ESORDIENTI E ALLIEVI – 72° Coppa Comune di Calenzano

CONFORTI, PETRI, MIGHELI E LA LEARDINI VINCENTI A CRONOMETRO.

Alla bella manifestazione ben 126 concorrenti

Legri di Calenzano(FI) – Prima stagionale in Toscana anche per esordienti e allievi impegnati nella cronometro da Chiusa di Calenzano a Legri, nella 72^ Coppa Comune di Calenzano, su di un percorso ondulato di 4 Km e 900 metri. Si sono imposti il Campione Toscano allievi della specialità Lorenzo Conforti della Iperfinish, e gli esordienti Damiano Petri e Gerolamo Manuele Migheli, tandem della Fosco Bessi, oltre all’allieva Ilaria Leardini. La manifestazione ha riscosso un ottimo successo con 126 partecipanti (60 gli allievi) sotto la collaudata regia della Fosco Bessi di Calenzano ancora una volta perfetta e con quel pizzico di coraggio che occorre per allestire le gare in questo periodo come ha riconosciuto anche il sindaco di Calenzano, Riccardo Prestini ospite della gara. Le prime a prendere il via le donne allieve con successo della Leardini, poi gli esordienti con una lotta fino all’ultimo tra i ragazzi del 2° anno dove Petri ha prevalso per 6” su Del Medico e per 11” su Bufalini. Più netto il successo di Migheli che ha inflitto 26” a Pavi degl’Innocenti e 36 a Del Cucina. Infine il previsto duello tra Conforti e Savino già visto in occasione del Campionato Toscano 2019. L’atleta guidato da Salvatore Palumbo e seguito anche dallo sponsor Giacomo Vierucci titolare della Iperfinish alla fine ha prevalso per 8” mentre terzo è terminato il bravo Militello. Conforti e Savino hanno dimostrato un’ottima condizione pronti per la sfida tricolore in programma il sabato 1° agosto a Città di Castello. Il campionato toscano invece si svolgerà il 15 agosto a Marginone di Altopascio con la disputa del Trofeo Carlo Alberto Pellegrini.

ORDINE DI ARRIVO (Allievi): 1)Lorenzo Conforti (Iperfinish) Km 4,900, in 7’25”, media Km 39,610; 2)Federico Savino (Coltano Grube) a 8”; 3)Jacopo Militello (Club Ciclo Appenninico) a 21”; 4)Filippo Ricci (Speedy Bike)a 22”; 5)Gabrio Salomone (Albergo Del Tongo) a 26”; 6)Ferri a 27”; 7)Sitera a 29”; 8)Lorello a 30”; 9)Serni a 32”; 10)Recchia a 37”.

ORDINE DI ARRIVO (Allieve): 1)Ilaria Leardini (Fosco Bessi) Km 4,900 in 10’06”; 2)Caterina Senesi (id.) a 1”; 3)Nicole Frugoli (id.) a 57”.

ORDINE DI ARRIVO (Esordienti 2° anno): 1)Damiano Petri (Fosco Bessi) Km 4,900, in 8’11”, media Km 35,900; 2)Fabio Del Medico (Borgonuovo) a 8”; 3)Davide Bufalini (Donoratico Carli) a 11”; 4)Marco Merola (Fosco Bessi) a 19”; 5)Samuele Franchi (Albergo Del Tongo) a 27”; 6)Fejzai a 29”; 7)Anguillesi a 34”; 8)Nannini a 41”; 9)Stefanelli Al. a 49”; 10)Bertini a 51”.

ORDINE DI ARRIVO (Esordienti 1° anno): 1)Gerolamo Manuele Migheli (Fosco Bessi) Km 4,900, in 8’38”, media Km 34,080; 2)Giulio Pavi Degl’Innocenti (San Miniato Ciclismo) a 26”; 3)Riccardo Del Cucina (Olimpia Valdarnese) a 36”; 4)Angelo Daniele Ronzoni (Borgonuovo) a 36”; 5)Lorenzo Corrao (V.C.Empoli) a 37”; 6)Giulietti a 38”; 7)Matteoli a 39”; 8)Simoncini a 40”; 9)Pisani a 46”; 10)Frasconi a 47”.

ANTONIO MANNORI

UNDER 23 E JUNIORES – Cronoscalata della Futa –

VERRE E PONOMAR I PIU’ FORTI ALLA FUTA.

