ELITE/UNDER 23: PESCI SPRINT PODEROSO A SAN GIOVANNI VALDARNO

Il podio di San Giovanni Valdarno (Foto Sandro Manzi)

Rispolverando antichi splendori di quando gareggiava solo su strada (nel suo palmeras personale anche un Giro del Casentino) l’aretino di Castiglion Fiorentino Manuel Pesci, che in questa stagione corre prevalentemente nel fuoristrada, ha vinto con uno sprint poderoso la quinta edizione del Trofeo Città di San Giovanni Valdarno organizzato dalla Fracor International e dal Comitato locale presieduto da Mauro Cuccoli. Pesci unico rappresentante del Biking Racing Team è schizzato sulla testa del gruppo sul rettilineo di Corso Italia a cento metri dal traguardo posto di fronte allo splendido Palazzo d’Arnolfo, sede del comune, regolando con autorità avversari di tutto rispetto come il vincitore del recente Trofeo Matteotti, Quartucci, l’emiliano Dapporto (grande lavoro nel finale della squadra InEmiliaRomagna) ed il toscano Filippo Magli. Il gruppo di testa si era formato a 20 km dal traguardo quando esaurita la lunga fuga di un drappello di nove corridori. Nel finale sulla salite “Le Casacce” hanno provato Cantoni, Ghigino, Porta, ma senza successo e quindi è stata la volata interpretata magnificamente da Pesci a decidere la gara aretina con la felicità immensa del vincitore Pesci per questa vittoria. Dal ventesimo e per cento chilometri i protagonisti della corsa (148 al via di 30 società) rispondono ai nomi di Ferri, Lucca, Spinelli, Peschi (promotori dell’azione), quindi i quattro che sono rientrati, Lorenzo Magli, Bellissimo, Cantoni e La Terra, ed infine Di Genova unico che dal gruppo in ritardo fino a 4’19” è riuscito a riportarsi sui battistrada. Il gruppo si è mosso decisamente negli ultimi 40 km, il margine è calato in maniera consistente in pochi chilometri e quando è iniziato l’ultimo giro di 17 km sulla testa si era già formato il gruppoi che poi si è conteso il successo. Prima del via il presidente del Comitato Regionale Toscana, Saverio Metti davanti al gruppo pronto per prendere il via e presenti tutti i direttori sportivi ha esortato tutti alla massima sportività, prima che fosse osservato un minuto di raccoglimento alla memoria di Stefano Martolini, il direttore sportivo della Viris Vigevano morto nel tragico e drammatico incidente di domenica a Castelfidardo nelle Marche. Lo stesso momento di raccoglimento era stato fatto osservare dai direttori di gara Carnasciali e Amantini in occasione dalla riunione tecnica. Una bella gara organizzata con passione ed impegno dal Comitato Organizzatore presenti per il comune il sindaco Valentina Vadi e l’assessore Ermini, e per la locale Pro Loco il presidente Massimo Pellegrini.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Manuel Pesci (Biking Racing Team) Km 141, in 3h30’, media Km 40,286; 2)Lorenzo Quartucci (Hopplà Petroli Firenze Don Camillo); 3)Davide Dapporto (InEmiliaRomagna); 4)Filippo Magli (Mastromarco Sensi Nibali); 5)Davide Pinardi (InEmiliaRomagna); 6)Andrea Colnaghi (Omec Team); 7)Raffaele Radice (Team Malmantile La Seggiola); 8)Jacopo Menegotto (Team Qhubeka); 9)Mikel Demiri (Zero Zero Ikj Sport); 10)Matteo Niccoli (Gragnano Sporting Club).

ANTONIO MANNORI

MOUNTAIN BIKE: A LEVANE SABATO E DOMENICA IL CAMPIONATO TOSCANO

Una gara giovanile fuoristrada

Sarà il Valdarno protagonista sabato e domenica prossima con due giornate dedicate alle categorie dai giovanissimi ai dilettanti Elite/under 23 del fuoristrada, con la disputa del Campionato Regionale XCO di mountain bike (specialità cross country). Teatro della rassegna la zona di Levane con la disputa del 1° Memorial Alessandro Veltroni e Marco Abate, a ricordare due appassionati del ciclismo e prove valide per il ranking del circuito regionale toscano con assegnazione punti Top Class.

