JUNIORES: LA LIVORNESE PACCALINI CAMPIONESSA ITALIANA SU PISTA

 

Alessia Paccalini neo campionessa italiana su pista

La diciassettenne livornese Alessia Paccalini e non pisana di Chianni, è nata a Livorno il 28 gennaio 2004, abita sempre nella città labronica dove frequenta il Liceo Federico Enriques, si è brillantemente laureata nuova Campionessa Italiana juniores nella prova dei 500 metri con partenza da ferma. La conquista della maglia tricolore della brillante atleta della Pol. Vallerbike di Castelfiorentino, al Velodromo Glauco Servadei a Forlì dove oltre al titolo conquistata dall’atleta toscana sono stati assegnati anche quelli dell’inseguimento individuale, scratch e corsa a punti. La portacolori della società della Valdelsa ha fatto segnare il tempo finale di 37″448 che gli ha permesso di indossare la fiammante maglia tricolore, un altro successo di prestigio per una ragazza già protagonista anche nelle categorie minori. Medaglia d’argento per Sara Fiorin (Gauss Fiorin), il bronzo a Gaia Bolognesi (Ciclismo Insieme). Naturalmente grande gioia per Alessia, per i dirigenti della Pol. Vallerbike di Castelfiorentino ad iniziare da Burgassi, per i dirigenti del Comitato Regionale Toscana ciclismo ad iniziare dal presidente Saverio Metti.

Antonio Mannori

ESORDIENTI: BATTISTELLI E DAMIANO NEL TROFEO LASA – MEMORIAL GIOVANNA

Grazie ad Emore Baglioni, dirigente di Siena da sempre legato al ciclismo (è stato giudice di gara, organizzatore, direttore di corsa e dirigente del ciclismo regionale e provinciale) il ciclismo giovanile è tornato nella Città del Palio. Baglioni infatti con l’ausilio dell’attuale presidente del C.P. di Siena Paolo Maraffon e dell’U.C. Valdelsa, ha voluto organizzare il Trofeo Lasa-Memorial Giovanna per ricordare sua moglie prematuramente scomparsa. Le due gare per esordienti con 51 atleti del primo anno e 52 del secondo erano valevoli anche per il Campionato Provinciale. La prima gara firmata dall’umbro Pietro Battistelli in volata davanti a un folto gruppo, con ottimo quinto posto per la vice campionessa italiana Elisa Ferri e titolo provinciale senese a Filippo Postpischl del Pedale Senese. Nella seconda fuga a tre e successo per il pistoiese Mirco Damiano su Barra e Ferruzzi. Qui il titolo provinciale per Gabriele Lamorte sempre del Pedale Senese. Due belle gare e grazie a Paolo Maraffon per la collaborazione.

ORDINE DI ARRIVO (1° anno): 1)Pietro Battistelli (Velo Racing Club Assisi) Km 39,9, media Km 34,326; 2)Danil Lizak (Piano di Mommio); 3)Leonardo Anichini (Mobilieri Ponsacco); 4)Matteo Capodarca (Sancascianese); 5)Elisa Ferri (Olimpia Valdarnese).

ORDINE DI ARRIVO (2° anno): 1)Mirco Damiano (Pol.Milleluci) Km 50, media Km 35,287; 2)Cristian Barra (Uc Donoratico); 3)Emanuele Ferruzzi (Sancascianese); 4)Francesco Galigani (Pol. Milleluci) a 1’25”; 5)Giulio Pavi Degl’Innocenti (Sancascianese).

