IL TRACCIATO DEL GIRO D’ITALIA A FIRENZE

L’organizzazione del Giro d’Italia 2021 ha previsto come sarà l’attraversamento di Firenze (sempre suscettibile di variazioni) in occasione della 12^ tappa, giovedì 20 maggio da Siena a Bagno di Romagna, denominata tappa Gino Bartali e che ricorderà anche Alfredo Martini. L’entrata in provincia di Firenze a Panzano in Chianti (Km 29), quindi Greve, Strada in Chianti, Grassima, Ponte a Ema, via Chiantigiana, viale Europa, viale Giannotti, Ponte G. Da Verrazzano, via Lungo l’Affrico, viale Paoli, Viale dei Mille (Km 61), Piazza delle Cure, Ponte Rosso, via Puccinotti, Piazza Leopoldo, via Vittorio Emanuele, viale Morgagni, via Reginaldo Giuliani, via Sestese, Sesto, via 1° Maggio, via Ginori, via di Gualdo, Monte Morello (Km 82), Montorsoli, Pratolino, Vetta Le Croci, Le Sieci, Pontassieve, Borselli, Passo della Consuma per entrare in provincia di Arezzo.

SIENA E MONTALCINO PENSANO AL GIRO D’ITALIA

Saranno due giorni di grande festa con il Giro d’Italia in provincia di Siena, prima con l’arrivo di tappa a Montalcino (il 19 maggio è in programma la Perugia-Montalcino), e il giorno dopo con la partenza da Piazza del Campo della frazione che porterà da Siena a Bagno di Romagna, attraversando anche la città di Firenze, oltreché transitare da Ponte a Ema in onore di Gino Bartali e da Sesto Fiorentino nel ricordo di Alfredo Martini. Il Giro d’Italia mancava da Montalcino dal 2010 mentre a Siena addirittura da 35 anni. Delle due tappe del 104° Giro d’Italia, in cui si celebrano i 90 anni della maglia rosa, si è parlato questa mattina a Montalcino.

La Wine Stage sarà la Perugia-Montalcino (163 km) con l’omaggio al vino Brunello dopo 35 km di strade bianche nel finale. La Siena-Bagno di Romagna (209 km) ricorderà invece i due grandi personaggi. L’evento è stato presentato con gli interventi, tra gli altri, del direttore del Giro d’Italia Mauro Vegni, di Francesco Moser e del commissario tecnico della nazionale italiana Davide Cassani. Atteso da appassionati e residenti l’evento vede la sinergia tra i comuni di Montalcino e Siena e la partnership con il Consorzio del vino Brunello di Montalcino.”

Come agricoltori e produttori di vino troviamo molte analogie tra noi e il mondo del ciclismo – ha detto il presidente del Consorzio del Brunello Fabrizio Bindocci – entrambi esprimiamo e suscitiamo passione, condividiamo fatica, pazienza e talento”.

Il sindaco di Montalcino Silvio Franceschelli ha aggiunto: “Per tutti noi aver riportato la corsa rosa a Montalcino, in un anno così difficile, è motivo di orgoglio e vuole essere il segnale che guardare con ottimismo e fiducia ad una ripartenza del nostro territorio, è possibile”.

E proprio Siena e il suo territorio negli ultimi anni sono diventate riferimento per il grande ciclismo con la classica Strade Bianche che, di fatto, apre la stagione del ciclismo. “Il progetto Strade di Siena – ha concluso Alberto Tirelli, assessore al turismo del comune di Siena – nasce proprio dalla volontà di creare un vero e proprio sistema di accoglienza per il cicloturista, in un territorio particolarmente vocato a questo scopo”.

 

A BACCHERETO AL LAVORO PER IL TRICOLORE U23

Meno di tre mesi alla data di sabato 19 giugno, giorno in cui a Bacchereto di Carmignano si svolgerà il 65° Giro del Montalbano valevole come Campionato Italiano Under 23. La gara sarà organizzata dalla U.C. Seanese Corse (presidente Marco Fuochi) e dal G.S. Bacchereto rappresentato da Luciano Lenzi, storico dirigente di Bacchereto, fondatore della gara con il compianto Luigi Bellini nel 1954 e che ha organizzato tutte le edizioni della classica per dilettanti. La prova in programma l’anno scorso fu annullata per il Covid e la Federciclismo ha nuovamente e giustamente riproposto la stessa organizzazione per l’attesa gara. Proprio in questi giorni è iniziato il lavoro, mentre il Comune di Carmignano ha concesso il patrocinio e deliberato uno contributo di 11mila 500 euro per la manifestazione.

Nulla cambierà rispetto a quello che era previsto lo scorso per il ritrovo, la partenza e soprattutto il traguardo, in quanto nel centro di Bacchereto non esistono ampie zone per posizionare le strutture occorrenti e allestire parcheggi. Da qui la decisione di effettuare ritrovo e partenza ufficiosa della prova tricolore Under 23 a Bacchereto, mentre l’arrivo sarà aggiudicato a Seano (5 Km di distanza) in zona Casa Rossa, dove esiste un ampio rettilineo di arrivo e notevoli possibilità di parcheggiare.