Grande successo per la gara in onore di Gastone Nencini

PASSO DELLA FUTA – Grande successo per la ripartenza del ciclismo in Toscana anche su strada  con la cronoscalata da Barberino di Mugello al Passo della Futa organizzata per rendere onore alla vittoria di Gastone Nencini al Tour de France 1960. Protagonisti brillanti e vincitori, il Campione Europeo juniores in linea 2019 l’ucraino Andrii Ponomar, quest’anno in Toscana nel Team Franco Ballerini Due C, e Alessandro Verre debuttante tra gli under 23 in maglia Casillo Petroli Firenze Hopplà, che grazie al successo si è laureato anche Campione Toscano della Montagna. Sono stati 69 complessivamente i corridori presenti (38 gli juniores) con il presidente della FCI Renato Di Rocco quale ospite d’onore. Giornata di sole leggermente ventilata, e pedana di partenza in Piazza Cavour nel centro di Barberino di Mugello con l’osservanza dei protocolli garantiti dalla S.C. Gastone Nencini perfetta organizzatrice della manifestazione sotto la regìa del presidente Massimo Bacherini e riproposta dopo 22 anni. Per il Team Franco Ballerini grande soddisfazione dell’intero clan (c’erano anche Scinto e Citracca) in quanto il successo è stato colto nella zona dove era nato Franco Ballerini, ed oltre alla vittoria di Ponomar c’è stato il terzo posto di Butteroni in partenza per il collegiale di Livigno con la Nazionale. Bella la prova anche di Gimignani e ben tre atleti del Team Casano nei primi sei ad iniziare da Crescioli, primo anno in categoria, ed autore di una prestazione ottima. Tra gli under 23 invece un trionfo della Casillo Petroli Firenze Hopplà. Il successo di Alessandro Verre conferma le qualità ed il talento di questo giovane del sud già autore di una fantastica annata 2019 negli juniores. La salita è sempre stato pane per i suoi denti e lo si è visto sui tornanti verso il Passo della Futa. Al traguardo posto di fronte al monumento che ricorda Gastone Nencini, Verre ha preceduto di appena 4” il compagno di squadra Faresin, mentre terzo a 17” è terminato Nieri altro atleta particolarmente a suo agio nelle cronoscalate. Un bel duello tra la Casillo Petroli Firenze e la Mastromarco Sensi Nibali in quanto nei primi 7 ci sono tre atleti della squadra tosco-emiliana cara al team manager Omar Piscina, e quattro della formazione pistoiese del presidente Carlo Franceschi. Alla spettacolare manifestazione presente in zona arrivo un buon pubblico con i dirigenti Bacci, Gradassi e Dolfi per il Comitato Toscana, i rappresentanti dei comuni di Barberino di Mugello e Firenzuola. Una cronoscalata da ripetere in futuro e sarà questo l’impegno della famiglia Nencini, con i figli di Gastone, Elisabetta, Saul, Lapo e Giovanni e naturalmente con la società che porta il nome di questo grande campione.

ORDINE DI ARRIVO (Under 23): 1)Alessandro Verre (Casillo Petroli Firenze Hopplà) Km 14,500, in 30’10, media Km 28,835; 2)Francesco Edoardo Faresin (id.) a 4”; 3)Alessio Nieri (Mastromrco Sensi Nibali) a 17”; 4)Gabriele Benedetti (Casillo Petroli Firenze Hopplà) a 32”; 5)Gabriele Ninci (Mastromarco Sensi Nibali) a 42”; 6)Nencini a 44”; 7)Ferri a 47”; 8)Aposti a 1’57; 9)Niccoli a 2’08; 10)Sensi a 2’19.

ORDINE DI ARRIVO (Juniores): 1)Andrii Ponomar (Team Franco Ballerini Due C) Km 14,500, in 30’51, media Km 28,201; 2)Ludovico Crescioli (Team Casano) a 24”; 3)Gregorio Butteroni (Team Franco Ballerini Due C) a 43”; 4)Samuele Gimignani (Work Service Romagnano) a 1’08; 5)Lorenzo Giordani (Team Casano) a 1’31; 6)Boschi a 2’22; 7)Rettori a 2’41; 8)Dati a 2’42; 9)Djordjevic a 2’45; 10)Palumbo a 2’49.