Antonio Mannori

ALLIEVI: A MACCAFERRI LA COPPA LANDO VINICIO GIUSFREDI A VANGILE

  Il podio della gara di Vangile (Foto Sandro Manzi)

Tutti a tifare sul traguardo di Vangile al termine della 59^ Coppa Lando Vinicio Giusfredi per Tommaso Pini, ma il brillante allievo della Giusfredi Macolive si è dovuto accontentare del 2° posto alle spalle del romagnolo Luca Maccaferri della Santerno Fabbi di Imola. Per il vincitore primo alloro stagionale in quanto in precedenza Maccaferri aveva ottenuto quali migliori risultati dell’annata 2021 due quarti posti tra i quali quello del 2 giugno scorso a San Casciano Val di Pesa. Accanto a lui sul podio di questa classica pistoiese svoltasi lungo le strade della Valdinievole, il sempre bravo Pini portacolori della società locale che ha cercato fino all’ultimo di conquistare il successo in questa particolare occasione, mentre terzo un altro giovane interessante e di proverbiale continuità, il livornese Creatini che nella prossima stagione debutterà come juniores nelle file della Polisportiva Monsummanese. La corsa si è fatta interessante e combattuta nel rispetto delle previsioni con i due passaggi sulla salita di Massa ed il finale è stato interessante con il romagnolo Maccaferri che si è dimostrato il più bravo di tutti.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Luca Maccaferri (Santerno Fabbi) Km 70,7 in 1h59’, media Km 35,439; 2)Tommaso Pini (Giusfredi Macolive); 3)Matteo Creatini (U.C. Donoratico); 4)Tommaso Perselli (Milleluci); 5)Federico Cozzani (Termo La Spezia); 6)Venomi; 7)Cepa; 8)Bertolli; 9)Andrenacci; 10)Cavallaro.

                             Antonio Mannori                          

JUNIORES: RICCI FA IL VUOTO A BAGNOLO – GAVILLI CAMPIONE PRATESE

  Il podio di Bagnolo di Montemurlo

Esaltante galoppata solitaria dello junior umbro Riccardo Ricci nella 51^ Coppa Sportivi di Bagnolo. L’atleta del Team Fortebraccio si è involata al secondo dei quattro passaggi sulla salita della Rocca quando mancavano 22 km alla conclusione e nessuno è stato più in grado di avvicinarlo. Ai posti d’onore il toscano Crescioli e l’abruzzese Palumbo della Big Hunter Beltrami Seanese società che esulta per la conquista del titolo provinciale pratese di Gaddo Gavilli. Alla corsa pratese, 116 corridori di 20 società. Prima del via premiato il campione toscano Christian Scelfo dall’assessora allo sport del Comune di Montemurlo Valentina Vespi, il suo Ds David Lenzi per mano di Enrica Cappelli comandante della Polizia Municipale dello stesso comune e l’atleta di casa Alessandro Nannini da parte di Chiara Savelli del bravissimo Comitato Organizzatore di Bagnolo. La gara pratese su 16 giri dei quali 12 pianeggianti più i 4 finali con il “muro” della Rocca di Montemurlo, trampolino di lancio per la vittoria di Ricci.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Riccardo Ricci (Team Fortebraccio) Km 124, media Km 40,576; 2)Ludovico Crescioli (Casano Matec) a 54”; 3)Riccardo Palumbo (Big Hunter Seanese); 4)Lorenzo Conforti (Iperfinish) a 1’10”; 5)Valentino Romolini (Team Fortebraccio); 6)Masoni; 7)Djordjevic; 8)Mosca; 9)Pellegrini; 10)Frius.

Antonio Mannori

PISTA: GLI ATLETI E LE ATLETE TOSCANE PER I TRICOLORI IN FRIULI

Su segnalazione del Tecnico Regionale Settore Pista Alberto Conti, il Consiglio Regionale del Comitato Regionale Toscana ha convocato gli atleti e le atlete che faranno parte della Rappresentativa Regionale ai Campionati Italiani Giovanili della Pista, in programma presso il Velodromo Comunale di San Giovanni al Natisone (UD) dal 28 luglio al 31 dello stesso mese.

