Formazione 2° livello (giovanile) – Maestro Istruttore Categorie Promozionali e Giovanissimi (TI2) – EX 1° LIVELLO

Formazione 2° livello (giovanile) – Maestro Istruttore Categorie Promozionali e Giovanissimi (TI2) – EX 1° LIVELLO

Iscrizioni

Federazione Ciclistica Italiana
C.R. Toscana
Via di Ripoli, 207/v
50126 FIRENZE
Tel. 055/5522660
Fax 055/5520879
toscana@federciclismo.it

Note

Con l’attuazione della nuova normativa dei corsi di formazione ed aggiornamento per Tecnici di Ciclismo, deliberata dal Consiglio Federale del 7 agosto 2019, questo corso sostituisce il vecchio corso di 1° livello ed è a tutti gli effetti il punto di partenza della formazione dei Tecnici di Ciclismo

REQUISITI

  1. compimento del 18° anno di età al momento dell’iscrizione;
  2. diploma di scuola media inferiore;
  3. non avere a proprio carico squalifiche in corso;
  4. certificato medico per attività sportiva non agonistica;
  5. versamento della relativa quota di iscrizione.

DATA
7-8, 14-15 e 21-22 marzo 2020

LOCALITA
Le lezioni in aula e le lezioni pratiche si svolgeranno a Cavriglia (AR), Centro Formazione ABB, presso Pista Ciclabile Bellosguardo, Strada Provinciale 13, n.21.

SCADENZA ISCRIZIONI
a corsitoscana@federciclismo.it entro il 21 febbraio 2020

ESAME
16 e 17 maggio 2020 nella sede e negli orari che saranno successivamente comunicati.

NEI COMUNI DI CHIANCIANO TERME E CHIUSI I TRICOLORI ESORDIENTI E ALLIEVI 2020

La rassegna tricolore si svolgerà l’11 e 12 luglio.

CHIANCIANO TERME.- Ci sarà il bis tricolore per la città di Chianciano Terme. Infatti la Federazione Ciclistica Italiana ha ufficializzato anche per la stagione 2020 e dopo il parere favorevole della Struttura Tecnica, l’assegnazione dei Campionati Italiani Giovanili (esordienti e allievi sia maschili che femminili) alla località in Provincia di Siena oltreché al Comune di Chiusi.

Dopo l’edizione 2019 che ebbe un ottimo successo, a Chianciano Terme sono pronti a bissare l’evento tricolore riservato ad esordienti ed allievi, con l’aggiunta anche del Comune di Chiusi. L’organizzazione dell’intera manifestazione sarà affidata alla società ciclistica Pedale Toscano Ponticino.

 

LA RIEVOCAZIONE STORICA DELLA FIRENZE – PISTOIA

COMUNICATO DEL COMITATO ORGANIZZATORE

Il 2 febbraio del 2020 si celebrano i 150 anni dalla prima corsa internazionale in linea disputata in Italia. Era il 1870 e si correva la Firenze-Pistoia, una competizione su strada lunga 33 km. La corsa vedeva una partecipazione a livello internazionale e fu vinta da un giovane americano di 17 anni, Rynner Van Heste, che staccò tutti gli avversari in due ore e dodici minuti.

In occasione dell’anniversario, il Comitato Regionale della Federazione Ciclistica Italiana e la Delegazione Regionale della Unione Nazionale Veterani dello Sport, attraverso le sezioni di Firenze e Pistoia,   propongono una serie di iniziative per celebrare l’evento e per far tornare la bicicletta al centro della quotidianità, oggi che appare sempre più importante l’attenzione all’ambiente e allo sport, inteso come promotore di salute.

In questa manifestazione si intende ripercorrere il tragitto di quel momento storico unico nella storia dello sport moderno, attraverso una gara non competitiva aperta a tutti gli sportivi ed a tutti gli appassionati.

L’evento è rivolto al mondo del ciclismo, in particolare fiorentino e pistoiese, ma anche toscano ed  al mondo delle professioni, della politica, dell’economia, della cultura e della scienza e connessi da un unico filo conduttore: la passione per la bicicletta.

Per motivi organizzativi, in questa prima edizione non potranno essere accolti più di 150 partecipanti oltre al personale dell’organizzazione. Agli stessi sarà offerto un ricordo della manifestazione e all’arrivo potranno usufruire del pranzo presso il ristorante self service della Biblioteca Giusti di Pistoia.

Le iscrizioni e il versamento della quota di partecipazione possono essere effettuati cliccando il seguente link:

LA PRIMA – PEDALATA CELEBRATIVA DEI 150 ANNI DELLA PRIMA CORSA INTERNAZIONALE DEL MONDO FIRENZE PISTOIA

 

LA FESTA DEL CICLISMO TOSCANO

A MARINA DI MASSA, SOCIETA’ E ATLETI IN PASSERELLA.  L’IRIDATO TIBERI DONA LA MAGLIA AL PRESIDENTE BACCI

MARINA DI MASSA.- Al Centro Congressi a Marina di Massa l’annuale festa del ciclismo toscano organizzata dal Comitato Regionale al termine di una stagione ricca di successi e di soddisfazioni per i risultati conseguiti. Tra gli ospiti la vice presidentessa vicaria della Federazione Ciclistica Italiana, Daniela Isetti ed i consiglieri nazionali Maurizio Ciucci e Corrado Lodi. Per la provincia di Massa Carrara il suo presidente Gianni Lorenzetti, il delegato allo sport del Comune di Massa Paolo Balloni, quello del CONI Vittorio Cucurnia. Il Comitato Toscana con il presidente Giacomo Bacci ed i vice Maria Bruni e Giancarlo Del Balio, i consiglieri Becherucci, Marchesini e Luciana Gradassi. Nel suo saluto iniziale Bacci ha parlato di annata positiva con alcune specialità in costante crescita come Ciclocross, Mountain Bike e Enduro. Daniele Isetti nel ringraziare tutti gli addetti ai lavori che con impegno e passione si dedicano al ciclismo, ha ricordato tre aspetti di primaria importanza verso i quali la Federazione sta facendo ogni sforzo possibile, la formazione, l’impiantistica e la sicurezza, chiamando ognuno per la propria parte a compiere ogni sforzo. “Siamo una grande famiglia – ha concluso la Isetti – e vogliamo che rimanga tale”. Terminati i saluti di rito è iniziata con il “botto” la bella premiazione, protagoniste le società Olimpia Valdarnese e Pedale Toscano, prima e terza nel Meeting Nazionale di società giovanissimi a Matera, quindi il campione del mondo juniores a cronometro Antonio Tiberi accompagnato da un lungo applauso. L’iridato del Team Franco Ballerini ha voluto donare al commosso presidente Giacomo Bacci, la maglia iridata conquistata con quella fantastica e straordinaria prestazione in Inghilterra. Non è potuto intervenire invece l’altro campione del mondo della stagione, l’under 23 Samuele Battistella primo nella gara in linea, ed i suoi premi come quelli dei suoi compagni di squadra Sobrero e Brown, sono stati ritirati dal direttore sportivo della Dimension Data Daniele Nieri.