ANTONIO MANNORI

TRIONFO DELLA FOSCO BESSI SU PISTA A FIRENZE

Un tris di vittorie con Lorello, Petri e la Leardini

FIRENZE- Trionfo per la Fosco Bessi di Calenzano, la società organizzatrice di questa seconda gara su pista in Toscana al Velodromo Enzo Sacchi di Firenze, valida per la 72^ Coppa Lavoratori e riservata agli esordienti e allievi del settore maschile e femminile. Per queste categorie era la prima manifestazione stagionale ufficiale e ben 90 coloro che vi hanno preso parte in un pomeriggio di sole ma con impetuose folate di vento. Nel programma  era previsto  l’Omnium con i 200 metri lanciati per tutte le categorie, quindi il Giro con partenza da fermo per gli esordienti e l’inseguimento per gli allievi e le allieve. La Fosco Bessi società fiorentina ricca di tanti giovani, ha ottenuto un tris di successi con il brillante allievo Riccardo Lorello, classe 2005, primo anno in categoria, che dopo il terzo posto nei 200 metri lanciati ha vinto la prova dell’inseguimento con l’ottimo tempo di 3’56”18, unico a scendere sotto i quattro minuti in questa prova disturbata dal vento. Per l’esordiente Damiano Petri il 4° posto nei 200 metri lanciati ed il primo nel Giro con partenza da fermo, gli hanno consentito di superare per il miglior piazzamento nella prova finale l’aretino Franchi, autore di una pregevole prestazione. Infine la terza affermazione per la Fosco Bessi firmata dall’allieva Ilaria Leardini grazie alla vittoria nella prova dell’inseguimento. Tra le esordienti si è invece imposta l’umbra Anita Cocchioni dell’U.C. Foligno, vincitrice delle due prove speciali, davanti alla Tasciotti e alla Formisano. Presenti alla manifestazione i Vice Presidenti Bruni Maria e Del Balio Giancarlo ed il Responsabile della Struttura Tecnica Buggiani Marco con il Tecnico Regionale Fanelli Antonio.

OMNIUM ALLIEVI: 1)Riccardo Lorello (Fosco Bessi)Punti 76; 2)Niccolò Sitera (id.); 3)Samuele Scappini (Team Fortebraccio); 4)Gabrio Salomone (Albergo Del Tongo); 5)Filippo Ricci (Speedy Bike).

OMNIUM ALLIEVE: 1)Ilaria Leardini (Fosco Bessi) Punti 74; 2)Serena Semoli (Olimpia Valdarnese); 3)Caterina Senesi (Fosco Bessi); 4)Alessia Paccalini (Olimpia Valdarnese); 5)Greta Zingoni (San Miniato S.Croce).

OMNIUM ESORDIENTI: 1)Damiano Petri (Fosco Bessi) Punti 74; 2)Samuele Franchi (Albergo Del Tongo); 3)Fabio Del Medico (Borgonuovo); 4)Marco Merola (Fosco Bessi); 5)Gerolamo Manuele Migheli (id.).

OMNIUM DONNE ESORDIENTI: 1)Anita Cocchioni (Uc Foligno) Punti 80; 2)Letizia Tasciotti (San Miniato S.Croce); 3)Silvia Formisano (id.); 4)Melissa Nesti (id.); 5)Teresa Guadagni (G.S. Cinquale).

 

A LORENZO TEDESCHI E ILENIA BIGOZZI I DUE TITOLI TOSCANI JUNIORES DELL’INSEGUIMENTO SU PISTA

Al velodromo Enzo Sacchi a Firenze presente il C.T. Marco Villa

Firenze – Sulla pista del velodromo Enzo Sacchi nel Parco delle Cascine a Firenze in un pomeriggio con 33 gradi, la riapertura della stagione ciclistica in Toscana con l’assegnazione dei due titoli regionali juniores dell’inseguimento (uomini e donne) vinti da Lorenzo Tedeschi del Team Casano e da Ilenia Bigozzi del Team Aromitalia Basso Vaiano. In palio il 72° Gran Premio Lavoratori sotto la regia della Fosco Bessi di Calenzano con la collaborazione del Club Sportivo Firenze e la presenza del c.t. della nazionale Marco Villa venuto in Toscana a rivedere quegli atleti toscani chiamati nelle settimane scorse agli stage della Nazionale a Montichiari.

