visconti (idem) a 1’22”; 5)Marco Tizza (Nippo Vini Fantini GM Europa Ovini); 6)Mattia Cattaneo (Androni Giocattoli Sidermec); 7)Matej Mohoric (Bahrain Merida); 8)Mauro Finetto (Delko Marseille); 9)Mathias Frank (Ag2r-La Mondiale); 10)Diego Ulissi (UAE Emirates).

ANTONIO MANNORI

 

 

L’AZZURRO PETRUCCI METTE TUTTI IN FILA A LATERINA

JUNIORES 

 Al via 127 atleti – Posti d’onore per Pencedano e Acco

 

LATERINA(AR).- Una splendida gara come volevano le previsioni questa 22^ Coppa Guinigi-Memorial Ottorino Ceccherini-Gran Premio Confezioni in Pelle G.L. Il numero dei partenti e soprattutto la qualità degli stessi, hanno garantito interesse, spettacolo ed emozioni per tutta la durata della gara che prevedeva 5 giri di un circuito con la salita di Monsoglio al 3° chilometro e quindi la “Salita delle scuole” per arrivare nel centro storico di Laterina. E qui sul rettilineo di via Roma allo sbocco su Piazza della Repubblica ha tagliato per primo il traguardo il forte e brillante azzurro Mattia Petrucci della GCD Contri Autozai, che ha confermato di essere in smaglianti condizioni di forma, giustificando in pieno la fiducia del c.t. azzurro Rino De Candido che lo ha convocato per il mondiale in Austria. Per Petrucci è l’ottava vittoria stagionale, la terza in 10 giorni dopo quelle conseguite a Allumiere nel Lazio e Donnini di Reggello in Toscana. Sempre in quest’ultima regione aveva vinto a Loro Ciuffenna, infine domenica scorsa aveva ottenuto il terzo posto nel Trofeo Francesco Buffoni a Montignoso. Un atleta di innegabili mezzi, che ha classe e riesce sempre a brillare per il suo modo di gareggiare. Qui a Laterina ha regolato in volata il bravo umbro e campione regionale Pencedano giunto secondo, mentre terzo si è classificato il campione toscano ed ex tricolore della categoria Acco. C’era naturalmente grande attesa per uno dei beniamini locali, Enrico Baglioni (suo padre l’ex corridore Ezio era tra gli organizzatori della gara aretina assieme a Apollo Solenni, Luca Luman, al G.S. Fausto Coppi ed al Pedale Toscano Ponticino). Baglioni non ha certo demeritato, si è battuto con grinta ed alla fine ha concluso in quarta posizione applaudito dai suoi tanti tifosi. Al via della gara 127 corridori dei 155 iscritti (sono mancati al via tra gli altri i due tricolori Rubino e Piccolo oltre a Crescioli) mentre hanno tagliato il traguardo di Laterina in 63 dopo una gara la cui media finale ha sfiorato i 43 orari. Una bella giornata di sport per Laterina e complimenti agli organizzatori che sicuramente la riproporranno nel 2019

ORDINE DI ARRIVO: 1)Mattia Petrucci (GCD Autozai Contri) Km 100, in 2h20’, media Km 42,857; 2)Nicolò Pencedano (Acqua&Sapone Mocaiana); 3)Alessio Acco (Work Service Romagnano); 4)Enrico Baglioni (Stabbia Dover); 5)Andrea Barzotto (Sanvendemiano Cycling Team); 6)Valter Ghigino (Uc Casano); 7)Federico Guzzo (Sanvendemiano Cycling Team); 8)Simone Raccani (Borgo Molino Rinascita Ormelle); 9)Mikel Demiri (Team Pieri Calamai); 10)Marco Cecchi (Team Franco Ballerini Primigi Store).

ANTONIO MANNORI

ADRIANO BROGI METTE TUTTI IN FILA NELLA GARA DI BUCINE

ELITE UNDER 23:  -49^ COPPA FESTA IN FIERA S.SALVATORE-

 Bel finale del corridore valdarnese dell’Aran Cucine

BUCINE(AR).- La 49^ Coppa Festa in Fiera S.Salvatore svoltasi a Bucine ha offerto l’occasione del successo a un atleta di casa o quasi, visto che Adriano Brogi, esperto atleta dell’Aran Cucine, abita nel Valdarno Superiore. Il corridore della squadra abruzzese diretta da Umberto Di Giuseppe (meglio conosciuto da tutti nel ciclismo come Umbertone) è stato autore di un finale brillante quando è riuscito ad agganciare la coppia di testa formata dal suo compagno di squadra Titi e da Masi della Mastromarco Sensi Nibali. Tutto questo accadeva nel corso del settimo ed ultimo giro di 5 Km attorno a Bucine. In precedenza la corsa aveva fatto registrare alcuni tentativi di fuga da parte di un paio di ristretti drappelli, ma il gruppo aveva saputo chiudere in attesa del finale che proponeva altri attacchi. Quella di Masi e Titi sembrava destinato al successo ma durante l’ultimo giro Delle Foglie e Brogi riuscivano ad agganciare il tandem e nel tratto finale in salita era Brogi a prodursi in un allungo fantastico. L’atleta valdarnese riusciva infatti a guadagnare qualche metro di vantaggio tagliando a braccia alzate il traguardo sotto la pioggia che un minuto prima della conclusione della gara aveva iniziato a cadere. Il successo di Brogi era salutato con un boato dagli sportivi in quanto Adriano è atleta ampiamente conosciuto nella zona, e per il team abruzzese anche il terzo posto del brillante e attivissimo Titi. Altro piazzamento per il giovane Magli che continua brillantemente la sua prima stagione negli under 23. La corsa valdarnese prevedeva come al solito tre giri ad ampio raggio di una trentina di chilometri oltre a sette giri del circuito locale con il tratto in salita che portava al traguardo posto di fronte al Monumento ai Caduti ed al Comune.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Adriano Brogi (Aran Cucine) Km 128, in 2h53’07”, media Km 44,363; 2)Filippo Magli(Mastromarco Sensi Nibali); 3)Fabrizio Titi (Aran Cucine); 4)Michael Delle Foglie (Team Cervèlo); 5)Riccardo Marchesini (Pol. Tripetetolo St.Rich) a 10”; 6)Tommaso Fiaschi (Mastromarco Sensi Nibali) a 14”; 7)Lorenzo Friscia (Gragnano Sporting Club Caselli); 8)Matteo Rotondi (GM Europa Ovini); 9)Nicolas Nesi (Maltinti Banca Cambiano); 10)Lorenzo Ratto (Uc Pistoiese).