ALLIEVI:

Creatini Matteo (UC Donoratico)

Del Medico Fabio (GS Borgonuovo)

Failli Alessandro (GS Olimpia Valdarnese)

Lorello Riccardo (Fosco Bessi Calenzano)

Merola Marco (Fosco Bessi Calenzano)

Rizzo Thomas (Fosco Bessi Calenzano)

DONNE ALLIEVE:

Leardini Ilaria (Fosco Bessi Calenzano)

Meucci Emma (Team Zhiraf Guerciotti)

Tasciotti Letizia (Ciclistica S.Miniato-S.Croce)

ESORDIENTI:

Matteoli Francesco (Sancascianese Ciclismo)

Migheli Manuele Gerolamo (Velo Club S.C. Empoli)

Pisani Zeno (Velo Club S.C. Empoli)

DONNE ESORDIENTI:

Berni Nicoletta (Team Zhiraf Guerciotti)

Cappellini Vittoria (Ciclistica S. Miniato-S. Croce)

Ferri Elisa (Olimpia Valdarnese)

Formisano Silvia (Ciclistica S. Miniato-S. Croce)

Nesti Melissa (Ciclistica S. Miniato-S. Croce)

La Rappresentativa Regionale sarà accompagnata da Mauro Renzoni, Vice Presidente vicario del C.R. Toscana, dal tecnico regionale della pista Alberto Conti, da Cesar Carlo Fabian Componente Struttura Tecnica Regionale – Settore Strada/Pista, da Laura Pampaloni, dipendente federale e dal meccanico Rolando Ricciardi.

Il ritrovo della suddetta Rappresentativa Regionale è fissato per il giorno 27/07 (martedì) alle ore 9, presso il Velodromo “Enzo Sacchi”, via del Fosso Macinante n° 13 a Firenze; nel luogo citato si dovranno presentare gli atleti Matteo Creatini, Fabio Del Medico, Ilaria Leardini, Riccardo Lorello, Marco Merola e Letizia Tasciotti. I restanti atleti convocati nella Rappresentativa si ritroveranno il giorno 28/07 (mercoledì) alle ore 7,30 presso “The Gate Hotel” Area di servizio Firenze Nord della Autostrada A1, Loc. Sesto Fiorentino (FI), dove sarà ad attenderli un pullman fornito dal C.R. Toscana.

Antonio Mannori

JUNIORES: DI GIROLAMO PRIMO A PONTE A EMA E VENOMI AL TEAM PIERI

Da sx Di Girolamo e Venomi

Due dei protagonisti più ammirati delle ultime gare in Toscana, Michael Di Girolamo vincitore domenica scorsa a Ponte a Ema della 72^ Coppa Sei Martiri-Memorial Gino Bartali, ed il suo compagno di squadra nell’U.C. Donoratico Flavio Venomi terzo classificato nella stessa gara fiorentina debutteranno nella categoria juniores nel 2022 con il Team Pieri. Lo ha annunciato dopo l’ultima prodezza lo stesso team fiorentino di Settimello di Calenzano attraverso lo stesso presidente del sodalizio Piero Pieri. Sono i primi due acquisti della campagna di rafforzamento e rinnovamento che la società calenzanese intende attuare per la prossima stagione per continuare ancora il suo impegno a livello juniores in atto da diverse stagioni. Lo stesso presidente Pieri ha annunciato per il prossimo anno altre imminenti novità. Sicuramente ci saranno altri arrivi e la formazione per il 2021 sarà composta da una dozzina di corridori.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA NOVITA’: LA A.C. “UNA BICI X TUTTI” HA AGGIORNATO IL PROGRAMMA