GLI ALTRI PREMIATI: Per gli esordienti Cipollini, Franchi, Lorello, Alberti, Bartolini, Del Medico, Lastri; tra le femmine Tasciotti, Barra, Santini e Kabetaj. Gli allievi Bozicevich, Conforti, Djordjevic, Russo, Lapo Gavilli, Crescioli, Ferri; le allieve Paccalini, Semoli, Fedeli, Cristofani, Giannotti, Oggero. Quindi i premi Renato Pardini (alla memoria) ritirato dai figli Maria e Fabrizio, al G.C. Buffoni, al Gruppo Motociclisti Apuani. Per il settore paralimpico, Pusateri, Cavallini, Nari, Mottola, Caselli, Valori, Ferrali, Cresti Jazic; per la disabilità intellettiva Fini e Semplici. Per la categoria juniores Crescioli, Venturini, Magli, Cecchi, Ercolani, Casini; per le donne junior Realini e Scarselli, per gli Elite-Under 23 Marchesini, Benedetti, Stojnic, Mensi, Carozzo, Trabalza, Benassi, Di Peppo; per le Donne Elite, Gaddoni, Nisi, Cipriani e Folloni. Premi speciali alla carriera per i professionisti toscani che hanno cessato l’attività con la fine della stagione 2019, Daniele Bennati, Rinaldo Nocentini, Manuele Mori; per la comunicazione a Riccardo Magrini opinionista di Eurosport e per Saverio Carmagnini da 46 anni organizzatore del Premio Giglio D’Oro. Riconoscimenti speciali ai campioni italiani Giorgio Coli e Beatrice Bertolini, alla Mastromarco Sensi Nibali ed al Team Franco Ballerini Due C, protagoniste nelle cronosquadre a livello nazionale e regionale. Infine il Trofeo Pista con le società Stabbia Dover, Fosco Bessi, Work Service Romagnano, Big Hunter Seanese nella categoria juniores; Pol. Milleluci, Iperfinish, Donoratico Carli per gli allievi; Fosco Bessi, Olimpia Valdarnese e Campi Bisenzio per gli esordienti. Una passerella di un’ora e mezzo per mettere in mostra quello che la Toscana ha conseguito a livello di risultati e non solo durante il 2019.

ANTONIO MANNORI

NELLE FOTO (di Roberto Fruzzetti) l’iridato Antonio Tiberi mentre consegna la maglia iridata al presidente Bacci e la premiazione di Riccardo Magrini.

CICLOCROSS – CAMPIONATO TOSCANO

IN 168 ALLA “CLASSICA DEGLI OLIVI” A PIEVE A PRESCIANO. VINCONO TRABALZA, BERTINI, FERRI, PAVI DEGL’INNOCENTI

PIEVE A PRESCIANO(AR).- Su di un percorso tecnico, impegnativo e spettacolare, si è svolta nel giorno dell’otto dicembre la tradizionale “Classica degli Olivi” a Pieve a Presciano in provincia di Arezzo, quest’anno valida come prova di Campionato Regionale. Ben 168 i concorrenti alla manifestazione articolata su 4 partenze.  La prima gara ha visto la brillante affermazione dello juniores Gabriele Bertini dell’Olimpia Valdarnese che ha conquistato con il successo anche il titolo regionale. La seconda partenza con Elite e Under 23 e successo per Alessio Trabalza della Vallerbike che si è fregiato così del titolo toscano Elite, mentre grazie al quarto posto è stato Filippo Repeti a indossare la maglia di Campione Toscano Under 23. Avvincente la lotta per il successo assoluto nella terza gara con esordienti e allievi. Una sfida che ha visto prevalere alla fine l’aretino Tommaso Ferri dell’Olimpia Valdarnese nei confronti dell’umbro Scappini, mentre emozionante fino all’ultimo metro anche il duello negli esordienti con successo finale per Fabio Del Medico del Borgonuovo nei confronti di Bertini. L’ultima gara in programma quella dei giovanissimi G6 con successo assoluto del bravo Giulio Pavi Degl’Innocenti della San Miniato Ciclismo, mentre la prima tra le femmine è risultata Elisa Ferri  dell’Olimpia Valdarnese. Nel settore femminile i successi per Martina Cozzari (Elite-Under 23), Giorgia Simoni (Juniores) con titolo regionale per Asia Ranucci, Barbara Modesti (allieve 1° anno), Beatrice Margherita Oggero (allieve 2° anno) e di Nelia Kabetaj tra le esordienti. Hanno completato la manifestazione ottimamente organizzata dalla Società Sportiva Ponticino-Tecnicolor Vaio sotto la regìa di Franco e Fabio Forzini, un buon numero di cicloamatori. I titoli toscani per Trabalza, Repeti, Bertini, e per le donne Cozzari e Ranucci.

 

LE CLASSIFICHE

 

OPEN (Elite-Under 23): 1)Alessio Trabalza (Vallerbike) – Campione Toscano Elite -; 2)Gabriele Mario Di Mattia (Aran Cucine Vejus); 3)Alessandro Cresca (Cib Montanini Eco Futura); 4)Filippo Repeti (Sestese Etruria Amore& Vita) – Campione Toscano Under 23 – ; 5)Pietro Pavoni (Team Co.Bo Pavoni).

JUNIORES: 1)Gabriele Bertini (Olimpia Valdarnese) – Campione Toscano -; 2)Gabriele Torcianti (Bici Adventure); 3)Filippo Cecchi (Stabbia Ciclismo); 4)Damiano Olivieri (Race Mountain Folcarelli); 5)Gabriele Arzilli (Stabbia Ciclismo).