“Sarà un momento di sport e aggregazione che vedrà riunirsi atleti di tutta la Regione – afferma il sindaco di Bucine Nicola Benini – È sempre un grande piacere ospitare iniziative come questa”.

La manifestazione è organizzata da Tuscany Natural Trail, protagonista da anni nell’organizzazione di eventi ciclistici in campo mountain bike in collaborazione con l’Olimpia Valdarnese di Montevarchi.

IL PROGRAMMA: Sabato 28 maggio alle ore 14 la prima gara riservata all’e-bike e rivolta ad agonisti (Elite Under 23) e amatori (Elite e Master). Domenica 29 Maggio sarà invece la volta della gara XCO FCI che vedrà la prima partenza alle ore 9 per le categorie Open Under Maschili ELMT M1- M2-M3 e proseguirà alle 10,30 con le categorie Juniore Maschi e Femmine, donne Master e Agoniste e Master 4-5-6-7). Sarà poi il turno delle categorie Esordienti e allievi che partiranno alle 11,45. Infine alle ore 15 l’avvio della gara per la categoria dei giovanissimi dai 7 ai 12 anni. Le due giornate all’insegna del ciclismo off-road si disputeranno sul circuito creato ad hoc dalle due società nella zona di Campitello a Levane. A disposizione per tutti gli spettatori un’ampia area parcheggio ed un punto ristoro che resterà aperto per tutta la durata dell’evento.

                             Antonio Mannori

GIOVANISSIMI: A PONTE BUGGIANESE L’ELBA BIKE VINCE IL TROFEO CONI 2022

 

Un paio di foto della manifestazione

E’ stata la squadra dell’Elba Bike, una realtà da diversi anni del fuoristrada giovanile, la vincitrice della fase Regionale del Trofeo Coni 2022, conquistando così l’accesso alla finale nazionale di Chianciano Terme per la categoria sportiva del Ciclismo. E’ stata una bella festa per i giovanissimi del pedale presenti Roberto Fontini Coordinatore Nazionale della Commissione Giovanile, Laura Puccetti coordinatrice della Commissione Giovanissimi Regionale, il vice presidente vicario del Comitato Regionale Toscana Mauro Renzoni, il tutto per l’organizzazione del Team Valdinievole presieduto da Franco Sarti. Grande la soddisfazione e la gioia da parte di Enrico Lenzi dirigente di riferimento da sempre della società Elba Bike. La finale regionale a 12 squadre si è svolta al Bike360 per la parte Team Relay fuoristrada, grazie alla concessione di Riccardo Grazzini, mentre le prove di Abilità/Sprint si sono svolte nel Ciclodromo Alfredo Martini di Ponte Buggianese.

Antonio Mannori

 

 

 

LUTTO: LA TOSCANA SCOSSA DALLA MORTE DEL D.S. STEFANO MARTOLINI

FIRENZE – Anche in Toscana come del resto in tutta Italia, la notizia della morte del direttore sportivo della Viris Vigevano Stefano Martolini a seguito del gravissimo incidente accaduto nelle fasi finali del Trofeo Comune di Castelfidardo nelle Marche ha destato enorme impressione ed ha scosso tutti. Martolini, 41 anni, era ampiamente conosciuto anche nella nostra regione dove la società del quale faceva parte scendeva spesso a gareggiare. Interpretando il pensiero di tutti gli sportivi toscani appassionati di ciclismo il presidente del Comitato Regionale Toscana, Saverio Metti a nome di tutto il movimento ciclistico regionale, invia sentite condoglianze alla famiglia di Stefano Martolini, e le espressioni di vivo cordoglio al Comitato Regionale della Lombardia ed al suo presidente Stefano Pedrinazzi.

An.Mann.