Continua il lavoro incessante da parte dell’Associazione Ciclistica “Una Bici x Tutti” presieduta da Claudio De Angeli. Dopo aver reso noto l’istituzione della “Challenge delle Terme e del Marmo” con le due gare juniores del 31 luglio a Casciana Terme e del 1° agosto a Casette di Massa, la società di Pontedera ha aggiornato gli altri impegni organizzativi per la stagione 2021, oltre nel contempo a proseguire con soddisfazione l’attività con giovanissimi ed esordienti che si stanno comportando in maniera brillante e con lo spirito giusto. Ricordiamo che “Una Bici x Tutti” ha già organizzato il Trofeo Rosa a Lajatico lo scorso 6 giugno, mentre dopo la gara di Casciana Terme del 31 luglio ci sarà una manifestazione di giovanissimi il 26 agosto sempre a Casciana Terme, ed un raduno cicloturistico il giorno 12 settembre a La Rotta di Pontedera. Ma non è finita in quanto la vera novità dell’ultimo momento è la “Due Giorni di Lajatico” sempre per la categoria juniores inserita nel calendario regionale per i giorni 18 e 19 settembre prossimo. Eventi imperdibili per contribuire al rilancio in grande stile del ciclismo giovanile toscano, come è nel programma e negli auspici della società di Pontedera, ricca di idee e di iniziative.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PROFESSIONISTI: NOVITA’ PER IL GIRO DELLA TOSCANA E COPPA SABATINI

Torneranno a metà del mese di settembre organizzate dalla U.C. Pecciolese le due classiche professionistiche, Giro della Toscana e Gran Premio Città di Peccioli – Coppa Sabatini. Il “Toscana” si svolgerà mercoledì 15 settembre, la “Sabatini” il giorno successivo. Entrambe le gare saranno valide per la Challenge Memorial Alfredo Martini. Le due gare quest’anno avranno delle interessanti novità nel percorso e verranno presentate nel tardo pomeriggio del 3 settembre al Palazzo Senza Tempo di Via Carraia a Peccioli.

JUNIORES: MOSCA METTE TUTTI IN FILA A SILLICAGNANA IN GARFAGNANA

CASALGUIDI – A Ponte a Ema alla porte di Firenze dove era nato nel 1914, Gino Bartali è stato ricordato con una gara per allievi, mentre qui al grande campione fiorentino definito “L’Intramontabile” è stato reso onore con una gara juniores il VI° Gran Premio Garfagnana svoltosi a Sillicagnana nel comune di San Romano in Garfagnana e valevole anche per il Memorial Eugenio Mariani. Ritrovo, partenza ed arrivo della corsa organizzata dall’Unione Ciclistica Lucchese, presso gli impianti sportivi di Sillicagnana e tracciato non facile con due tratti in linea, all’inizio e alla fine, divisi da un circuito percorso per 5 volte dai corridori. Al via 129 corridori e vittoria del forte e brillante umbro Raffaele Mosca che ha rimontato in maniera perentoria il ligure Noviero Raccagni che a 400 metri dal traguardo in costante salita aveva cercato di sorprendere tutti. Mosca si è lanciato alla sua caccia ha recuperato il terreno perduto e negli ultimi 50 metri è andato a segno confermando le sue ottime qualità di scalatore che aveva messo in evidenza in Toscana anche nella recente gara di Fiesole vinta da Crescioli. Una gara dal percorso selettivo con il fiorentino Piccini della Fosco Bessi di Calenzano vincitore della speciale classifica del gran premio della montagna e con un finale combattuto soprattutto dopo il triangolo rosso dell’ultimo chilometro, quando ci sono statik alcuni allunghi e quello veemente di Noviero Raccagni al quale ha saputo rispondere un brillante Mosca che è salito sul gradino più alto del podio.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Raffaele Mosca (Forno Pioppi) Km 114, in 2h53’, media km 38,321; 2)Andrea Noviero Raccagni (Speedy Bike Work Service); 3)Samuel Florian Kajamini (Italia Nuova); 4(Oscar Alfonso Garzon (Work Service); 5)Alessio Frius (Pol. Monsummanese); 6)Conforti; 7)Masoni; 8)Buti; 9)Cordovani; 10)Sesana.