ALLIEVI (1° anno): 1)Samuele Scappini (Nestor Marsciano); 2)Alex Pelucchini (Avis Gualdo Tadino); 3)Niccolò Pieri (Olimpia Valdarnese); 4)Alessandro Failli (idem); 5)Alessio Giannelli (idem).

ALLIEVI (2° anno): 1)Tommaso Ferri (Olimpia Valdarnese); 2)Thomas Menicacci (Race Mountain Folcarelli); 3)Samuel Chiandussi (Doni 2004); 4)Tommaso Poli (Team Stradella); 5)Marco Serni (Donoratico Carli).

ESORDIENTI: 1)Fabio Del Medico (Borgonuovo); 2)Francesco Bertini (Olimpia Valdarnese); 3)Tommaso Francescangeli (Uc Petrignano); 4)Samuele Brunelli (Nestor Marsciano); 5)Giordano Gigli (TR2 Cycling).

OPEN DONNE (Elite-Under 23): 1)Martina Cozzari (Zhiraf Guerciotti) – Campionessa Toscana -.

DONNE JUNIOR: 1)Giorgia Simoni (Bici Adventure); 2)Asia Ranucci (Zhiraf Guerciotti) – Campionessa Toscana -; 3)Giada Zambonelli (idem); 4)Asia Mazzuola (Aromitalia Vaiano); 5)Ilenia Bigozzi (idem).

DONNE ALLIEVE (1° anno): 1)Barbara Modesti (Bici Adventure); 2)Caterina Senesi (Fosco Bessi); 3)Nicole Frugoli (idem).

DONNE ALLIEVE (2° anno): 1)Beatrice Margherita Oggero (Elba Bike); 2)Melissa Luaretti (Team Di Federico Blue); 3)Serena Semoli (Olimpia Valdarnese).

DONNE ESORDIENTI: 1)Nelia Kabetaj (Borgonuovo); 2)Giulia Cozzari (Uc Petrignano); 3)Elisa Brozzi (Nestor Marsciano).

CATEGORIA ID: 1)Daniele Peschi (TRZ Cycling).

GIOVANISSIMI (G6): 1)Giulio Pavi Degl’Innocenti (S.Miniato Ciclismo); 2)Mattia Gagliardoni Proietti (Racin Assisi Bastia); 3)Nicolò Grini (Bici Adventure); 4)Marco Pretrolati (Piesse Cycling); 5)Francesco Cornacchini (Nestro Marsciano)

GIOVANISSIMI (G6 femmine): 1)Elisa Ferri (Olimpia Valdarnese); 2)Alice Pascucci (Bici Adventure); 3)Vittoria Cappellini (S.Miniato Ciclismo); 4)Angelica Coluccini (Donoratico Carli); 5)Emma Franceschini (Costa Etrusca).

AMATORI: Hanno vinto Andrea Tudico (Elite Master Sport); Leonardo Chieruzzi (M1), Mirko Marini (M2), Mirco Balducci (M3), Leonardo Miniati (M4), Paolo Innocenzi (M5), Gino Del Corso (M6), Marco Valentini (M7), Massimo Burzi (M8), Sara Mozzorana (EWS Donne), Marie Francioise Aline Parsy (W1), Carmelina Esposito (Roma Ciclismo).

ANTONIO MANNORI

 

Corso di formazione scorte tecniche 11 gennaio 2020

CORSO DI FORMAZIONE SCORTE TECNICHE – MESE DI GENNAIO 2020.

Si comunica la convocazione del corso di FORMAZIONE per Scorte Tecniche, propedeutico al rilascio dell’attestato di effettuazione del corso, necessario per essere ammessi all’esame, in programma nel prossimo mese di gennaio 2020, come specificato di seguito:

12 (dodici) ore, presso c/o sede “Coni Regionale” v. Irlanda, 5 – 50126 Firenze.

11 gennaio 2020 – dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00;

12 gennaio 2020 – dalle 9:00 alle 13:00.

ISCRIZIONI: ENTRO IL 7° GIORNO PRECEDENTE ALLA DATA DEL CORSO, da inviare al C.R. Toscana in v. di Ripoli, 207/V Firenze, a mezzo e-mail direttoricorsa@fci-crt.it oppure toscana@federciclismo.it

tutte le iscrizioni dovranno essere completate esclusivamente compilando il form “Richiesta Iscrizione Corso” (disponibile su www.federciclismo.it Federazione/Direttori di Corsa e Sicurezza/Documentazione Corsi), attenzione la scheda di iscrizione dovrà essere inviata obbligatoriamente dall’indirizzo e-mail dell’interessato che deve essere indicato nel modulo.

REQUISITI PER POTER FREQUENTARE IL CORSO:

1) aver compiuto 18 anni di età;

2) essere in possesso della Patente di Guida di cat. A oppure B, o superiore (come indicato nell’Art. 2 del Disciplinare delle Scorte tecniche);

3) possedere i requisiti morali richiesti dall’Art 11 del T.U.L.P.S.;

4) versamento della relativa quota di iscrizione.

COSTO DEL CORSO: per l’iscrizione a questo corso è previsto, come da delibera del C.R.T. del 21/10/2018, il pagamento di €. 40,00 da effettuarsi SOLO con BONIFICO BANCARIO sui seguenti conti correnti, intestati a Federazione Ciclistica Italiana Comitato Regionale Toscana

BNL – IBAN: IT 11 M 0100 5028 0000 0000 0067 18

Banca di Cambiano – IBAN: IT 85 M 0842 5028 0100 0030 9297 31

ATTENZIONE NON SARANNO ACCETTATE ALTRE FORME DI PAGAMENTO.

per informazioni contattare Gianni Cantini al 3392744976 oppure inviare e-mail a direttoricorsa@fci-crt.it

COMUNICAZIONE IMPORTANTE: non saranno rimborsate quote versate per corsi non usufruiti.

 

REGOLAMENTO “TU-CROSS 2019/2020”

COMMISSIONE CICLOCROSS

 La Commissione Ciclocross comunica alle società ed atleti il regolamento e calendario del Trofeo Toscana-Umbria di Ciclocross aggiornati.