 

JUNIORES: NOVAK GRANDE FINALE NELLA “EROICA” DA SIENA A MONTALCINO

Al termine di una fantastica galoppata Pavel Novak (Repubblica Ceca)che corre nella Trevigliese si è imposto tra gli applausi meritatissimi degli sportivi presenti nella seconda edizione della “Eroica Juniores” – Coppa Andrea Meneghelli, che ha preso il via da Siena e si è conclusa a Montalcino, conquistando il terzo successo stagionale. I tratti sterrati percorsi lungo lo spettacolare percorso in zone magnifiche dal punto di vista paesaggistico hanno provocato una netta selezione e solo 46 sono stati gli arrivati dei 148 partenti. Novak è partito con un’azione poderosa a 13 km dall’arrivo ed ha fatto presto il vuoto per andare a cogliere il prestigioso successo. I due posti d’onore per Paletti e Mattio.

ORDINE DI ARRIVO: 1) Pavel Novak (Trevigliese) Km 106, in 3h02’08”, alla media di km 34,919; 2)Luca Paletti (Team Paletti) a 50″; 3)Pietro Mattio (Vigor) a 1’27”; 4)Adam Seeman (CPS Professional) a 1’38”; 5)Federico Savino (Work Service Speedy Bike) a 2’00”; 6)Gabriele Casalini (Aspiratori Otelli); 7)Kay De Bruyckere (Vlaanderen Team); 8)Aljaz Turk (Naz. Slovenia) a 2’10”; 9)Leonardo Rossi (Assali Stefen) a 2’29”; 10) Andrea Raccagni Noviero (Work Service Speedy Bike) a 3’30”.

Antonio Mannori

ELITE/UNDER 23: GUASCO SU PIERANTOZZI NELLO SPRINT A DUE A MALMANTILE

Il podio di Malmantile (Foto Sandro Manzi)

La vittoria di Mattia Guasco del Team Qhubeka sul compagno di fuga degli ultimi 4 km Pierantozzi, nella prima edizione del Gran Premio “Tra le Mura Medievali di Malmantile”, è il frutto di una condotta di gara sul piano tattico ineccepibile da parte del Team di matrice africana ma affiliato in Toscana, guidato dal direttore sportivo Daniele Nieri. La squadra scesa in gara in questo appuntamento toscano con soli tre atleti, ha lanciato all’attacco il veneto Menegotto a 35 km dalla conclusione. All’inizio del giro finale (23 km alla fine) Menegotto vantava 1’20” di vantaggio su di un gruppo di 20 inseguitori, in pratica coloro che erano rimasti in gara. Prima di affrontare a 4 km e mezzo dall’arrivo il “muro” del Castello di Montelupo Fiorentino, Menegotto era raggiunto grazie al lavoro di due squadre, Maltinti Banca Cambiano e Mastromarco Sensi Nibali che avevano 5 e 4 atleti nel drappello alle spalle, le quali si erano messe decisamente a condurre l’inseguimento, anche se colpevolmente in ritardo. Sul tratto più duro dell’ascesa, breve ma micidiale, partiva allora il compagno di squadra di Menegotto, Mattia Guasco assieme al bravissimo Pierantozzi del Team Futura Rosini. I due guadagnavano una dozzina di secondi mentre il gruppo dei 20 inseguitori si sgretolava. La coppia di testa era bravissima a resistere, dietro erano Ludovico Crescioli, Filippo Magli, Demiri e Radice a mettersi decisamente alla caccia, ma il loro impegno non era sufficiente a riprendere il tandem che raggiungeva il traguardo di Malmantile dove Guasco vinceva nettamente sul bravo Pierantozzi. Per Magli il terzo posto ed un gesto di stizza per non aver raggiunto il duo di testa, quindi l’ottimo Demiri, Crescioli al primo piazzamento importante della stagione e Radice nettamente il migliore del Team Malmantile La Seggiola, la società organizzatrice della gara valevole come prima prova della Challenge Mauro Mancini che si concluderà il 26 giugno quando sempre a Malmantile si disputerà un’altra gara pere élite e under 23. A questa hanno preso parte 103 corridori di 21 società.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Mattia Guasco (Team Qhubeka) Km 125, in 3h00’37”, media Km 41,543; 2)Lucio Pierantozzi (Team Futura Rosini); 3)Filippo Magli (Mastromarco Sensi Nibali) a 14”; 4)Mikel Demiri (Zero Zero Ikj Sport); 5)Ludovico Crescioli (Mastromarco Sensi Nibali); 6)Raffaele Radici (Team Malmantile La Seggiola); 7)Nicolò Pettiti (Overall Tre Colli) a 41”; 8)Yuri Botti (Pol. Tripetetolo Gruppo Due Car Center); 9)Lorenzo Boschi (Gragnano Sporting Club); 10)Davide Masi (Maltinti Banca Cambiano).