“Le convocazioni – dice Villa – mi hanno permesso di visionare complessivamente circa 110 corridori e di avere un quadro generale di quanto può esprimere la categoria. Sono soddisfatto, ed anche qui a Firenze ho avuto delle belle conferme da parte degli atleti che avevo già visto a Montichiari”.

Una quarantina i partecipanti alla riunione fiorentina che si è aperta con la finale della prova femminile e la vittoria di Ilenia Bigozzi nei confronti di Sabrina Ventisette. Lo stesso risultato si è ripetuto anche nella gara di contorno, quella del Giro lanciato. Sono poi entrati in scena gli uomini e nelle qualifiche per scegliere i migliori 4 tempi, si è avuta la splendida conferma di Lorenzo Tedeschi del Team Casano che già aveva impressionato durante lo stage azzurro. Tedeschi faceva segnare il miglior tempo e nella finalissima superava l’altrettanto bravo Russo con il tempo sui 3 Km della prova di 3’37”81 mentre il rivale che ha condotto la gara per tre quarti prima del travolgente finale di Tedeschi, fermava il cronometro a 3’39”74. Al terzo posto Butteroni, quindi Djordjevic e il Campione Europeo su strada 2019 l’ucraino Ponomar in maglia Team Franco Ballerini. Lo stesso Butteroni si aggiudicava con il tempo di 20”41 la prova del Giro lanciato davanti a Giordani e Senesi. La manifestazione si è svolta in tutta tranquillità nel rispetto dei protocolli previsti con misurazione della temperatura, registrazione e autodichiarazione dei vari addetti ai lavori, all’ingresso nel velodromo. Tra i presenti per il CRT il presidente Bacci, il vice Del Balio, la consigliera Gradassi e per la Struttura Tecnica Buggiani e Dolfi, oltre al responsabile tecnico della pista per la Toscana Antonio Fanelli. Domenica 12 luglio altra riunione a Firenze con inizio alle 16,30 (90 gli iscritti) tra esordienti e allievi del settore maschile e femminile.

Sicuramente un plauso è da fare a chi si è fortemente impegnato per organizzare queste manifestazioni con cui riparte il ciclismo in Toscana e cioè la Fosco Bessi con Saverio Metti e la Struttura Tecnica Regionale con Marco Buggiani ed i rispettivi collaboratori.

RISULTATI :

INSEGUIMENTO INDIVIDUALE (Uomini): 1)Lorenzo Tedeschi (Team Casano) Km 3, in 3’37”81; 2)Vincenzo Russo (Work Service Romagnano); 3)Gregorio Butteroni (Team Franci Ballerini Due C); 4)Riccardo Djordjevic (Valdarno Regi Congressi); 5)Andrii Ponomar (Team Franco Ballerini Due C); 6)Leonardo Giordani.

GIRO LANCIATO: 1)Gregorio Butteroni (Team Franco Ballerini Due C); 2)Giordani; 3)Senesi; 4)Santucci; 5)Peschi.

INSEGUIMENTO INDIVIDUALE (Donne): 1)Ilenia Bigozzi (Aromitalia Basso Vaiano) Km 2, in 2’27”60; 2)Sabrina Ventisette (Zhiraf Guerciotti).

GIRO LANCIATO: 1)Ilenia Bigozzi; 2)Ventisette.

Nella foto il C.T. Marco Villa premiato da Saverio Metti

A FIRENZE SU PISTA LA PRIMA GARA IN ITALIA DOPO IL LOCKDOWN

Si svolgerà giovedì 9 luglio a porte chiuse

FIRENZE – La prima gara ufficiale in Italia della Federciclismo dopo il lockdown si svolgerà giovedì prossimo 9 luglio al Velodromo Enzo Sacchi di Firenze, quando è in programma il campionato toscano inseguimento individuale riservato alla categoria juniores (uomini e donne). La gara sarà organizzata dalla Fosco Bessi Calenzano che gestisce l’attività su pista a Firenze con la collaborazione del Club Sportivo Firenze. In palio la 72^ Coppa Lavoratori con inizio della riunione alle ore 16.00 presente anche il commissario tecnico della nazionale Marco Villa.