 REGOLAMENTO TU-CROSS

TROFEO INTERREGIONALE TOSCANA-UMBRIA DI CICLOCROSS 2019/2020

1.0 PREMESSA

Il Comitato Regionale Toscano e il Comitato Regionale Umbro intendono incentivare il ciclocross promuovendo un calendario interregionale e puntando sulla cooperazione organizzativa e sulla valorizzazione d’immagine della disciplina.

A tal fine è emanato il presente Regolamento, approvato dalla Struttura Tecnica Nazionale Fuoristrada, valido per le gare in Toscana ed in Umbria nella stagione ciclocross 2019/2020 (da ottobre 2019 a gennaio 2020 compresi).

2.0 DEFINIZIONI

Nel presente regolamento si adottano, per brevità, i seguenti termini:

  • per “TU-cross” si intende il Trofeo Toscana-Umbria di Ciclocross 2019-2020, articolato in più prove e con classifiche finali per ogni categoria;
  • per “prova” si intende una singola gara; più prove assieme compongono il TU-cross;
  • per “batteria” si intende il raggruppamento di partenza che contiene in sé più categorie;

3.0 CALENDARIO

Le prove del TU-cross si svolgeranno nelle seguenti date e località (Tab. 1):

 

Tabella 1 – Calendario TU-cross 2019-2020

Giorno n Mese Località Note Società organizzatrice
DOMENICA 20 OTTOBRE PRATO 2° TROFEO CITTA’ DI PRATO

PROVA DI APERTURA

G.S. BORGONOVO
SABATO 26 OTTOBRE GUALDO TADINO (PG) PROVA IN NOTTURNA ASD GS AVIS GUALDO TADINO
SABATO 2 NOVEMBRE MASSA MARTANA (PG) 2° MEMORIAL PAGLIOCHINI PAOLO

PUNTEGGIO AGGIUNTIVO

ASD CICLOTURISTICA MASSA MARTANA
DOMENICA 10 NOVEMBRE CAVRIGLIA (AR) 3° MEMORIAL MIRELLA GRASSI G.S. OLIMPIA VALDARNESE
DOMENICA 17 NOVEMBRE BIBBIENA (AR) 2° TROFEO CX MTBCASENTINO ASD CASENTINO BIKE
DOMENICA 24 NOVEMBRE LAMMARI (LU) 7° TROFEO GIULIANO PELLEGRINI S.C. PEDALE LUCCHESE POLI
DOMENICA 1 DICEMBRE PETRIGNANO DI ASSISI (PG) 9° PETRIGNANOCROSS U.C. PETRIGNANO
DOMENICA 8 DICEMBRE PIEVE A PRESCIANO (AR) 16° CLASSICA DEGLI OLIVI ASD TECNICOLOR VAIO
DOMENICA 15 DICEMBRE CITTA’ DI CASTELLO (PG) 7° TROFEO BIKELAND ASD TEAM BIKELAND 2003
DOMENICA 22 DICEMBRE CINQUALE (MS) 4° TROFEO CITTADELLA DELLO SPORT

PUNTEGGIO AGGIUNTIVO

ASD MONTIGNOSO CICLISMO
GIOVEDI’ 26 DICEMBRE 44° PARALLELO (PT) 5° CICLOCROSS DI S.STEFANO US FOSCO BESSI CALENZANO
VENERDI’ 3 GENNAIO GUAZZINO (SI) 2° GUAZZINO SUPERCROSS

 

ASD VALDELSA 2000 CICLISMO
DOMENICA 19 GENNAIO PERUGIA(PG) 1° TROFEO BAR RISTORO

LA CASA DEL CICLISTA

PROVA FINALE

FORNO PIOPPI-FORTEBRACCIO A.S.D.
           

 4.0 CLASSIFICA GENERALE

Ai fini della classifica del TU-cross vengono assegnati per ogni categoria i seguenti punteggi in ogni prova (Tab.2):

 

Tabella 2 – Punteggi del TU-cross

class

class

class

class

class

class

class

class

class

10°

class

dall’11° in poi
20 16 14 12 10 9 8 7 6 5 2
Ritirato per qualsiasi motivo: punti 1
Non partito o non iscritto: punti 0

Al fine di promuovere la partecipazione alle prove situate a maggior distanza chilometrica, rispettivamente la 3^(Massa Martana (PG)) e la 10^prova (Cinquale (MS)) assegneranno un bonus di 10 punti ad ogni partecipante in aggiunta al punteggio indicato in Tabella 2

Per ogni categoria viene dichiarato vincitore chi al termine delle prove del TU-cross, con lo scarto di quattro, ottiene il miglior punteggio, verranno conteggiati i migliori 9 piazzamenti. In caso di parità si tiene conto del miglior piazzamento nell’ultima prova disputata dove risultano classificati.

Chi partecipa ad almeno cinque prove effettivamente organizzate non confluisce nella classifica generale finale.

Le maglie di leader del trofeo saranno assegnate al termine dell’ultima prova, ai vincitori di ogni categoria.

5.0 CATEGORIE AMMESSE E TEMPI DI GARA (NORME ATTUATIVE NAZIONALI)

Al TU-cross possono partecipare gli atleti delle categorie Giovanili, Agonistiche e Amatoriali; per ognuna di esse è previsto un tempo di gara, come illustrato in Tabella 3.

Tabella 3 – Categorie ammesse alle gare di Ciclocross e relativi tempi di gara

Categorie Giovanili

(Tessera FCI)

• Esordienti 1° anno M/F (ES1/ED1, 13 anni)

• Esordienti 2° anno M/F (ES2/ED2, 14 anni)

• Allievi 1° anno M/F (AL1/DA1, 15 anni)

• Allievi 2° anno M/F (AL2/DA2, 16 anni)

 

30’ di gara
Categorie Agonistiche

(Tessera FCI)

 

• Junior M/F (J/DJ, 17-18 anni)

● Under 23 F (DU23, 19-22 anni)

• Elite F (DE, 23 anni ed oltre)

40’ di gara
● Under 23 M (U23, 19-22 anni)

• Elite M (EL, 23 anni ed oltre)

 

60’ di gara
Categorie amatoriali maschili

(Tessera FCI oppure Enti di Promozione convenzionati con FCI)

 

• Master Junior (17-18 anni)

• Master 4 (M4, 45-49 anni)

• Master 5 (M5, 50-54 anni)

• Master 6 (M6, 55-59 anni)

● Master 7 over (60-64 anni)

● Master 8 over (65 anni ed oltre)

 

40’ di gara
• Elite Sport (ELMT, 19-29 anni)

• Master 1 (M1, 30-34 anni)

• Master 2 (M2, 35-39 anni)

• Master 3 (M3, 40-44 anni)

 

60’ di gara
Categorie amatoriali femminili

(Tessera FCI oppure Enti di Promozione convenzionati con FCI)

• Junior Sport Woman (17-18 anni)

• Elite Sport Woman (19-29 anni)

• Master Woman 1 (MW1, 30-39 anni)

• Master Woman 2 (MW2, 40-49 anni)

. Master Woman 3 (MW3, 50 anni ed oltre)

 

40’ di gara

 5.1 PASSAGGIO DI CATEGORIA (NORME ATTUATIVE NAZIONALI)

Il passaggio di categoria degli atleti (giovanili, agonisti e amatori) alle gare di ciclocross è fissato al 15 settembre di ogni anno.