Antonio Mannori

 

 

 

 

 

 

 

JUNIORES: IL CAMPIONATO TOSCANO DA UZZANO A MONSUMMANO TERME

Un momento della presentazione (Foto G. Pellegrini)

Ad inaugurare un mese ricco di eventi importanti e di prestigio per la categoria juniores, sarà il prossimo 2 giugno il 34° Campionato Toscano che si correrà da Uzzano a Monsummano Terme organizzato dal Velo Club Monsummanese 1992, nella stagione in cui la società presieduta da Marco Bettaccini festeggia i 30 anni di attività. La presentazione ufficiale della gara presso la Misericordia di Uzzano (Associazione fondata nel 1672) presieduta da Luca Pucci e che metterà a disposizione i suoi ampi spazi in via Provinciale Lucchese per il ritrovo e tutte le operazioni preliminari prima del via. Alla cerimonia l’intervento dei due sindaci Dino Cordio per Uzzano e Simona De Caro per Monsummano Terme e del presidente del Comitato Regionale Toscana di ciclismo Saverio Metti. La gara Trofeo Misericordia di Uzzano-Trofei Comuni di Uzzano e Monsummano Terme, ricorderà anche il compianto Giacomo Pasqui storico dirigente di ciclismo, e prevede il via da Uzzano alle 13,30 con un tracciato lungo 125 km che toccherà tre provincie, Pistoia, Lucca e Firenze, con quattro asperità. La prima quella di Montecarlo dopo 24 km, quindi Vico al 53° chilometro, San Baronto dal versante di Vinci dopo 94, ed infine l’ultima, la più impegnativa e difficile i “Papi” dopo 108 km a 17 dall’arrivo che sarà posto in Piazza Giuseppe Giusti a Monsummano. Dalla zona di arrivo la corsa transiterà in precedenza per due volte, la prima dopo 46 chilometri prima di affrontare la salita di Vico, la seconda dopo la dura salita dei “Papi” a sette chilometri dalla conclusione, prevista tra le 16,30 e le 17. Sarà un evento che richiamerà tanti sportivi e le capacità organizzative del V.C. Monsummanese 1992 sono una garanzia. Il campione toscano uscente è Christian Scelfo della Pol. Monsummanese che vinse il titolo l’anno scorso a Stabbia e per chiudere una curiosità. Anche cinque anni fa il campionato regionale juniores si svolse il 2 Giugno a Monsummano Terme, e si concluse sempre in Piazza Giusti.

 