Antonio Mannori

ALLIEVI: AL VENETO CECCHIN LA COPPA CADUTI DI CASALGUIDI-11^ ROUBAIX

Il podio della gara di Casalguidi

Tredici tratti di strade bianche attorno a Casalguidi e nel territorio comunale di Quarrata con la foresta de La Magia per la 61^ Coppa Caduti di Casalguidi per allievi, denominata anche “11^ Roubaix-Classicissima Franco Ballerini” in quanto questa gara ha ricordato il campione e più tardi commissario tecnico della nazionale di ciclismo. Una gara difficile e impegnativa (basta dare un’occhiata alla media generale fatta segnare) lunga oltre 80 chilometri con l’ultimo sterrato quello di via Forti lungo 500 metri, poco prima di entrare sulla pista della stadio dove il primo a tagliare il traguardo è stato il veneto Alessandro Cecchin della Postumia 73 Dino Liviero che ha regolato 5 compagni di fuga conquistando la seconda vittoria stagionale dopo quella colta in provincia di Treviso ai primi di maggio. Il sestetto ha guadagnato con un’azione decisa un buon margine di vantaggio (oltre un minuto e mezzo) giocandosi sulla pista la vittoria. Bravissimo ma ancora una volta secondo il toscano Lorello e terzo Bertolli, due toscani bravi e brillanti che hanno tenuto testa ai veneti cedendo solo nella volata finale.  Dei 90 partenti soltanto 32 al traguardo dove erano presenti tra i dirigenti del ciclismo toscano il presidente Metti con il vice Renzoni ed il presidente del Comitato Provinciale di Pistoia Becherucci.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Alessandro Cecchin (Postumia 73 Dino Liviero) Km 81,700, in 2h22’50”, alla media di Km 34,320; 2)Riccardo Lorello (Fosco Bessi Calenzano); 3)Samuel Bertolli (Giusfredi Macolive); 4)Daniel Longo (Scuola Ciclismo Vò); 5)Federico Di Vita (Giusfredi Macolive); 6)Tommaso Farsetti (Ped. Toscano); 7)Tommaso Perselli (Pol. Milleluci) a 1’38”; 8)Edoardo Camatta (Postumia 73 Dino Liviero): 9)Mattia Cincinelli (Ped.Toscano); 10)Tommaso Bambagioni (idem).

Antonio Mannori

 

 

 

 

ALLIEVI: A DI GIROLAMO LA “COPPA SEI MARTIRI-MEMORIAL GINO BARTALI”

Il podio di Ponte a Ema (Foto Stefano Masi Ciclismo Live)

Un vincitore nuovo tra gli allievi toscani, Michael Di Girolamo, bravo e brillante nell’occasione quanto mai prestigiosa, come la 72^ Coppa Sei Martiri a Ponte a Ema, che ricordava anche il grande campione Gino Bartali nato in questa località alle porte di Firenze, proprio il 18 luglio del 1914. Il successo del giovane atleta livornese è giunto per distacco, a premiare coraggio e temperamento, oltre al tempismo ed alla collaborazione avuta dai compagni di squadra, tanto che l’U.C. Donoratico oltre al vincitore, ha conquistato anche il terzo posto con Venomi ed il quinto con Creatini. Un vero trionfo del forte team arrivato dalla Costa Etrusca e che ha saputo esprimersi alla grande nel finale quando il tracciato proponeva la salita da Bagno a Ripoli a Osteria Nuova prima del tuffo verso l’arrivo su via Chiantigiana attraverso Antella. Di Girolamo è scattato con decisione approfittando di un certo marcamento tra i corridori considerati i più quotati tra i 62 che hanno preso il via, dopo l’omaggio nel cimitero di Ponte a Ema dove riposa Gino Bartali e quello alla lapide dei Sei Martiri, con la deposizione dei fiori e di una corona. Il minimo vantaggio è stato difeso strenuamente fino all’arrivo dal battistrada con gli atleti umbri del Team Fortebraccio, Brunori e Alunni, impegnati nel cercare di annullare ma senza successo la fuga che ha permesso a Di Girolamo di ottenere la sua prima vittoria. La corsa fiorentina è stata organizzata dalla società sportiva Aquila presieduta da Francesco Panichi, che di recente sul Circuito del Mugello aveva organizzato anche tre gare a cronometro.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Michael Di Girolamo (Uc Donoratico) Km 72,2, in 1h51’36”, media Km 38,823; 2)Tommaso Brunori (Team Frotebraccio) a 12”; 3)Flavio Venomi (Donoratico); 4)Tommaso Alunni (Team Fortebraccio); 5)Matteo Creatini (Donoratico); 6)Stella; 7)Fejazj; 8)Tela; 9)Brogi; 19)Mercatali.