I tesserati della categoria Esordienti M/F 1° anno possono gareggiare esclusivamente con la tessera della categoria Esordiente, che è rilasciabile a partire dal 1° gennaio 2020. Pertanto, prima del 1° gennaio fanno parte della categoria Giovanissimi G6 che corrono sul tempo di 20’ in batteria separata se la consistenza numerica degli iscritti (G6 m/f) lo consente, altrimenti in promiscuità con le categorie Esordienti e Allievi, sempre sul tempo di 20’; in questo caso effettueranno convenzionalmente un giro in meno rispetto agli Esordienti e Allievi.

Per comprendere con più chiarezza i passaggi di categoria da Giovanissimi ad Esordienti si consulti la tabella sottostante (Tab.4).

Tabella 4 – Passaggi di categoria tra Giovanissimi ed Esordienti

STRADA – PISTA – MTB CICLOCROSS
FINO AL 31/12/2019 DAL 15/09/2019 AL 31/12/2019 DAL 01/01/2020
Esordiente 2° anno Allievo 1° anno Allievo 1° anno
Esordiente 1° anno Esordiente 2° anno Esordiente 2° anno
G6 G6 Esordiente 1° anno
G5 G5 G6

 6.0 BATTERIE

Come indicato in Premessa, scopo di questo regolamento è valorizzare l’immagine del Ciclocross e armonizzare l’organizzazione. Ne consegue che sono assolutamente da evitare partenze frammentate, le quali, dati gli esigui numeri di partecipanti in alcune categorie, trasmettono l’idea di poca importanza della disciplina Ciclocross e inoltre costituiscono un pericolo per la sicurezza e un aggravio di lavoro per i Giudici di Gara.

Pertanto nelle prove del TU-cross vengono di norma effettuate tre batterie, nella sequenza temporale sottoindicata. Per ogni batteria, la partenza è unica, senza frazionamenti. La posizione in griglia è per categorie: prima gli agonisti categorie maschili, poi gli amatori categorie maschili dalla categoria più giovane in poi a scalare, infine le categorie femminili (prima agonisti e poi amatori). La chiamata avviene in base all’ordine di iscrizione nella prima prova; nelle prove successive avviene in base al classifica del TU-cross. In ogni caso coloro che hanno punti Top Class hanno sempre la priorità di accesso in griglia in base al punteggio.

Batteria 1: tutte le categorie per le quali sono previsti 40’ di gara.

Batteria 2: tutte le categorie per le quali sono previsti 60’ di gara.

Batteria 3: tutte le categorie per le quali sono previsti 30’ di gara.

 Se il numero complessivo di iscritti che afferiscono ad una batteria è scarso, i tempi di gara indicati al punto 5 sono suscettibili di un aumento o diminuzione del +/- 25%, così da effettuare due batterie anziché tre.

Per scarso si intende un numero indefinito, da stimare di volta in volta in base al contesto reale della gara. Non è opportuno regolamentare un numero preciso in quanto le condizioni possono essere molto diverse a seconda del contesto (larghezza del rettilineo di partenza, orari di gara, condizioni atmosferiche e di luminosità, lunghezza del percorso, numero complessivo di iscritti alla gara). La scelta viene pertanto demandata, di gara in gara, all’esperienza e buon senso del Delegato Tecnico e del Direttore di Organizzazione Gare Fuoristrada o Responsabile di Organizzazione e alla condivisione con il Presidente di Giuria. In linea generale viene suggerito di raggiungere il numero di almeno 30 partenti per ogni batteria.

 7.0 PROGRAMMA GARE

Nel caso di gare effettuate al mattino, l’orario di partenza della prima batteria è fissato alle ore 9.30, salvo esigenze organizzative. Le successive a seguire.

Nel caso di gare effettuate al pomeriggio, l’orario di partenza di partenza della prima batteria è fissato alle ore 13, salvo esigenze organizzative. Le successive a seguire.

7.1 RIUNIONE TECNICA E VERIFICA TESSERE

La riunione tecnica è unica per tutte le batterie e deve avvenire almeno 30’ prima della partenza della prima batteria. La operazioni di verifica tessere e conseguente ritiro del numero di gara avvengono fino ad 90’ prima di ogni partenza per le gare toscane e 60’ per le gare umbre. L’organizzatore di una prova può richiedere ai partecipanti una cauzione per la riconsegna del numero di gara.

 7.2 ISCRIZIONI

Le iscrizioni ad ogni prova avvengono attraverso il “fattore K” della FCI. I tesserati con gli Enti devono iscriversi via email o fax ed essere inseriti su FATTORE K dall’Organizzatore.

Per le categorie Amatoriali, inclusi i tesserati con gli enti convenzionati FCI, l’organizzatore di una prova può richiedere il pagamento di una quota di partecipazione fino ad un massimo di 15€ a partecipante. Il pagamento avviene sul posto ed è attività di segreteria che compete all’organizzatore, non demandabile ai Giudici di Gara.

8.0 MATERIALI

Al fine di promuovere la partecipazione, è consentito l’uso di ogni tipo di bicicletta e forcella, senza alcuna limitazione basata sulle dimensioni delle ruote; larghezza manubrio max 600 mm.

Tuttavia, trattandosi di una gara di ciclocross, coloro che prenderanno il via con una bicicletta diversa da quella da ciclocross dovranno schierarsi in griglia dietro a tutti gli altri. Questa prescrizione vale ai soli fini dello schieramento in griglia ed è irrilevante il tipo di bicicletta di cui il corridore potrebbe disporre successivamente alla partenza effettuando il cambio bici al box.