ESORDIENTI: AGNINI E DI RICCIO IN TESTA AL MEMORIAL TOMMASO CAVORSO

Nella foto: Di Riccio, Marco Cavorso e Agnini

Da undici anni il Memorial Tommaso Cavorso, istituito dal padre di Tommaso, Marco e dall’Aquila di Ponte a Ema la società per la quale era tesserato il tredicenne atleta di Vicchio di Mugello accompagna la stagione degli esordienti 1° e 2° anno. Tommaso fu ucciso da un furgone in fase di sorpasso nell’agosto del 2010, mentre stava tornando tranquillamente a casa in bici dopo un allenamento e viaggiava in senso contrari alla marcia del furgone investitore. Sei le prove previste nel 2022. La prima è stata a Pontassieve, la seconda a Luco di Mugello, la terza in occasione della riunione su pista di ieri a Firenze. Poi ci saranno le prove a San Casciano Val di Pesa (2 Giugno), la cronometro all’Autodromo del Mugello a Scarperia il 7 giugno, infine la sesta ed ultima prova, il 18 settembre a Galliano. A metà dunque delle prove in programma, il Memorial Tommaso Cavorso vede in testa nel 1° anno Edoardo Agnini e nel 2° Alejandro Di Riccio, entrambi del Team Valdinievole. Queste le classifiche aggiornate al 19 giugno.

PRIMO ANNO: 1)Agnini (Team Valdinievole) punti 29; 2)Pierazzuoli 28; 3)Nieri 27; 4)Seminara 24; 5)Bramini e Luci 13.

SECONDO ANNO: 1)Di Riccio (Team Valdinievole) p. 33; 2)Iavazzo e Menici 24; 4)Parigi 17; 5)Capodarca 15.

Antonio Mannori

 

 

MOUNTAIN BIKE: GLI ATLETI TOSCANI CONVOCATI PER LA COPPA ITALIA

Domenica prossima 22 maggio a Lugagnano Val d’Arda in provincia di Piacenza è in programma una prova della Coppa Italia Giovanile di mountain bike specialità cross country. Per questa manifestazione il Consiglio Regionale del C.R. Toscana, su indicazione del Coordinatore della Struttura Tecnica Regionale – Settore Fuoristrada Roberto Cecchi, ha convocato i seguenti atleti:

CATEGORIA ALLIEVI: Francesco Bertini (Olimpia Valdarnese); Edoardo Bonafini (Fosco Bessi Calenzano);  Matteo Braccesi (Club Ciclo Appenninico 1907), Daniele Angelo Ronzoni (G.S. Borgonuovo).

CATEGORIA ESORDIENTI: Brian Ceccarelli (Olimpia Valdarnese); Filippo Federici (Team Siena Bike); Dariop Velasco (Elba Bike).

DONNE ALLIEVE: Elisa Ferri (Olimpia Valdarnese); Nelia Kabetaj (Zhiraf Guerciotti).

DONNE ESORDIENTI: Nicoletta Brandi (Elba Bike).

RISERVE: L’esordiente Leonardo Poggiali (Olimpia Valdarnese) e l’allieva Anna Rododendro (Elba Bike).

La Rappresentativa Regionale sarà accompagnata da Emiliano, Tecnico Regionale Settore Fuoristrada, cat. Giovanili, Valter Giammattei Tecnico Regionale Settore. Fuoristrada, cat. Internazionali. Meccanico Sandro Ceccarelli; Resp. Comunicazione Daniele Grazi. Il ritrovo della suddetta Rappresentativa Regionale è fissato per sabato 21 maggio alle 8,30, presso la sede del Comitato Regionale Toscana in via Irlanda, 1 (accesso carrabile) a Firenze.

Antonio Mannori

PISTA: A FIRENZE BENE LA TOSCANA NELL’INSEGUIMENTO A SQUADRE

  Il podio dell’inseguimento a squadre juniores

Il quartetto juniores della Toscana

Le quattro atlete juniores toscane in azione

Poco più di 50 fra uomini e donne hanno dato vita sulla pista del Velodromo Enzo Sacchi a Firenze, alla seconda riunione stagionale organizzata dalla Polisportiva AICS, questa volta a carattere interregionale per la presenza dei quartetti juniores (donne e uomini) dell’inseguimento, non solo della Toscana ma provenienti anche da Lombardia ed Emilia Romagna, oltre a una formazione mista con tre atleti emiliani ed uno umbro. In questo torneo ha dominato la Lombardia che si è imposta con il quartetto donne alla Toscana nel tempo di 5’29”660, mentre avvincente ed incertissima fino all’ultimo la finale maschile con la Lombardia che ha prevalso sull’Emilia Romagna con il tempo di 4’45”190, contro il 4’45”400 fatto segnare dagli avversari. Tutte e sei le categorie presenti (esordienti, allievi, juniores sia maschi che femmine) hanno poi disputato due prove per la classifica “Omnium” con le vittorie conseguite da Matteo Capodarca, Ginevra Bacci, Fabio Del Medico, Silvia Formisano, Lorenzo Montanari e Serena Semoli. Presenti alla riunione i presidenti dei Comitati Regionali di Lombardia e Toscana, Stefano Pedrinazzi e Saverio Metti. Prossima riunione su pista ancora a Firenze mercoledì 25 maggio. Queste le classifiche della riunione fiorentina.