Il presidente del Comitato Regionale Toscana Giacomo Bacci, informa che il pubblico non potrà assistere alla gara e quindi accedere sulla gradinata del Velodromo Enzo Sacchi; l’ingresso all’impianto sarà esclusivamente riservato agli addetti ai lavori, nel rispetto dei protocolli stabiliti per le gare individuali.

Antonio Mannori

ATTIVITA’ IN PISTA PROGRAMMATA


STRUTTURA TECNICA REGIONALE – SETTORE PISTA

Si informano tutte le società interessate che entrambi i Centri Avviamento Pista in Toscana hanno ripreso la loro attività.

CENTRO DI AVVIAMENTO ALLA PISTA DI FIRENZE

Velodromo Enzo Sacchi, via del Fosso Macinante n.13, 50144 Firenze (FI)

Direttore Tecnico del Centro: LAPUCCI MARCO, cell.3475809414, e-mail: m.lapo@alice.it

Meccanico del Centro: MENGONI GIANCARLO, cell.3394344316, e-mail: nonnogianchi@tiscali.it

Collaboratore Tecnico: DAINELLI FAUSTO, cell.3313660298, e-mail: faustodainelli@virgilio.it

Inizio attività giovedi 4 giugno 2020

Orari di apertura:
martedi e giovediì dalle ore 14.30 alle ore 19.00;
sabato dalle ore 09.00 alle ore 13.00

CENTRO DI AVVIAMENTO ALLA PISTA DI SAN VINCENZO

Velodromo E. Solvay, Via Ernesto Solvay, Frazione San Carlo, 57027 San Vincenzo (LI)

Direttore Tecnico del Centro: CARDUCCI GIACOMO, cell.3385815588, e-mail: giacomocardu@tiscali.it

Meccanico del Centro: MEINI ANDREA, cell.320 0538527, e-mail: andreameo@libero.it

Inizio attività lunedi 15 giugno 2020

Orari di apertura:
sabato dalle ore 15.30 alle ore 19.30;
domenica dalle ore 09.30 alle ore 12.30

Per informazioni relative all’attività su pista per la categoria Juniores rivolgersi direttamente a:

FANELLI ANTONIO (Tecnico Regionale Pista), cell.366 7184744, e-mail totofanelli@hotmail.it

che tutti i sabato mattina a partire da sabato 20 giugno, presso il Centro di Firenze, ed a seguire alternativamente anche presso il Centro di San Vincenzo,
ha organizzato, in collaborazione con il Tecnico Nazionale Marco Villa, un programma di allenamenti specifico per gli atleti della categoria Juniores.

 

Si ricorda a tutte le Società che gli atleti ed il personale tecnico che avranno accesso ad entrambi i Centri dovranno attenersi scrupolosamente e rispettare le linee guida stabilite nel Protocollo di attuazione della FCI, sviluppato in base ai principi fondamentali che il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore della sanità hanno definito per evitare il contagio dal COVID-19 .

Attraverso successivi Comunicati ed il Sito del Comitato Regionale, vi terremo aggiornati su tutte le iniziative organizzative che intenderemo intraprendere in modo da poter svolgere una regolare e proficua attività su pista anche per l’anno in corso.

 

PARTITI I LAVORI PER IL BIKE PARK DI CASTELFIORENTINO

Una buona notizia di questi tempi arriva da Castelfiorentino. Grazie anche al fattivo interessamento della locale Società Ciclistica è stato progettato e sono iniziati i lavori per la costruzione di un Bike Park : un’area verde per andare sulle due ruote. E’ un ex campo di calcio trasformato e risistemato dal Comune con un percorso di circa 700 metri dove sono previsti anche alcuni dossi artificiali. Potrà essere utilizzato da tutti i bambini oltre che dai tesserati delle società ciclistiche anche delle zone limitrofe dell’Empolese e della Valdelsa. Sarà tutto in erba e potranno essere create varie tipologie di tracciato con diverse lunghezze e difficoltà. Ovviamente potrà essere utilizzato anche per manifestazioni e gare. Un impianto che consentirà di avvicinare molti bambini al mondo della bicicletta e del ciclismo. E’ questo un buon esempio del lavoro che dovrà essere fatto  nel futuro.