 9.0 PERCORSI

Il percorso deve essere un circuito, chiuso al traffico, avente una lunghezza minima di 2 km e massima di 3,5 km. La lunghezza consigliata è di 2,5 km, tuttavia è opportuno non predisporre gimkane (tratti brevi avanti-indietro) aventi il solo fine di allungare il percorso. Esso dovrebbe infatti essere vasto e spazioso, e svilupparsi in modo tale che lo spettatore non veda dall’esterno un “gomitolo” di ciclisti.

Il rettilineo di partenza deve avere una lunghezza sufficiente da permettere un naturale allungamento del gruppo dei partenti fino alla prima curva. In assenza, è possibile effettuare la partenza al di fuori del circuito, garantendo tutti i presidi di sicurezza (chiusura al traffico, transenne, nastro delimitante); in tal caso la conta del tempo per il calcolo dei giri inizia dal passaggio del primo corridore sotto lo striscione di arrivo.

L’organizzatore nel tracciare il percorso dovrà effettuare ogni sforzo per evitare “imbottigliamenti” durante il primo giro.

Per la Batteria 3, se il percorso e/o le condizioni atmosferiche lo richiedono, è possibile prevedere una riduzione del circuito. La decisione è demandata al Delegato Tecnico d’intesa con il Direttore d’Organizzazione o Responsabile di Organizzazione, informando dovutamente il Presidente di Giuria.

 9.1 OSTACOLI ARTIFICIALI

Al fine di sviluppare le capacità tecniche dei partecipanti, sul percorso si possono prevedere fino a due ostacoli artificiali, composti ognuno da una o due tavole (disposte a 4 metri una dall’altra) compatte su tutta l’altezza massima di 40 cm. In ogni caso, è necessario che nel percorso sia inserito almeno un tratto che costringe l’atleta a scendere dalla bicicletta.

9.2 BOX BICI

Devono essere previsti due box assistenza tecnica (è consigliabile la formula del doppio box). Il percorso antistante tali zone deve essere diviso nel senso di marcia in due parti a mezzo di transenne o nastro segnaletico. Il corridore può prendere la corsia box solo per il cambio di ruota o di bicicletta o per ottenere assistenza meccanica; in tutti i casi è obbligatorio scendere e risalire sulla bici prima di uscire dal box. Il cambio deve essere fatto nei limiti del box.

Il corridore che ha oltrepassato, all’esterno, la fine del box, per cambiare la bicicletta o la ruota dovrà continuare fino al box successivo. Il corridore che, invece, si trova ancora nel limite del box, può tornare indietro per raggiungere la corsia di cambio materiale, senza danneggiare gli avversari.

L’Atleta può partire con la bicicletta dotata di porta borraccia e borraccia, così come potrà al cambio bici, ripartire dai box con altra, ugualmente dotata.

Nei pressi della zona box non devono essere presenti ostacoli di alcun tipo, nemmeno naturali.

 9.3 PROVE PERCORSO

Prove ufficiali del percorso: un’ora prima dell’inizio delle gare il percorso viene aperto per le prove ufficiali. L’apertura del percorso viene autorizzata dal Direttore di Organizzazione o dal Responsabile di Organizzazione, che deve prima verificare l’efficienza del servizio d’ordine e la presenza dell’assistenza sanitaria.

Per accedere al percorso in bicicletta è in ogni caso obbligatorio l’uso del casco sia per atleti che per tecnici/accompagnatori.

Una bandiera rossa posta sulla linea d’arrivo, segnalerà la chiusura delle prove percorso.

9.4 CONTAGIRI

Il numero totale dei giri da percorrere è calcolato sulla base del tempo impiegato dal primo corridore a percorrere i primi due giri, successivamente ai quali verrà esposto il numero dei giri mancanti per completare la gara.

I corridori doppiati non vengono fermati; tutti hanno diritto di completare la gara trattandosi di manifestazione a carattere regionale. I doppiati completano la gara assieme ai non doppiati. Nell’ordine di arrivo verrà indicato -1 giro; -2 giri etc.

 10.0 CLASSIFICHE DI ARRIVO

Verrà stilata una classifica unica per ogni batteria; accanto al nominativo di ogni arrivato deve essere indicata la categoria FCI.

Successivamente, ai fini della classifica generale, la segreteria del TU-cross assegnerà i punteggi agli atleti delle singole categorie estrapolandoli dalla classifica unica di batteria.

 11.0 PREMIAZIONI DELLE PROVE SINGOLE

Le premiazioni avvengono al termine della giornata di gare. La modalità di premiazione è a discrezione Presidente della Società organizzatrice. E’ consigliabile rispettare l’ordine delle batterie, salvo casi di necessità particolari.

E’ consigliato premiare almeno i primi 3 di ogni singola categoria (con piccolo cerimoniale di premiazione: podio, TV se presente, e foto di rito).

Se la Società organizzatrice ha optato per la consegna dei premi in denaro previsti dalle Tabelle FCI, essa avverrà in separata sede, come attività di segreteria.

11.1 PREMIAZIONE FINALE DEL TROFEO

Durante il TU-cross verranno comunicate le modalità di premiazione finale. Sarà assegnata maglia di vincitore e/o trofeo al primo di ogni categoria e a seguire premi in natura.

 

CALENDARIO PROVE “SHORT TRACK” – CAT. GIOVANISSIMI.