JUNIORES (Inseguimento a squadre): 1)Lombardia (Cocca, Porcelli, Rinaldi, Monister); 2)Emilia Romagna; 3)Toscana; 4)Mista (Sidermec Vitali-Team Fortebraccio). DONNE JUNIORES (Inseguimento): 1)Lombardia (Paganelli, Pellegrini, Pavesi, Dognini); 2)Toscana. OMNIUM (Juniores): 1)Lorenzo Montanari (Sidermec F.lli Vitali); 2)Anniballi; 3)Fiorentini; 4)Rinaldi; 5)Dapporto. OMNIUM (Donne juniores): 1)Serena Semoli (Team Wilier Chiara Pierobon); 2)Leardini; 3)Dognini; 4)Pavesi; 5)Oneda. OMNIUM (Allievi): 1)Fabio del Medico (V.C. Empoli); 2)Mugheli; 3)Merola; 4)Luci; 5)Cornacchini. OMNIUM (allieve): 1)Silvia Formisano S.Miniato-S.Croce); 2)Tasciotti; 3)Nesti; 4)Calderini; 5)Coluccini. OMNIUM (Esordienti): 1)Matteo Capodarca (Sancascianese Ciclismo); 2)Di Riccio; 3)Agnini; 4)Parigi; 5)Menici. OMNIUM (donne esordienti): 1)Ginevra Bacci (S.Miniato-S.Croce); 2)Romoli.

Antonio Mannori

LA CERIMONIA: UN PREMIO PER FRANCESCA PRIMA DEL TOUR DE FRANCE

La consegna del premio

Da sx il presidente nazionale Conforti, Francesca e Carniani

Marcialla – Il Comitato Provinciale di Firenze dell’Associazione Nazionale Stelle Palme e Collari d’Oro al merito del CONI e del CIP, ha voluto premiare il commissario internazionale di ciclismo, la fiorentina Francesca Mannori, prima donna nella storia del Tour de France a presiedere il collegio di giuria nella prossima edizione che partirà da Copenaghen in Danimarca il primo luglio per concludersi a Parigi il 24 dello stesso mese. I promotori del premio hanno approfittato della disputa a Marcialla del 68° Trofeo Matteotti, gara nazionale per élite e under 23, per effettuare la consegna del premio. Erano presenti per l’ANSMeS, il presidente nazionale Francesco Conforti e quello del Comitato Provinciale di Firenze Giovanni Carniani. A consegnare il prestigioso premio a Francesca, dedicato a Paolo D’Elia, per 20 anni presidente della Canottieri Comunali Firenze, la moglie Giuliana e il presidente provinciale Carniani. La premiata è stata presentata dal presidente del Comitato Regionale Toscana di ciclismo Saverio Metti, che si è detto orgoglioso e felicissimo per la designazione di Francesca Mannori quale presidente di giuria alla Grande Boucle.

 

 

 

 

 

GLI JUNIORES TOSCANI CONVOCATI PER LA “EROICA” SIENA-MONTALCINO

Firenze – Domenica prossima 22 maggio con partenza da Siena e conclusione a Montalcino, si corre la “Eroica Juniores” valevole anche per la Coppa Andrea Meneghelli. A tal fine il Consiglio Regionale del Comitato Regionale Toscana, su segnalazione del Coordinatore della S.T.R.- Settore Fuoristrada, Roberto Cecchi, ha convocato per la gara i seguenti atleti:

ALBERTI Tommaso (Elba Bike).