Antonio Mannori

ESORDIENTI: MEZZASALMA E MIGHELI IN VOLATA SUL CIRCUITO DI MASSA

Podio del 1° anno (Foto Roberto Fruzzetti).

Podio del 2° anno (Foto Roberto Fruzzetti).

Organizzate dal Velo Club Carrara si sono svolti nella zona di Castagnara a Massa  Trofei Falorni e Musetti per esordienti 1° e 2° anno, valide come Campionato Provinciale 2021. I due vincitori, il livornese Massimo Mezzasalma e l’empolese Gerolamo Manuele Migheli; i due Campioni Provinciali di Massa Carrara, Andrea Legname (Fabrimar Marco Forever) quinto nella gara del primo anno e Lorenzo Paolini (Team Stradella) giunto diciottesimo in quella del secondo anno. L’apertura con il Trofeo Falorni (62 al via e 5 giri pianeggianti del circuito massese) con successo del livornese Mezzasalma del Team Valdinievole al settimo successo stagionale e che non vinceva dal 13 giugno scorso quando s’impose a Stabbia. L’antagonista più insidioso per il vincitore l’empolese Gaggioli giunto secondo. Conclusione in volata anche nel Trofeo Musetti dove Migheli (sesto centro stagionale) si è dimostrato il più forte davanti a due validi e brillanti avversari come i fiorentini Pavi Degl’Innocenti e Iacchi tra i plurivincitori della categoria in questa stagione. La gara su 7 giri con 55 atleti al via.

ORDINE DI ARRIVO (1° anno): 1)Massimo Mezzasalma (Team Valdinievole) Km 29, in 42’10”, media Km 41,265; 2)Luciano Gaggioli (Uc Empolese); 3)Tommaso Giannozzi (Sancascianese); 4)Pietro Menici (Borgonuovo); 5)Andrea Legname (Fabrimar Marco Forever); 6)Taddei; 7)Ciadini; 8)Anichini; 9)Saccocci; 10)Ferri.

ORDINE DI ARRIVO (2° anno): 1)Gerolamo Manuele Migheli (Velo Club Empoli) Km 41, in 1h03’40”, media Km 38,800; 2)Giulio Pavi Degl’Innocenti (Sancascianese); 3)Niccolò Iacchi (Milleluci); 4)Gabriel Amari (Velo Club Empoli); 5)Emanuele Ferruzzi (Sancascianese); 6)Ballerini; 7)Rocchi; 8)Moroni; 9)Buti; 10) Fiaschi.

Antonio Mannori

PISTA: JUNIORES TOSCANI PER IL CAMPIONATO ITALIANO DI PORDENONE

Tempo di Campionati Italiani su pista. Martedì 20 luglio a Pordenone sull’anello intitolato a Ottavio Bottecchia saranno di scena gli juniores. Su indicazione del tecnico regionale Alberto Conti, il Consiglio Regionale del Comitato Regionale Toscana ha convocato i seguenti atleti:

Lapo Matteo Bozicevich (Casano Matec); Tommaso Catarzi (Fosco Bessi); Lorenzo Giordani (Casano Matec); Tommaso Poli (Casano Matec); Filippo Ricci (Fosco Bessi); Marco Serni (Polisportiva Monsummanese); Niccolò Sitera (Fosco Bessi); Romeo Alessandro Zanetti (Casano Matec).