Data Denominazione Organizzatore Loc. di svolgimento
20/11/2019 1^ Olimpikina G.S. Borgonuovo Prato
10/11/2019 3° Mem. Mirella Grassi G.S. Olimpia Valdarnese Cavriglia (AR)
24/11/2019 7° Mem. Giuliano Pellegrini S.C. Pedale Lucchese Poli Lammari (LU)
08/12/2019 16° GP. La Pieve, Classica degli Olivi S.C. Pedale Toscano Ponticino Pieve a Presciano (AR)
22/12/2019 4° Tr. Cittadella dello Sport A.S.D. Montignoso Ciclismo Montignoso (MS)
26/12/2019 5° Cross di Santo Stefano A.C. F. Bessi Calenzano Pistoia – 44° Parallelo

INCONTRO DEL CICLISMO TOSCANO CON LA REGIONE

Rapporti e prospettive future – Il tema degli impianti, della sicurezza e della formazione al centro dell’incontro

FIRENZE.- Si è tenuto IL 15.10 presso la sede del CONI Regionale a Firenze, l’incontro tra gli esponenti del Comitato Regionale Toscano ed i rappresentanti della Regione Toscana. Per il ciclismo il presidente regionale Giacomo Bacci ed il vice Giancarlo Del Balio, i presidenti dei Comitati Provinciali, i responsabili delle Commissioni e di alcune società. Per la Regione Toscana, la vice presidente e assessore allo sport Stefania Saccardi, con il responsabile dell’Osservatorio Regionale per lo sport dott. Riccardo Burresi. Tema dell’incontro, i rapporti di collaborazione tra l’Assessorato Regionale allo sport e le federazioni sportive. I saluti di rito hanno introdotto la riunione apertasi con l’intervento del dott. Burresi che ha parlato del ruolo del ciclismo nel panorama sportivo regionale sottolineando come esso sia ai primi posti per numero di società e di manifestazioni organizzate, e indietro invece rispetto ad altri sport per numero di tesserati. Il dott. Burresi ha poi parlato sui possibili interventi della Regione per finanziare progetti relativi all’impiantistica, che sta particolarmente a cuore a chi va in bici, e per sostenere con contributi manifestazioni di una certa rilevanza, soprattutto se promozionali. Capitolo a parte anche per i progetti formativi per i quali la Regione Toscana ha un occhio di riguardo. Nel dibattito che si è sviluppato è emersa in quasi tutti gli interventi, la preoccupazione delle società, dei loro dirigenti e allenatori e naturalmente in primis quella dei genitori, nel portare sulla strada i ragazzi per gli allenamenti quotidiani, e dunque la necessità inderogabile di avere impianti per avviare al ciclismo i giovanissimi. Si è insistito anche sulla la necessità di uniformare a livello regionale i regolamenti per la sicurezza in occasione dello svolgimento di gare, altra sostanziale difficoltà e non solo finanziaria per chi organizza, ed è stata toccata anche la questione relativa all’utilizzo del Velodromo Enzo Sacchi nel Parco delle Cascine a Firenze e alle condizioni attuali in cui versa l’impianto.

L’assessore Stefania Saccardi ha affermato al termine dell’incontro di aver preso buona nota di quanto ascoltato, garantendo il proprio impegno nei confronti dello sport del ciclismo, che gode ancora di tanta popolarità ed interesse in Toscana. Un incontro dunque estremamente positivo, anche perché sono stati toccati e trattati temi realmente rilevanti come quelli degli impianti sportivi, della sicurezza e della formazione.

ELITE UNDER 23 – 67° COPPA DEL MOBILIO PONSACCO

AI TOSCANI FRISCIA E MOLINI LA COPPA MOBILIO

Lo sprint di Lorenzo Friscia (prima vittoria quest’anno per l’atleta di Castelfiorentino) al termine della velocissima prova in linea del mattino su di un gruppo di 20 corridori, e la vittoria del pistoiese di Pescia Federico Molini nella cronometro pomeridiana, la cui classifica è anche quella finale della speciale combinata, nella 67^ Coppa Mobilio a Ponsacco, classica di chiusura della stagione 2019 in Toscana. Erano 16 anni (l’ultimo vincitore fu il pisano di Molino d’Egola Manuele Mori) che un atleta toscano non vinceva la combinata. Nella prova in linea (71 partenti di 13 società), dopo un paio di fughe senza successo, la prima di dieci corridori iniziata al Km 28 e conclusa dopo 70 Km sulla salita di Peccioli dopo un vantaggio massimo di un minuto e dieci, la seconda a 20 Km dal traguardo e annullata all’ultimo chilometro, si registrava lo sprint poderoso di Friscia su Iacchi e il russo Bykanov. E qui una curiosità. L’ultimo atleta toscano verace a imporsi nella frazione in linea, era stato nel 2012 Alberto Bettiol che come il vincitore abita a Castelfiorentino. Da segnalare che nei primi 15, quelli che avevano diritto a prendere parte alla crono del pomeriggio, ben 4 atleti della Gragnano Sporting Club e 4 della Mastromrco Sensi Nibali. Proprio quest’ultimo team ha realizzato una splendida doppietta con il successo di Molini e il secondo posto di Ferri, mentre terzo è stato il bravo Frignani. Hanno deluso le attese nella prova contro il tempo lo slovacco Stocek e Fiorelli che era arrivato quinto nel 2018, mentre il velocista Edoardo Sali ha rinunciato alla crono. Per Molini prima vittoria della stagione a chiudere un’annata sicuramente positiva e brillante per la squadra di Mastromarco diretta da Gabriele Balducci.

ORDINE DI ARRIVO (gara in linea): 1)Lorenzo Friscia (Gragnano Sporting Club) Km 125,4, in 2h40’15”, media Km 46,952; 2)Alessandro Iacchi (Team Franco Ballerini); 3)Victor Bykanov (Team Cinelli); 4)Thomas Pesenti (Beltrami TSA Hoppà Petroli Firenze); 5)Matus Stocek (Idem); 6)Tommaso Nencini (Mastromarco Sensi Nibali); 7)Edoardo Sali (Gallina Colosio Eurofeed); 8)Niccolò Ferri (Mastromarco Sensi Nibali); 9)Diego Frignani (Gragnano Sporting Club); 10)Federico Molini (Mastromarco Sensi Nibali); 11)Marouan; 12)Fiorelli; 13)Carollo; 14)Magli); 15)Camargo.

ORDINE DI ARRIVO (crono e Classifica combinata Coppa Mobilio); 1)Federico Molini (Mastromarco Sensi Nibali) Km 33, in 42’04, media Km 47,064; 2)Niccolò Ferri (idem) a 1’20”; 3)Diego Frignani (Gragnano Sporting Club) a 1’32”; 4)Alessandro Iacchi (Team Franco Ballerini) a 2’02”; 5)Victor Bykanov (Team Cinelli) a 2’05”; 6)Matus Stocek )Beltrami TSA Hopplà Petroli Firenze) a 2’29”; 7)Filippo Magli (Mastromarco Sensi Nibali) a 2’46”; 8)Hernandez Camargo (Uc Pistoiese) a 2’47”; 9)Tommaso Nencini (Mastromarco Sensi Nibali) a 3’20”, 10)Omar Marouan (Team Franco Ballerini) a 3’25”.