CASINI Davide (Velo Club Scuola Ciclismo Empoli).

FERRI Tomaso (Pol. Vallerbike).

GARGIANI Luca (Cicli Taddei).

LEONARDI Gabriele (Maserati Cadeo Carpaneto).

In qualità di riserve: GARACCI Gabriel e GHERI Giacomo del (Velo Club S.C. Empoli).

La Rappresentativa Regionale sarà accompagnata da Roberto Cecchi, Coordinatore Struttura Tecnica Regionale – Sett. Fuoristrada, da Stefano Burgassi, Componente Struttura Tecnica Regionale – Sett. Fuoristrada. Il ritrovo della suddetta Rappresentativa Regionale è fissato per Sabato 21 maggio alle ore 17 presso la struttura “Camping Colle Verde”, strada Scacciapensieri, 47 a Siena.

Si informa inoltre che gli atleti gareggeranno con la maglia della Rappresentativa Regionale Toscana, che verrà loro consegnata sul campo di gara.

Antonio Mannori

ELITE/UNDER 23: TORNA LA SALITA DI PEDONA NELLA 75^ FIRENZE-VIAREGGIO

 

La vittoria di Luca Coati nella Firenze-Viareggio 2021

Tre novità per la prossima Firenze-Viareggio di ciclismo, la classica per dilettanti èlite-under 23 che si corre dal 1946 nel giorno di Ferragosto. Per l’edizione n. 75 di quest’anno torna nel finale a una ventina di chilometri dal traguardo la salita del Pedona e quindi la vertiginosa discesa su Corsanico e Piano di Conca. Seconda novità, il posizionamento di un maxi schermo in Piazza Mazzini per consentire agli sportivi di seguire gli ultimi 40 km della gara alla quale hanno già aderito tre team stranieri, i francesi AG2R Citroen e AVC Aix en Provence, oltre alla Seg Racing Academy Olanda. Terza novità, la speranza che dal 2023, la Firenze-Viareggio del 15 agosto organizzata dall’A.S.Aurora, sia gara internazionale con un ulteriore e prestigioso salto di qualità. Oltre alle tre novità una graditissima conferma nelle vesti di sponsor, del Corpo Vigili Giurati, presenza fondamentale e preziosissima per la classicissima di Ferragosto.

An.Mann.

 

 

 

 

 

JUNIORES: ANCORA UN ACUTO PER NOVIERO RACCAGNI A BROLIO

La splendida stagione della Work Service Speedy Bike conosce un’altra magnifica giornata, e non solo per il perentorio successo conquistato sulle strade aretine a Brolio, a due passi da Castiglion Fiorentino, da Andrea Noviero Raccagni quanto per il terzo successo di Loreno Conforti che si è affermato in provincia di Treviso. Ai due atleti citati aggiungiamo Federico Savino e così abbiamo completato il trio delle meraviglie protagonista straordinario di questi primi due mesi di attività per la gioia e soddisfazione del presidente della società Massimo Levorato e del direttore sportivo massese Matteo Berti. Sulle strade toscane della Valdichiana è stato uno sprint a ranghi ridotti a decidere il 19° Trofeo Fans Club Daniele Bennati. Spettacolare e vincente la progressione di potenza di Andrea Raccagni Noviero che, sfruttando alla perfezione il lavoro dei compagni di squadra, è andato a tagliare la linea del traguardo con un netto vantaggio sul resto del gruppo.