In qualità di riserva Federico Galeotti (Casano Matec).

La rappresentativa regionale sarà accompagnata oltre che dal tecnico regionale Settore Pista Alberto Conti, dal vice presidente vicario del Comitato Regionale Toscana, Mauro Renzoni.

 

 

 

 

 

 

JUNIORES: ISTITUITA LA CHALLENGE DELLE “TERME E DEL MARMO”

Il forte slovacco Martin Svrcek 13 vittorie nel 2021

La bella iniziativa che significa collaborazione e sinergia tra società, voglia di fare qualcosa di diverso nella forma migliore, porta la firma di due società toscane, “Una Bici X per Tutti” splendida realtà giovanile di Pontedera presieduta da Claudio De Angeli ed il G.S. Madonna del Cavatore di Casette di Massa presieduto da Giovanni Salvatori e che in fatto di juniores ha al suo attivo anche l’organizzazione di tappe del Giro della Lunigiana. L’iniziativa consiste nell’istituzione di una Challenge per juniores con due gare in programma, sabato 31 luglio 2021 a Casciana Terme (PI) la Coppa Comune di Casciana Terme Lari-Memorial Mario Rifiuti, cui farà seguito domenica 1 agosto a Casette di Massa il Trofeo Madonna del Cavatore. Per la speciale classifica i punteggi riguarderanno i primi 15 classificati delle due gare, per i primi sei a scalare da 25 a 10 punti, mentre dal 7° al 15° è previsto un punto. In caso di parità nel punteggio conterà il miglior piazzamento nella seconda prova. Ma ci sarà una classifica anche per i direttori sportivi sulla base dei risultati delle singole società ottenuti dagli atleti nelle due prove.

La premiazione avverrà al termine della “Due Giorni Juniores” a Casette di Massa e la consegna dei premi sarà effettuata esclusivamente in loco ed ai diretti interessati. Al vincitore, al secondo classificato e al terzo classificato della speciale classifica elaborata al termine delle due prove, verrà consegnata dagli organizzatori una Targa ricordo.

Ai tecnici del team che risulterà primo classificato sarà assegnato un premio di € 300 euro, 200 euro al 2° e 100 euro al 3°. Nei prossimi giorni presenteremo nei dettagli le due gare juniores di Casciana Terme e Casette di Massa, che costituiscono due eventi sicuramente interessanti sotto l’aspetto tecnico e agonistico.

Antonio Mannori

                      

BELLA SERATA DELLA CANOTTIERI FIRENZE IN ONORE DI GASTONE NENCINI

 

La mostra dedicata a Gastone Nencini

La chiusura della mostra che ha avuto un grande successo e la splendida serata presso la storica sede della Società Canottieri Firenze, l’ultimo atto dell’omaggio della società fiorentina a Gastone Nencini con la proiezione del lungometraggio “Gastone Nencini storia di un Campione”. Un bellissimo e partecipato tributo al campione toscano che ha emozionato la moglie Maria Pia e i figli di Nencini. Una serata di sport nel connubio perfetto tra ciclismo e canottaggio, due discipline sportive unite dal patrimonio storico di grandi campioni. Le parole di Michele Nannelli presidente della Canottieri, di Marco Vichi autore del filmato e di Saverio Metti presidente del Comitato Regionale Toscana della Federciclismo, hanno evidenziato ancora una volta il talento del campione mugellano vincitore di Giro d’Italia 1957 e Tour de France 1960. Ad arricchire l’evento ha contribuito la partecipazione di collezionisti con l’esposizione di rari cimeli quali la maglia rosa e la bandierina di start della tappa Siena-Montecatini del Giro 1957 e la bicicletta del Giro 1958, grazie al prezioso contributo di Mario Cellai, Rossano Del Mira e Andrea Martini.

Antonio Mannori