ANTONIO MANNORI

ELITE UNDER 23 – GRAN PREMIO EZIO DEL ROSSO

MATTIA BAIS SU ALEOTTI NEL G.P. EZIO DEL ROSSO. DOPO LA VITTORIA HA PORTATO I FIORI SULLA TOMBA DI GIOVANNI IANNELLI

MONTECATINI TERME.- Il  Gran Premio Ezio Del Rosso resta una delle corse più belle della stagione e ad aggiudicarselo è stato il Cycling Team Friuli per merito degli scatenati Mattia Bais e Aleotti autori di un finale di gara magnifico. L’arrivo è stato in parata, senza volata e Bais che non aveva ancora vinto nella stagione (per il ventitreenne atleta che compirà gli anni sabato prossimo c’erano stati tre secondi) ha tagliato per primo la fettuccia di arrivo sul bravissimo compagno di squadra, conquistando un successo che vale una stagione. Dietro a oltre un minuto un quartetto che il toscano Ferri ha regolato per la medaglia di bronzo e che comprendeva anche gli attesi Corradini e Buitrago. Proprio il colombiano del Team Cinelli sulla salita verso Goraiolo ha acceso le polveri provocando la reazione di Bais e Aleotti. Ed è stato il vincitore della corsa ad iniziare lo spettacolare volo lungo le strade della Valdinievole, prima di essere ripreso dallo scatenato compagno di squadra Aleotti. Formato il tandem i due corridori in casacca grigio-nera hanno offerto un autentico spettacolo in pianura come sulla salita di Vico al quinto ed ultimo passaggio, per poi raggiungere il Viale Verdi per l’apoteosi finale. Una grande prova la dimostrazione di essere i più forti in senso assoluto. Dietro hanno cercato di reagire e replicare, ma al quartetto non è rimasto che pensare ai piazzamenti visto che la coppia di testa era imprendibile. Positive comunque le prove di Ferri, Corradini, Buitrago e Barison. All’edizione 2019 del Gran Premio Del Rosso-Trofeo CST Tires 126 corridori dei 145 iscritti e solo 16 gli arrivati. Sul palco di arrivo a complimentarsi con i protagonisti della corsa e con gli organizzatori del G.S. Le Casette, il sindaco di Montecatini Terme, Luca Baroncini.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Mattia Bais (Cycling Team Friuli) Km 179, in 4h12’28”, media Km 42,540; 2)Giovanni Aleotti (idem); 3)Niccolò Ferri (Mastromarco Sensi Nibali TLC) a 1’21”; 4)Michele Corradini (Team Fortebraccio); 5)Santiago Sanchez Buitrago (Team Cinelli); 6)Emanuele Barison (Work Service F.Coppi Gazzera) a 1’24”; 7)Yaroslav Parashchak (Team Fortebraccio) a 1’35”; 8)Manuel Pesci (Team Malmantile); 9)Emanuele Favero (Northwave Cofiloc); 10)Francesco Di Felice (General Store Essegibi) a 1’55”.

BEL GESTO DI MATTIA BAIS PER GIOVANNI IANNELLI

PRATO.- Un gesto meraviglioso a insaputa di tutti, quello che ha compiuto domenica il ventitreenne trentino di Nogaredo, Mattia Bais, dilettante èlite del Cycling Team Friuli, dopo la vittoria nel Gran Premio Ezio Del Rosso a Montecatini Terme. Bais dopo la premiazione nel viaggio di ritorno verso casa, ha deciso di fermarsi qualche minuto presso il cimitero della Misericordia di via Galcianese a Prato, per far visita alla tomba dove riposa Giovanni Iannelli, l’atleta pratese morto a seguito della terribile caduta nella gara in provincia di Alessandria il 5 ottobre scorso, e con il quale ha gareggiato in tante competizioni. Lo ha fatto per portare sulla tomba di Giovanni, il mazzo di fiori quale vincitore della classica di Montecatini Terme. Un gesto meraviglioso che gli fa onore e che ha commosso i genitori di Giovanni, Carlo e Anna Maria, che hanno trovato quel mazzo di fiori quando si sono recati al cimitero e senza che sapessero nulla di tutto questo.

 

 

Corso di Aggiornamento Direttori di Corsa regionali ed internazionali

Corso di aggiornamento biennale Per Direttori di corsa regionali – direttori di corsa internazionali (4 ORE) 

SABATO 7 DICEMBRE 2019  Firenze  aula corsi Sede del CONI Regionale Via Irlanda, 5, 50126 Firenze  dalle 9:00 alle 13:00 

 

tutte le iscrizioni dovranno essere completate esclusivamente compilando il form “Richiesta Iscrizione Corso” (disponibile su www.federciclismo.it Federazione/Direttori di Corsa e Sicurezza/Documentazione Corsi), attenzione la scheda di iscrizione dovrà essere inviata obbligatoriamente dall’indirizzo e-mail dell’interessato che deve essere indicato nel modulo.

REQUISITI PER POTER FREQUENTARE IL CORSO:

1) non aver compiuto 75 anni di età

2) possedere i requisiti morali richiesti dall’Art 11 del T.U.L.P.S.;

3) versamento della relativa quota di iscrizione.

Iscrizioni:

C.R. Toscana Via di Ripoli 207/V Firenze a mezzo e-mail

toscana@federciclismo.it oppure direttoricorsa@fci-crt.it

Tutte le iscrizioni dovranno essere completate compilando il form in allegato a questo comunicato e dovranno pervenire SOLO a mezzo email entro 7 gg dalla data di effettuazione del corso

COSTO DEL CORSO

Per l’iscrizione a questo corso è previsto il pagamento di €30, Pagamento SOLO con BONIFICO BANCARIO su

BNL – IBAN: IT 11 M 0100 5028 0000 0000 0067 18 oppure Banca di Cambiano – IBAN: IT 85 M 0842 5028 0100 0030 9297 31 intestati Federazione Ciclistica Italiana CRT.

ATTENZIONE NON SARANNO ACCETTATE ALTRE FORME DI PAGAMENTO.

per informazioni contattare Gianni Cantini al 3392744976 oppure inviare email a direttoricorsa@fci-crt.it