SI RIPARTE : DAL 4 GIUGNO ALLENAMENTI AL VELODROMO LE CASCINE

Da giovedì 4 Giugno ripartono gli allenamenti al Velodromo Le Cascine di Firenze per Esordienti, Allievi e Juniores. E’ stato predisposto dalla Società di gestione , l’AC Fosco Bessi di Calenzano, un Piano accurato e completo per l’ingresso nell’impianto di atleti e dirigenti, per il posizionamento degli stessi all’interno e per le modalità di svolgimento degli allenamenti. Il tutto nel rispetto delle normative in materia a tutela della sicurezza sanitaria. Il Piano è stato presentato lunedì 1.6, con l’ausilio di un filmato curato da Stefano Masi, in una riunione sulla piattaforma Zoom ad oltre 50 rappresentanti di Società.  A breve anche il Velodromo di San Vincenzo dovrebbe riaprire con un programma analogo.  E’ una ripartenza importante in un momento come questo che da buone speranze per il futuro. Non possiamo che sottolineare positivamente il lavoro svolto dalla Fosco Bessi con il Team Manager Saverio Metti ed il suo Staff e la fattiva collaborazione  della Struttura Tecnica di Marco Buggiani.

Il velodromo è stato adeguato agli standard richiesti dal Protocollo di Attuazione della Federazione Ciclistica Italiana, sviluppato in base ai principi fondamentali che Il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore di Sanità hanno definito per evitare il contagio del COVID-19.
Di seguito le disposizioni operative :
Il sito sportivo sarà suddiviso in tre zone:
ZONA BIANCA
suddivisa in due sottozone, quella di ingresso-uscita per gli atleti e tecnici e quella degli spalti per accompagnatori e genitori. All’interno di questa zona vige l’obbligo di indossare tutti i dispositivi di protezione individuale e di mantenere il distanziamento interpersonale così come prescritto dal DPCM e delle Ordinanze territoriali.
Agli atleti e tenici, che dovranno accedere alla pista, sarà rilevata con il termo scanner la temperatura corporea che deve risultare sempre e comunque al di sotto dei 37.5°C  e non dovranno presentare sintomi parainfluenzali. La società che gestisce l’impianto si impegna a mantenere un libro delle presenze giornaliero per ogni giorno di utilizzo
ZONA GIALLA
E’ l’area centrale all’interno della pista del velodromo, vi accedono atleti, tecnici ed il personale necessario allo svolgimento degli allenamenti.
Anche in questa zona è obbligatorio l’uso dei dispositivi di protezione individuale ed il mantenimento della distanza interpersonale.
All’interno di questa zona si trovano l’area di riposo atleti, area deposito bici, area tecnici, area staff pista, area riparazioni meccaniche ed i corridoi di transito tra le zone.
Attraverso la fascia di transito, ad uso esclusivo degli atleti senza l’obbligo di utilizzare mascherina e guanti ma con l’obbligo di indossare gli occhiali e di rispettare il distanziamento di 10m, si accede alla ZONA VERDE.
ZONA VERDE
E’ l’area della pista del velodromo ad uso esclusivo degli atleti senza mascherina ma con l’obbligo di indossare gli occhiali e di mantenere una distanza interpersonale di 2 metri se affiancati e di 20 metri se in fila.
Dopo gli esercizi in bici l’atleta può accedere al corridoio centrale dal rettilineo a Nord. Alla fine della sessione di allenamenti gli atleti, con l’eventuale borsa sulle spalle, previo mezzo giro di pista.

INDENNITA’ COLLABORATORI SPORTIVI

INFORMIAMO CHE PER ACCEDERE ALL’INDENNITA’ POTRA’ ESSERE PRESENTATA LA DOMANDA DAL COLLABORATORE SPORTIVO ATTRAVERSO LA PIATTAFORMA INFORMATICA CHE SARA’ ATTIVA DALLE ORE 14 DI MARTEDI’ 7 APRILE SUL SITO DI SPORT E SALUTE www.sportesalute.eu

VEDI ALLEGATI

 

COMUNICATO FMSI

In allegato il Comunicato della Federazione Medico Sportiva Italiana con la quale si forniscono le opportune raccomandazioni per la ripresa di gare ed allenamenti delle varie discipline sportive in funzione delle decisioni che saranno assunte dalle Istituzioni preposte.