PERCORSO: Dunque sabato 19 giugno ritrovo a Bacchereto e partenza ufficiosa attorno alle 12,30 per raggiungere Seano da dove verrà data la partenza ufficiale. Ci sarà un tratto iniziale interamente in pianura per transitare anche in Provincia di Pistoia e da Casalguidi, per rendere omaggio a Franco Ballerini a 11 anni dalla sua morte. Esaurito il tratto in pianura si tornerà a Seano da dove inizieranno 5 giri con la salita verso Bacchereto, i successivi saliscendi nella zona di Fontemorana, e l’impennata breve ma micidiale di Madonna del Papa. I primi tre giri saranno più lunghi in quanto la corsa giunta in località Comeana proseguirà in provincia di Firenze per transitare sulle colline signesi e quindi da Sant’Angelo a Lecore, per tornare a Seano. Due giri invece saranno più brevi in quanto da Comeana (zona variante) i corridori raggiungeranno Poggio a Caiano e quindi Seano. In quest’ultima località e sull’ampio rettilineo di via Carlo Levi in zona Casa Rossa, sarà posto il traguardo del Campionato Italiano Under 23 dopo 170 chilometri. Sala stampa, locali giuria e segreteria, così come la premiazione, presso la sede del Tennis Club a circa 200 metri dalla zona di arrivo.

ESORDIENTI E ALLIEVI DOMANI L’APERTURA – IN TOSCANA CORRE SOLO LA SECONDA CATEGORIA NELLA COPPA CEI

Parte tra non poche incertezze per colpa del Covid 19 la stagione ciclistica anche per le categorie giovanili, esordienti e allievi, ma la situazione dal punto di vista sanitario, preoccupa non poco atleti, allenatori, tecnici, dirigenti, organizzatori, su come sarà l’attività a partire da domani quando si aprirà la stagione. In Toscana per esempio gli esordienti resteranno ancora al palo, essendo saltata la “Giornata Azzurra” sul circuito di Bellosguardo nei pressi di Cavriglia in provincia di Arezzo. E qui c’è da aggiungere una notizia che deve far riflettere. Il Team Valdinievole una delle società più attive in campo giovanile, andrà addirittura in Sicilia per aprire la stagione esordienti.

ALLIEVI: In Toscana ad oggi i tesserati risultano 184 e nella nostra regione sono previsti anche i più importanti appuntamenti, la disputa nelle zone di Chianciano Terme e Chiusi dei Campionati Italiani maschili e femminili in linea, mentre a Marginone si svolgeranno i tricolori a cronometro sia per gli uomini che per le donne. La due giorni tricolore in linea il 10 e 11 luglio, la rassegna tricolore contro il tempo il 14 agosto. L’apertura stagionale domani 28 marzo con la classica Coppa Giuseppe Cei, una delle più belle e prestigiose gare a livello nazionale. Quasi 200 i corridori al via per un confronto di spessore in un’occasione importante, in quanto la gara lucchese di Monte San Quirico di domani (partenza ore 14,30) sarà la settantesima.

La categoria allievi dopo l’anomala stagione 2020, offre un’ampia rosa di giovani interessanti come Samuele Franchi, vincitore dei titoli toscani come esordiente nel 2019 e l’anno scorso, Cipollini figlio di un ottimo atleta come è stato Cesare e nipote del più celebre Mario, Andrea Stefanelli, i fiorentini Pieralli, Lorello, Merola, Del Frate, Stella, Petri, Del Medico, Piacenza, Cavallaro, Failli, Fejzaj, Bufalini, Anguillesi, Dani, Cardelli, Pini, Nannini, Belloni, Nicolini.

ESORDIENTI: In questa categoria sono 197 gli atleti di 13 e 14 anni tesserati in Toscana. Quelli del 1° anno (classe 2008) arrivano dall’attività giovanissimi e quindi non è davvero il caso di fare nomi, mentre invece tra coloro che già lo scorso anno era nella categoria segnaliamo il campione toscano Gerolamo Manuele Migheli che ha lasciato la Fosco Bessi per il Velo Club Empoli, il fiorentino Pavi Degl’Innocenti, figlio dell’ex professionista Dimitri, i valdarnesi Del Cucina e Frasconi, Ronzoni, Fiaschi, Corrao, Paolini, Giulietti, Galigani. Purtroppo essendo saltata la gara di domani il debutto in Toscana è previsto per domenica 11 aprile a Coltano con arrivo sulla pista del ciclodromo di Coltano, con due gare separate (1° e 2° anno) allestite dalla Coltano Grube, oltre alla competizione per allievi che invece sarà organizzata dalla Butese.