“E’ stata una domenica perfetta, finalmente la nostra squadra sta raccogliendo i frutti del tanto lavoro che abbiamo svolto in questi mesi. In questa stagione possiamo contare su di una rosa ben assortita e molto competitiva su tutti i terreni, purtroppo nelle prime settimane abbiamo dovuto fare i conti con un po’ di sfortuna ma ora questi risultati ci stanno permettendo di riprenderci con gli interessi“ ha commentato a fine giornata un felicissimo Matteo Berti. Bella la gara di Brolio con 172 partenti e condotta a 42 di media

ORDINE DI ARRIVO: 1)Andrea Raccagni Noviero (Work Service Speedy Bike) Km 98, in 2h20’, media Km 42; 2)Gabriele De Fabritiis (Team Franco Ballerini); 3)Davide Casini (Velo Club Empoli); 4)Edoardo Cipollini (Fosco Bessi); 5)Valentino Romolini (Team Fortebraccio); 6)Vittorio Friggi (Gubbio Ciclismo); 7) Mattia Di Felice (Uc Seanese Beltrami TSA Gavazzi); 8)Federico Minori (Logistica Ambientale); 9)Jacopo Militello (Franco Ballerini); 10)Gabrio Salomone (Regia Congressi Seiecom Valdarno).

Antonio Mannori

 

ELITE/UNDER 23: QUARTUCCI SPUNTO IMPERIOSO NEL 68° TROFEO MATTEOTTI

La vittoria di Lorenzo Quartucci

Al termine di un finale tiratissimo e combattuto con un gruppo di 40 corridori che si è frazionato lungo i saliscendi finali, Lorenzo Quartucci della Petroli Firenze Hopplà Don Camillo ha messo tutti in fila e segnatamente una decina di corridori che nell’ultimo tratto da Tavarnelle Val di Pesa al traguardo è riuscito a guadagnare una quindicina di secondi di vantaggio sul resto del gruppo. Lo spunto di Quartucci è stato imperioso ed il vincitore ha alzato le braccia al cielo per     questa vittoria pesante conquistata in una classica di prestigio come il Trofeo Matteotti giunto alla sua 68^ edizione. Alla gara hanno preso il via 31 formazioni fra le quali le nazionali di Ucraina e Uzbekistan con 175 atleti. E’ stata una corsa combattuta anche se le varie fughe promosse non hanno avuto successo, come quelle promosse da Garibbo e Lucca sui quali sono rientrati poi Peschi, Olivo e Faresin. Hanno provato anche Guzzo, Cantoni, Pierantozzi e nel concitato finale altri allunghi di brevissima durata fino al formarsi di un gruppo di 16 corridori poi ridotto a 11 che in pratica si sono contesi il successo sul traguardo di via Bardazzi. Quartucci guidato dal direttore sportivo Matteo Provini ha avuto la meglio su Bagatin e sul toscano Iacchi. Il via è stato dato dal consigliere regionale Massimiliano Pescini e dal sindaco di Barberino Tavarnelle David Baroncelli. Al traguardo anche Elisabetta Nencini la figlia di Gastone Nencini vincitore del primo Trofeo Matteotti nel 1952. Prima della cerimonia di premiazione in Piazza Brandi ai primi tre classificati, l’Associazione Stelle al Merito del CONI presente il presidente nazionale Francesco Conforti e quello provinciale di Firenze, Giovanni Carniani, hanno voluto premiare il commissario internazionale di ciclismo, la fiorentina Francesca Mannori che a luglio sarà la prima donna nella storia del Tour de France a presiedere il collegio di giuria della Grande Boucle. La corsa è stata organizzata dalla Pol. AICS di Firenze presieduta da Gianni Cantini e dal Comitato Sportivi di Marcialla.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Lorenzo Quartucci (Petroli Firenze Hopplà Don Camillo )Km 150 in 3h37’30”, alla media di Km 41,379; 2)Christian Bagatin (Carnovali Rime Sias); 3)Alessandro Iacchi (Team Qhubeka); 4)Davide Dapporto (InEmiliaRomagna); 5)Filippo Magli (Mastromarco Sensi Nibali); 6)Edoardo Sandrti (CTF); 7)Riccardo Palumbo (Aran Cucine Vejus); 8)Stefano Rizza (Parkpre Racing Team); 9)Stefano Gandin (Team Corratec); 10)Gabriele Porta (Petroli Firenze Hopplà Don Camillo).

Antonio Mannori