Iscritti 116, partiti 90, arrivati 56.

                                ANTONIO MANNORI

IL LAZIALE GERMANI BIS NELLA COPPA DELLA LIBERAZIONE

ALLIEVI        – 73^ COPPA DELLA LIBERAZIONE –

 Ha preceduto di pochi metri il toscano Butteroni

 BORGO SAN LORENZO.- Prima della partenza gli organizzatori della corsa, il Club Ciclo Appenninico 1907 hanno premiato Lorenzo Germani (non fu ritirato il premio nel 2017) per il successo dello scorso anno. Se aspettavano un paio d’ore avrebbero potuto organizzare una sola cerimonia in quanto ad imporsi è stato ancora lui, Lorenzo Germani. Sulle strade del Mugello in un finale fra grandi della categoria ha dimostrato classe e talento aggiudicandosi la 73^ Coppa della Liberazione la classica per allievi che si è svolta con la presenza di 144 allievi provenienti da varie regioni. Al secondo posto il livornese Butteroni, come dire pronostico rispettato in questa garaconclusa soltanto da venti corridori. La salita delle Salaiole nel finale di corsa a pochi chilometri dal traguardo ha provocato tanti ritiri e lanciato verso il successo i migliori in gara. Sul rettilineo di Forio Boario è stato un duello avvincente in quanto un secondo hanno diviso i due corridori saliti poi sul podio per ricevere i meritati applausi degli sportivi presenti. L’organizzazione è stata curata dal Club Ciclo Appenninico di Borgo San Lorenzo e con loro hanno collaborato la sezione dell’ANPI ed il Comune. Una grande gara la Coppa della Liberazione con tre giri attorno a Borgo San Lorenzo prima del temuto finale che ha infiammato la corsa portando nuovamente al successo un atleta forte, un big della categoria autore di una dozzina di vittorie in questa stagione. Butteroni è stato sullo stesso piano e merita elogi.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Lorenzo Germani (Velosport Ferentino) Km 82, in 2h09’29”, alla media di Km 37,997; 2)Gregorio Butteroni (Ciclistica Cecina) a 1”; 3)Andrea Busatto (Libertas Scorzè); 4)Tommaso Dati (San Miniato S.Croce ); 5)Ludovico Crescioli (Empolese Lupi); 6)Garofoli; 7)Corsini a 3”; 8)Masi; 9)Barp a 23”; 10)Gimignani.

                               Antonio Mannori

DEL FRATE E SAVINO I PIU’ BRAVI A GALLIANO

ESORDIENTI

Erano le prove finali della Challenge Tommaso Cavorso

 GALLIANO(FI).- Due belle gare per esordienti a Galliano organizzate dalla Gastone Nencini di Barberino di Mugello e valevoli per la 12^ Coppa Sportivi di Bilancino e per i Memorial Brunetto e Tiziano Nencini. Le due gare erano anche l’ultima prova della Challenge Memorial Tommaso Cavorso vinto da Pietro Pieralli (Fosco Bessi) negli esordienti 1° anno e daGabriele Paolini (Vecchianese) in quelli del secondo. Nel primo anno bella soddisfazione per Thomas Del Frate che ha battuto in volata con l’arrivo in salita, il campione toscano Cipollini. Nell’altra gara Federico Savino ha regolato in volata il compagno di fuga Conforti.

ORDINE DI ARRIVO (1° anno): 1)Thomas Del Frate (Team Valdinievole)Km  34, in 57’46”, media Km 35,314; 2)Edoardo Cipollini (MontecarloPizzeria La Rusticanella); 3)Pietro Pieralli (Fosco Bessi); 4)Alberto Cavallaro (Coltano Grube); 5)Thomas Rizzo (Fosco Bessi); 6)Biagi; 7)Anguillesi; 8)Manetti; 9)Damiano; 10)Crognali.

ORDINE DI ARRIVO (2° anno): 1)Federico Savino (Coltano Grube) Km 40, in un’ora, media Km 40; 2)Lorenzo Conforti (Iperfinish); 3)Gabriele Paolini(Vecchianese) a 1’44”; 4)Mattia Grassi (Alta Valdera); 5)Davide Leonardi(Vecchianese); 6)Staccioli; 7)Benasciutti; 8)Giusti; 9)Sitera; 10)Frius.

                               Antonio Mannori